Utente
Gentile dottore, le scrivo per quanto riguarda il mio problema.
La colonscopia la farò a fine giugno perché prima non riesco perché purtroppo non c'è posto.
Volevo chiederle se secondo lei va bene aspettare fino a luglio oppure drvo farla con maggiore urgenza?
Inoltre ho un dolore fastio che parte da dentro l'ombelico e si distende per qualche centimetro sotto l'ombelico lato centro-sx, cosa potrebbe essere secondo lei?
Inoltre il mattino defeco feci quasi sempre formate ma molli, mentre durante la giornata diventano un po dure a volte caprine, colon irritabile? O altro? Posso assumere dei fermenti lattici x aiutare la regolarizzazione dell'intestino?
Ieri sera ho notato nelle feci una piccolissima macchia rossa, non se era sangue, secondo lei un lieve sanguinamento anale si può presentare solo con una piccola macchia? Oppure dovrei pensare ad un residuo alimentare? Le dico che il mio medico diciamo che per tranquillizzarmi un po mi ha detto che i sintomi pottebbe essere quelli di una colite ulcerosa, oppure ad una semplice colite con conseguente proctite.
Grazie dottore

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Credo che possa aspettare anche luglio per la colonscopia, ammesso che vi siano i presupposti per farla davvero... I sintomi da lei descritti sono infatti riconducibili al colon irritabile, ma purtroppo sulla base di ciò che racconta, anche se sembra altamente improbabile, non posso escluderle al 100 per 100 che possa anche esserci una colite ulcerosa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,cosa intende per i presupposti riguardanti la colonscopia?
Le dio che circa un mese fa,in seguito ad mal di pancia defecai delle feci molli con presenza di sangue rosso vivo e una sostanza mucosa scurissima quasi nera.
In corrispondenda a questo episodio avvertivo prurito e dolore anale,il prurito era presente dopo la defecazione e si prolungava per qualche ora.
L'altro giorno ho notato una piccolissima macchia rossa nelle feci,secondo lei un sanguinamento si può presentare solamente con queste caratteristiche?grazie saluti

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Come le ripeto non so se in così giovane età lei ha bisogno di fare una colonscopia: se il Medico Curante che l'ha visitata e ha raccolto la sua anamnesi ha stabilito che deve farla di certo avrà i suoi motivi, anche se ovviamente io, da qui, non posso conoscerli.
Per quanto riguarda il sanguinamento mi pare che le è già stato ampiamente risposto dal Collega più volte intervenuto in merito al suo caso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la sua gentilezza e disponibilità.
Le scrivo perché i miei sintomi mi preoccupano abbastanza.
La prima defecazione di ieri si è presentata con sforzo dovuto alla presenza di gas, con la conseguente fuoriuscita di piccola quantità di feci caprine ricoperte di muco giallognolo.
Ieri sera in seguito ad un mal di pancia ho defecato diarrea non sanguinolenta e senza muco.
Stamane in seguito a sforzo dovuto alla presenza di abbondante gas che fungeva da tappo, ho defecato feci sottili molli con sangue rosso vivo, tipo striature.
In seguito alla defecazione di stamattina avverto un prurito anale.
Inoltre ogni tanto quanto respiro profondamente a volte sento tirare la parte sinistra dell'addome.grazie

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ho letto il suo ultimo post, ma non ho capito qual'è la domanda che vuole farmi...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo dottor Spina,la mia domanda in segiuto al post che lei ha letto,era quella di voler sapere se posso assumere fermenti lattici ad esempio, per poter migliorare la'alternazione dell'alvo irregolare?
Inoltre volevo chiederle se posso usare delle creme per il prurito anale?
Invece per il sanguinamento volevo chiedere un suo parere se il sangue che ho trovato stamane,può essere attribuito allo sforzo della defecazione,perchè come le ho detto avevo una sensazione come se avessi un tappo che si tolto con la fuoriuscita di gas.
Grazie distinti saluti

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
In merito ai consigli sui prodotti da usare non posso esprimermi, in quanto è necessario visitare il paziente per poter dare consigli sui farmaci
Per quanto riguarda il sanguinamento anale invece le confermo che lo sforzo alla defecazione può evidenziare la perdita di sangue proveniente da una ragade o da un'emorroide (effetto "spremitura")
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta.
Le volevo dire che la settimana scorsa ho fatto la visita gastroenterologia, e il dottore ha detto che nn ci sono emorroidi, nessuna anomalia anale, infatti mi ha detto che potrei avere dei diverticoli, secondo lei è possibile alla mia età che ho dei diverticoli sanguinanti? Oppure mi ha detto che il sangue poteva derivare da una proctite, sono abbastanza preoccupato di avere qualche grave patologia, l'unica cosa che mi rassicura un po e la mia giovane età 22 anni grazie saluti

[#9] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta.
Le volevo dire che la settimana scorsa ho fatto la visita gastroenterologia, e il dottore ha detto che nn ci sono emorroidi, nessuna anomalia anale, infatti mi ha detto che potrei avere dei diverticoli, secondo lei è possibile alla mia età che ho dei diverticoli sanguinanti? Oppure mi ha detto che il sangue poteva derivare da una proctite, sono abbastanza preoccupato di avere qualche grave patologia, l'unica cosa che mi rassicura un po e la mia giovane età 22 anni grazie saluti

[#10]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Certo, è possibile. Non estremamente probabile, ma comunque possibile.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#11] dopo  
Utente
La ringrazio dottore della sua gentilezza, ma sa ho paura di avere qualcosa di brutto, lei dice che è più probabile che sia proctite, o diverticoli?
Inoltre dottore, ho sempre fastidio quasi dolore qualche centimetro a sinistra sotto l'ombelico, e quando respiro più a lungo sento tipo tirare, cosa potrebbe essere? Lei dice che con i miei sintomi posso stare relativamente tranquillo? Grazie dottore
Saluti

[#12]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
No, a distanza non posso dirle nulla. Senz'altro la sua giovane età, come ha detto anche lei, gioca a suo favore. Di più però, non avendo poteri paranormali, da qui non posso dirle!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#13] dopo  
Utente
Gentile dottore lw volevo chiedere cosa potrebbe essere quel fastidio a sinistra dell'ombelico? Tipo qualcosa che tira, e molta aria presente, grazie saluti

[#14]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
L'aria senz'altro è uno dei sintomi del colon irritabile. Per il resto non saprei cosa dirle.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#15] dopo  
Utente
Gentile dottore;le scrivo per un suo consiglio.
Da 2 giorni sto prendendo dei fermenti lattici per regolarizzare l'intestino,volevo chiederle se il fastidio che sento all'ombelico possa essere legato ad una forma di colon infiammato o intestito irritato?
Mi sembra che il dolore si manifesti maggiormente quando mi sento gonfio,3settimane ho fatto l'ecografia dell'addome completo,tutto nella norma.
Grazie distinti saluti

[#16]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Credo di sì, ha tutta l'aria di essere uno dei sintomi tipici del colon irritabile.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#17] dopo  
Utente
Gentile dottore,volevo chiedere un suo parere a riguardo di un mio problema.
Da 2 giorni in seguito alla defecazione compare un prurito anale,di maggio intensità sulla parte sinistra,un prurito un pò interno,cosa potrebbe essere?Non ho visto e sentito presenza di emorroidi.
Grazie distinti saluti.

[#18]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Le ragioni per le quali può insorgere un prurito anale sono parecchie. Dia un'occhiata qui https://www.medicitalia.it/minforma/colonproctologia/46-il-prurito-anale-e-perianale.html per avere qualche delucidazione.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#19] dopo  
Utente
Gentile dottore ho visitato il link che mi ha inviato.
Non riesco a collegare il mio prurito, , perché il prurito compare dopo la defecazione e si prolunga x delle ore, ma non sempre si presenta dopo aver defecato, quando defeco feci piu voluminose avverto un po di dolore e a volte bruciore.
Se tutto va bene per inizio giugno faccio la colonscopia, almeno sto più tranquillo, anche se ho un po di timore grazie saluti

[#20]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se la colonscopia le è stata prescritta per altre valide ragioni va bene, ma tenga presente che per il prurito anale non sarebbe affatto utile.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#21] dopo  
Utente
La colonscopia mi è stata prescritta perchè come lei sa ho avuto 2 episodi di sanguinamento anale,in fase di visita gastroentereologica non sono state rilevate emorroidi o simili,il dottore mi ha detto che poteva essere una proctite,ma per sicurezza e per vivere meglio mi ha prescritto la coloscopia,grazie saluti

[#22]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Sembra un po' esagerato prescrivere una colonscopia per un sanguinamento anale a 23 anni, ma evidentemente il Medico che l'ha visitata avrà avuto le sue buone ragioni. E del resto meglio eccedere nei controlli piuttosto che il contrario...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#23] dopo  
Utente
Ha ragione dottore.
Volevo chiederle un suo consiglio perché le mie feci si presentano quasi sempre molli ma formate tipo salsiccia e a volte molli miste a feci tipo caprine, sto prendendo dei fermenti lattici, dovrei assumere altro? ? Può trattarsi di colite? Grazie Saluti

[#24]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se per "colite" intende una Sindrome del Colon Irritabile la risposta è sì. Altrimenti direi di no.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#25] dopo  
Utente
Gentile dottore le volevo chiedere,il dolore sovrapubico o pelvico può essere sintomo del coln irritabile?ne ho sofferto per 5 mesi per una prostatite curata e guarita e non ho più avuto fastidio fino a 3 giorni fa,grazie saluti

[#26]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Beh, è senz'altro più probabile che appunto derivi da una prostatite...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#27] dopo  
Utente
Gentile dottore, quindi lei mi dice che può essere una ricaduta di prostatite? Anche se nel l'ecografia di aprile è risultato tutto nella norma per fortuna,qundi pensavo che si tratte di colon irritabile, saluti

[#28]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
No, non le ho detto questo. Come faccio a dirle che si tratta di una prostatite se non l'ho visitata, scusi? Ho detto che quello che lei ha riferito suggerisce con maggiori probabilità una prostatite che non una sindrome del colon irritabile, ma da qui a dire che "può essere una ricaduta di prostatite" ce ne passa!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#29] dopo  
Utente
Gentile dottore le volevo chiedere un consiglio, sto assumendo fermenti lattici x l'intestino che non mi aiutano molto purtroppo.
Le volevo chiedere cosa potrei fare per regolizzare l'intestino, perché defeco sempre feci dure piccole miste a feci più molli, cosa potrebbe essere? Grazie dottore saluti

[#30]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Provi ad aumentare di parecchio il consumo di acqua e di verdure cotte, quelle cosiddette a foglia larga (bieta, spinaci, etc.).
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#31] dopo  
Utente
Grazie molte dottore.
Secondo lei il tutto può essere sintomo di colon irritabile o intestino irritabile? Venerdi eseguirò la colonscopia ho un po di ansia.
Saluti

[#32]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Credo proprio di sì.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#33] dopo  
Utente
Gentile dottore volevo chiedere un suo parere se mi può aiutare.
La coloscopia è molto dolorosa? Quanto può durare circa? Sono un pò spaventato,spero mi daranno degli antidolorifici.
Grazie saluti

[#34]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Più che dolorosa la definirei fastidiosa. Dura pochi minuti e non si usano antidolorifici. Nei migliori Centri di Endoscopia si pone però il paziente sotto l'effetto di sedativi, il che consente di effettuare l'esame praticamente senza accorgersene. Anche senza sedazione comunque si tratta di un fastidio sopportabile. Ciò che invece è senza dubbio più impegnativo per il paziente non è tanto l'esame in sé, quanto la preparazione che deve essere fatta a casa il giorno prima, senza dubbio parecchio più fastidiosa appunto che non la colonscopia stessa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#35] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la sua risposta e per il suo supporto che mi sta dando, le farò sapere i risultati, spero vada tutto bene, grazie dottore saluti

[#36]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Resto in attesa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#37] dopo  
Utente
Gentile dottore le volevo chiedere un consiglio.
Devo fare la coloscopia venerdì alle ore 12.00 oggi mangio della minestrina e del formaggio fresco, mentre stasera una mozzarella, mentre domani solo the tisane, inoltre volevo chiederle se posso prendere dei tranquillanti venerdi mattina prima della visita, se si, cosa posso prendere?
Perché la colonscopia è senza anestesia, magari mi danno qualcosa li.
Grazie mille saluti

[#38]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Quasi certamente le daranno qualcosa per sedarla nel corso dell'esame: non è consigliabile dunque prendere farmaci di questo tipo poco prima, a meno che non le siano stati specificamente prescritti da un Medico. Se così fosse si ricordi comunque di farlo presente al momento di effettuare la colonscopia.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#39] dopo  
Utente
Gentile dottore le invio la diagnosi della colonscopia.
Congestione emorroidaria e piccola angiodisplasia colon traverso di 3 mm....mi hanno detto che nn è nulla, lei cosa dice? ? Grazie Saluti

[#40]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Confermo. L'angiodisplasia dovrà magari essere tenuta sotto controllo nei prossimi anni, sperando che non comporti sanguinamenti. In ogni caso al momento non c'è nulla da fare, se non che curare le emorroidi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#41] dopo  
Utente
Grazie dottore sono molto più tranquillo, cosa intende x controllo della angiodisplasia? Tra quanti anni più o meno? Volevo chiederle appunto cos'è l'angiodisplasia e che rischi comporta,con il tempo può provocare mmalattie gravi? Grazie dottore saluti

[#42]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
L'angiodisplasia non causa malattie, ma può provocare sanguinamenti: in occasione di future eventuali colonscopie si potrà verificare se è aumentata o altro.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#43] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, ora cerco di starr più tranquillo, grazie di tutto saluti

[#44]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#45] dopo  
Utente
Gentile dottore,le scrivo per un mio problema che da 1 settimana mi tormenta a fasi alternate.
Avverto come un dolore fastidio nella zona sovrapubica,pelvica,fino al mese di marzo ho sofferto di prostatite,guarita con appposita terapia,ora il problema si è ripresentato con un dolore quasi sempre a sinistra e ogni tanto a destra,a volte quando il dolore è presente sul lato sinistro scende fino all'inguine,lei cosa ne pensa?
Cosa mi consiglia? L'intestino sta tornando regolare,grazie dottore saluti.

[#46]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di una pubalgia, mentre sembra meno probabile qualcosa di riferibile ad una patologia erniaria. E' chiaro che per stabilirlo ci vorrebbe una visita.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#47] dopo  
Utente
Gentile dottore,le scrivo in merito al problema che mi tormenta nella zona inguinale e sovrapubica.
L'altra sera mettendo della pomata all'inguine per cercare di alleviare il dolore,ho notato la presenza di una piccolissima pallina,tipo un brufoletto sotto pelle alla bese del pube,è proprio piccola ma è da li che parte il fastidio per poi estendersi vesro l'inguine,cosa potrebbe essere secondo lei?
Grazie distinti saluti

[#48]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Forse è preferibile evitare di procedere a tentoni e utilizzare farmaci, sia pure sotto forma di pomate, senza nessun criterio: come già le ho detto deve farsi visitare.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#49] dopo  
Utente
Gentile dottore volevo chiedere un suo consiglio in attesa di visita dal dottore.
Come le avevo detto ho un problema nella parte inguinale sinistra, non è un forte dolore ma un fastidio, che si presenta dallo scroto sx x poi proseguire verso l'inguine sx, x poi terminare nella zona sovrapubica sx, , più precisamente nella zona dove il pube si attacca all'inguine,a volte sento come un lieve bruciore e prurito, secondo lei è possibile pubalgia? Da 2 anni nn faccio sport in seguito alla rottura del ginocchio.
Grazie dottore saluti

[#50]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Potrebbe anche essere una pubalgia, però non possiamo escludere altre cause.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#51] dopo  
Utente
Gentile dottore mi potrebbe indicare le cause dwi seguenti sintomi, grazie mille saluti

[#52]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Le cause possono essere diverse, e non possiamo metterci qui a fare gli elenchi. A lei serve sapere quali sono le cause del suo problema, non le servono tre o quattro ipotesi teoriche che poi non trovano riscontro nella clinica. Deve farsi visitare, e non è la prima volta che le do questo consiglio.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#53] dopo  
Utente
Gentile dottore ho bisogno di un suo consulto in merito al mio problema.
Da alcuni giorni ho un fastidio nella zona del perineo, una sensazione di bruciore e prurito, non dolore,
Noto che nel punto dove sento il fastidio c'è una vena un po gonfia che mi provoca i sintomi descritti, inoltre durante la minzione ho dei bruciori, cosa potrebbe essere? Grazie saluti

[#54]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere una prostatite, una patologia emorroidaria, una ragade, una pubalgia, un'infezione urinaria. Al momento non mi vengono in mente ulteriori possibilità, ma non posso escludere che possa trattarsi anche di altro.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#55] dopo  
Utente
Gentile dottore avrei bisogno di un suo consulto in merito al mio problema, da un mese ho un dolore inguinale sinistro e alla base del pene a sinistra soprattutto al pene toccando ci sono come dei nervi, non so se dipende da quello, la scorsa settimana in seguito ad una ecografia mi hanno diagnosticato un varicocele sinistro, volevo chiedere se il dolore al pene sul lato sinistro può essere legato al varicocele, il dolore è presente durante tutto il giorno, di notte no.
Il dolore è alla base del pene lato sx, , Grazie saluti

[#56]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Il varicocele più che un vero e proprio dolore in genere può generare un certo fastidio alla regione sinistra del pene e soprattutto all'emiscroto omolaterale. Qualcosa di più può trovarla qui https://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-generale/87-il-varicocele.html
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#57] dopo  
Utente
Grazie dottore io sento più come un dolore muscolare quindi forse non centra il varicocele, ho preso delle brufen ma nn mi hanno dato solievo, il dolore è sempre in un punto preciso tra la base del pene toccando sento come un nervo o un tendine, secondo lei di cosa si potrebbe trattare, circa 9 mesi fa ho avuto una prostatite, ora la prostata è nella norma però presenta calcificazioni prostatiche, possono provocare dolore? Grazie saluti

[#58]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
E' pur vero però che se si fosse trattato di un dolore muscolare quasi certamente il Brufen le avrebbe dato un po' di sollievo...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com