Utente
Salve sono Angelo 38 anni, vivo in Ecuador Sud America.
Qui la mia storia.

Circa un anno e mezzo fa dopo un periodo di fortissimo stress inzio ad avere sempre feci non ben formate e sempre necessita la mattina appena sveglio di andare a defecare, con 2 -3 scariche in un'ora tutte la prima ora della mattina...dato che dopo mesi la situazione non si risolveva un anno fa feci una colonscopia che risulto' non evidenziare nulla, mi venne diagnosticato colon irritabile, e gia' dopo pochi giorni senza alcuna cura, credo per la serenita' di non avere nulla, presi a defecare solido e una o massimo 2 volte al giorno.
4 mesi fa in seguito ad un altro periodo di grandissimo stress (un invaginamento intestinale per mio figlio di pochi mesi con operazione e successiva bustina ) che letteralmente mi distrusse, ripresi ad aver problemi intestinali con feci semiliquide e urgenza di defecare la mattina...un giorno trovai nelle feci tracce di muco con sangue ed andai di nuovo dal medico che mi disse che era stress e pero nelle analisi delle feci risulto amebas histoliticas e quindi mi somministro per 15 giorni etron 250 8 capsule al giorno...durante la cura la voglia di defecare aumenta molto e noto sempre nelle feci muco ma senza sangue...termino la cura faccio l'analisi delle feci e risulta amebas negativo ma miceti(spore di hongos, funghi) positivi con 4 positivi...il dottore mi da un antimicetico, acronistina...le feci si fanno piu' solide e tutto sembra andare bene, anche se continuo ad essere ossessionato nel guardare le feci ogni volta che defeco, ma oggi dopo aver mangiato ieri del formaggio(non lo mangiavo da tempo dal giorni in cui avevo avuto il muco con sangue) un'altra volta stamattina o feci con muco e analizzandole mi sembra di notare in uno dei filamenti delle tracce lievi di sangue. Io vorrei fare un'altra colonscopia ma il medico dice che non ha senso perche' l'ho fatta un anno fa...sono disperato, penso sempre che devo morire, ed entro in un circolo vizioso di ansia ...l'urgenza di defecare e' sempre la mattina con 2-3 anche 4 defecazioni in un'ora prima di fare colazione, poi per tutto il giorno soprattutto se esco fuori di casa non ho bisogno se invece sono a casa ci penso e mi viene da defecare.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'ansia e lo stress sono elementi fondamentali (insieme alla dieta) nell'etiopatogenesi del colon irritabile. Capisco che la malattia di suo figlio abbia contribuito a stressarla in maniera enorme, ma se a questo ci aggiunge la sua immotivata paura di morire ho l'impressione che non ne uscirà mai! Si tranquillizzi e faccia una dieta equilibrata, magari facendosi aiutare dai consigli di un Gastroenterologo: vedrà che le cose miglioreranno molto.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottor Stefano, quindi per lei nonostante questi due casi di muco con tracce di sangue non e' nulla di grave??
le invio, se ha tempo la storia della mia vita e delle patologie che ho avuto


Dall''eta dei 6 anni,un anno dopo che i miei si separassero, ho avuto porpora autoimmune, dopo essere guarito praticamente senza alcuna cura, mi iniziava un''alopecia areata.
All''eta'' di 12 anni mio padre moriva difronte ai miei occhi per infarto.
Da quel giorno ricrescevano tutti i capelli, dopo 4 anni e una lunga malattia moriva mia madre di cancro al seno( i due morivano molto giovani alle soglie dei 40 anni).
Dopo 6 anni dalla morte di mia madre la alopecia areata che mai si era ripresentata, tornava ed in 2 mesi diventava universale.
Facevo mille analisi ma tutto risultava nella norma ed i medici(idi, ospedale di pescara, e la Tosti in Bologna) dicevano che era una questione non patologica ma solamente estetica e che perfortuna non avevo nessuna malattia a parte la alopecia.
Convivevo pero'' con la malattia, mettevo parrucca e inziavo anche a venderle, facevo una psicoterapia in Perugia e mi davano per circa un anno elopram, grazie a questo ansiolitico intramprendevo una vita nomale, mi sposavo .
5 anni fa mi trasferisco con mia moglie in Ecuador dove apriamo un centro di vendita di parrucche, pero'' iniziano attacchi di ansia...ho sempre paura di morire, mi viene una colite cronica ed ogni volta che defeco sono disperato e penso che sto morendo. Se sto a casa defeco a ripetizione e orino ogni minuto, se esco invece sto abbastanza bene ma sempre penso alla mia salute e penso di avere una malattia come i miei genitori che mi portera'' a morire...un anno fa facevo colonscopia a causa della diarrea cronica, tutto risultava normale, ed gia'' una settimana dopo mi passavano tutti i sintomi...ora pero'', dopo 14 mesi dalla cononscopia, a seguito di una malattia del mio bimbo mi tornava la colite...sono ormai 3 mesi che faccio ricerche su cosa succede dopo la morte ...sono onestamente disperato, mi sento come dentro una gabbia autocostruita...e la colite peggiora con muco e ultimamente per 2 volte anche tracce di sangue(forse anche per l'amebeasi che mi si riscontrava)...consultato il medico mi dice che e'' solo stress e devo stare tranquillo ma non ci riesco, anche la notte ho problemi e mi sveglio ripetutamente.Invece di godere la mia paternita(sono padre da pochi mesi e mio figlio fortunatamente e'' guarito dopo l''operazione che ha subito) sto vivendo la situazione malissimo, non so che fare.

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Come vede ciò che le ho detto io più o meno coincide con i consigli dei Colleghi che l'hanno avuta in cura. Se riuscirà a tranquillizzarsi vedrà che tutto andrà meglio.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
Mille grazie, dottor Spina, spero di riuscire a superare questa ansia.

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ma sì, vedrà che con un po' di attenzione potrà farcela benissimo!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente
Anche oggi dopo che ieri tutto bene e dopo aver fatto una rigida dieta ho avuto feci con muco ed in uno c'erano evidenti tracce di sangue.
Faro' la colonscopia, spero che non sia un crhon o peggio un cancro.

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La colonscopia, ovviamente se richiesta dal suo Medico, sarà senz'altro di aiuto per l'eventuale diagnosi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente
Il medico dice che non e' il caso dato che l'ho fatta un anno fa, ma io cosi' non riesco piu' a vivere, oggi andro' in una clinica per prendere appuntamento per la colonscopia.

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se il suo Medico non è d'accordo avrà le sue buone ragioni. Lei ovviamente faccia come crede, ma ricordi che sottoporsi ad un esame invasivo senza alcun motivo non è mai una buona idea.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente
Allora aggiorno la situazione, io mi rivolgo a lei perche' ho molta piu' fiducia di un medico italiano che di un Ecuadoregno, le chiedo scusa per la molestia.
Oggi sono andato alla clinica per prenotare la colonscopia.
Il medico si e' ricordato di me ed ha cercato i risultati della precendente colonscopia nel computer.
Il risultato era colon pulito e senza lesioni, ulcere o noduli(non so come si dice in italiano) e la conclusione a giustificazione della diarrea continua : si presume sindorme del colon irritabile o problemi di malassorbimento.
Mi chiedeva come mai volessi rifar cosi presto una colonscopia alla mia giovane eta(38 anni).
E gli dicevo del muco e del sangue dentro il muco e del mio terrore che avessi una Crhon, un RCU o peggio un cancro.
Mi diceva che era praticamente impossibile dopo cosi' poco tempo che si fosse presentato qualcosa del genere e che lui alle persone della mia eta' consiglia colonscopia non prima di una volta ogni 4 anni.
Gli raccontavo tutti i problemi intestinali (principalmente muco con dentro macchie di sangue), faceva una lunga analisi, palpando collo, controllando polmoni, pancia, controllando se avessi emorroidi(che non ho) ...mi diceva che la pancia ed il colon sembravano in ottimo stato... poi studiava l'analisi delle feci.
Lui mi dice che e' molto probabile io abbia una parassitosi histolitica(uso il termine spagnolo) non curata bene, mi diceva che questa parassitosi provoca proprio questi sintomi e con lo stress si acutizza: tenesmo anale e muco con macchiette di sangue...diceva anche che la positivita' ai miceti era un'altra traccia a supporto dei miei sintomi(dice che provoca tenesmo anale).
Diceva che non devo essere pessimista perche' non era nulla di grave e che non dovevo pensare a malattie che lui definiva rare e mi consigliava questa cura:
ETRON 500 3 VOLTE AL GIORNO PER 10 GIORNI
CIPROLET500(CIPROFLOXACINA) PR 14 GIORNI
UN CALMANTE DI NOME ALPRAZOLAN da prendere quando mi vengono le crisi di panico.

Mi diceva anche che aveva avuto altri casi di Europei che venuti in Ecuador erano stati colpiti da parassitosi histolitica e che non e' facile curare questa parassitosi, al contrario di quello che accade con Ecuatoregni nati qui perche'' il nostro sistema immunitario non e' simile a chi e' stato esposto a questi parassiti sin da piccolo..mi diceva pero' di stare tranquillo che non era nulla di grave.

Dato che insistevo con la colonscopia mi diceva che se i sintomi continuavano mi avrebbe fatto tra dieci giorni una colonscopia per vedere se c'e' qualche ulcera...ma mi diceva di dargli questi 10 giorni di tempo anche perche', diceva, in dieci giorni non puo' peggiorare la situazione.

Gli chiedevo se fosse un ulcera cancerogena se era curabile e mi diceva che dato il brevissimo tempo da quando ho fatto la colonscopia non c'era problema ne possibilita' di avere un cancro maligno.

Gli chiedevo se la ulcera poteva essere cancerogena e diceva che dopo un anno dalla prima colonscopia era molto improbabile se no impossibile.

Qui le mie domande e scusi l'insistenza...non ho fiducia dei medici di qui:

Questa cura secondo lei e' buona?

secondo lei e' realmente vero che un crohn, un urc o un cancro dopo un anno dalla vecchia colonscopia che era risultata non evidenziare nulla e' molto improbabile che si manifestino come dice il medico???

Una parassitosi con micetismo(funghi, non so come si dice in italia) puo causare come dice il medico questa bava con tracce di sangue in mezzo alle feci ???

Dovrei seguire una dieta??(LUI NON MI HA DETTO NULLA ED IO MI SONO SCORDATO DI CHIEDERLO)...I MEDICINALI LI POSSO PRENDERE A STOMACO VUOTO O E' MEGLIO DI NO(NON L'HO CHIESTO).

Scusi se la disturbo con tutte queste domante, un caloroso saluto.

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il ragionamento del Collega non fa una grinza: nessuno può darle consigli, in Italia come in nessun altra parte del mondo, migliori di quelli che ha avuto. Io stesso non avrei saputo fare di meglio, e come vede ci troviamo d'accordo sul fatto che non è consigliabile eseguire una colonscopia a così breve distanza di tempo. Inoltre il Collega ha l'innegabile doppio vantaggio di poterla visitare e di conoscere le malattie locali molto meglio di noi. E forse proprio grazie a questo le ha anche posto un ulteriore sospetto diagnostico (la parassitosi) che ora andrà a verificare. Sono certo che se il Collega deciderà di lasciare l'Equador per venire in Europa non avrà difficoltà a trovare un impiego nei nostri migliori Ospedali.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com