Utente
Gentilissimi dottori provo a rivolgermi a voi dopo aver sentito vari urologi andrologi neurologi.E' da circa otto anni che ormai soffro di un disturbo che non mi da tregua , sento un fastidio, stimolo in zona perineale leggermente sopra l'ano dalle foto anatomiche posso descriverlo in prossimità del centro tendineo sopra l'ano o poco sopra prossimità del muscolo bulbo cavernoso.
La sensazione e tipo di pressione stimolazione continua che quando molto intensa mi porta alla dislocazione della sensazione orgasmica dal glande nella zona prima citata.
Inoltre sento una sensazione di astenia dei muscoli dei glutei e perineali che causano una sensazione di non totale controllo della postura e mancato equilibrio anche se sforzandomi riesco ugualmente a camminare in modo corretto.
Dal punto di vista dell'apparato genito-urinario sembra tutto ok(valori normali,assenza di infezioni,batteri) dal punto di vista neurologico ok (risonanze lombo sacrali,encefalo).Sono stanco di passare da un medico da un altro,e dei mille esami.
La mia condizione in genere si acerba nei mesi molto caldi , è diventata proprio insostenibile, ho notato dopo l'atto della defecazione per un brevissimo periodo il fastidio mi da un po tregua, mi sono reso conto che vado molto spesso ad evacuare anche 5-6 volte a di e per quantità molto modeste di feci, probabilmente proprio perchè questo atto ma genera un minimo di sollievo.
A volte non sempre le feci risultano un po schiacciare ma in genere non ho una esagerata difficoltà nell'evacuazione non ho bruciori ne perdite di sangue, a volte capita di avere una elevata quantità di muco nelle feci.
Riflettendo, non c'è una minima possibilità che il fastidio pressione che io percepisco nella parte superiore dell'ano sia in realtà dovuto alla presenza di qualcosa in quel lato ma nella parte interna dell'ano?ma come si spiega l'interazione con la sensazione di astenia della muscolatura dei glutei e perineale? non penso che emorroidi possano dare tali sintomi, e se fosse un tumore con metastasi in più di 9 anni penso sarei già morto? Per il disturbo della sensazione orgasmica potrebbe avere forse una possibile implicazione nel caso delle emorroidi o altro premessero a livello della prostata o qualche centro sensibile stimolandolo?
Giorni fa ho deciso spinto dall'esasperazione di provare a sentire io stesso infilando un dito nell'ano se ci fosse qualcosa, e devo dire che nella parte posteriore verso il coccige la via era sgombra si sentivano le pieghe a forma di anello del retto, ma nella parte anteriore verso la prostata cera come un piccolo spazio vuoto come una camera ma subito sopra una grande massa molle che si ripiegava su questo spazio vuoto dove penso dietro sia localizzata la prostata, tale massa liscia e molle penso di circa 3-4 cm ostruiva parte dell'orifizio costringendo le feci a passare in uno spazio ridotto nella parte posteriore dell'ano,. quella massa cosa potrebbe essere? potrebbe essere la causa dei mie problemi?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica

>> provo a rivolgermi a voi dopo aver sentito vari urologi andrologi neurologi <<

Mi chiedo: ha eseguito una visita gastroenterologica/proctologica ?

cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentilisimo Dr. Felice Cosentino la ringrazio per la celere risposta.
Nel frattempo mi è arrivato il referto di una risonanza richiesta dal medico di famiglia :

Segni di discopatia modesti al passaggio dorso lombare a livello lombare prossimale con piccole ernie intraspongiose come per fenomeni osteocondrosici.
Minimo atteggiamento scoliotico del rachide DX convesso nel tratto prossimale con altrettanto modesta rotazione in senso antiorario dei metameri.
Non sono presenti ernie discali.
Relativa ipertrofia delle componenti articolari nel tratto distale in particolare L4-L5 con iniziale riduzione dei diametri del canale per quanto segnalato e per una base primitiva per peduncoli corti.
Il cono midollare è localizzato a livello di D12
Minima protrusione discale mediana L5 S1

No non sono andato da un gastroenterologo/proctologo perché il mio medico di famiglia pensa che non centri con il mio disturbo, ripeto non rilevo a vista sangue nelle feci, non senso dolore nella defecazione e non è una sensazione di dolore mal di pancia che mi costringe ad andare spesso al bagno( anche 5 o 6 volte al giorno e spesso per evacuare poco o nulla ma solo per il compimento dell'atto il quale mi da un temporaneo sollievo alla mia generale sintomatologia ) ma la sensazione di iperestesia nella zona perineale in prossimità del centro tendineo poco sopra l'ano.
Che ripeto mi porta a questo disturbo generale:
(La sensazione e tipo di pressione stimolazione continua che quando molto intensa mi porta alla dislocazione della sensazione orgasmica dal glande nella zona prima citata.
Inoltre sento una sensazione di astenia dei muscoli dei glutei e perineali che causano una sensazione di non totale controllo della postura e mancato equilibrio anche se sforzandomi riesco ugualmente a camminare in modo corretto).
Ripeto: Giorni fa ho deciso spinto dall'esasperazione di provare a sentire io stesso infilando un dito nell'ano se ci fosse qualcosa, e devo dire che nella parte posteriore verso il coccige la via era sgombra si sentivano le pieghe a forma di anello del retto, ma nella parte anteriore verso la prostata cera come un piccolo spazio vuoto come una camera ma subito sopra una grande massa molle che si ripiegava su questo spazio vuoto dove penso dietro sia localizzata la prostata, tale massa liscia e molle penso di circa 3-4 cm ostruiva parte dell'orifizio costringendo le feci a passare in uno spazio piu ridotto nella parte posteriore dell'ano,. quella massa cosa potrebbe essere? potrebbe essere la causa dei mie problemi?

Secondo il medico di famiglia in miei problemi non dipendono da questo che potrebbero essere emorroidi, ma potrebbero essere dovuti a uno schiacciamento di qualche nervo come l's1 citato nella risonanza , o del nervo pudendo che mi provoca la dislocazione della sensazione orgasmica, l'iperestesia nella zona sopra l'ano e il fastidio di non totale controllo della stabilità della muscolatura perineale e glutei con senso di instabilità nella camminata.

Voi cosa ne pensate? essendo più' specializzati nel campo gastrico è il caso di escludere momentaneamente l'ipotesi di emorroidi o prolasso rettale che potrebbe interferire con la sensazione orgasmica e l'iperestesia in quel punto e la sensazione di astenia dei muscoli pelvici e glutei?

Il medico di famiglia sta valutando se sia più opportuno farmi visitare da un neurologo che da un andrologo . Visto che questo disturbo mi accompagna ormai da anni, diventando nei suoi momenti più acerbi quasi invalidante chiedo a voi un parere un consiglio.
Attendo speranzoso un vostro consiglio.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> Giorni fa ho deciso spinto dall'esasperazione di provare a sentire io stesso infilando un dito nell'ano <<


Ecco per cui insisto che venga visto da un proctologo o gastroenterologo.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it