Utente
Salve
In questi ultimi 5-6 anni ho sofferto raramente (tipo una volta l’anno) di questo problema: essendo da sempre molto stitico, talvolta è successo che essendo le feci durissime successivamente avevo nell’ordine:sanguinamento notevole, dolore nella zona anale e intorno, febbre a 38 della durata di una giornata. Ho sempre pensato fossero delle emorroidi con infezione e sempre trascurato il tutto. Gli ultimi episodi si son verificati a dicembre e poi a marzo. Da allora ho deciso di combattere la stitichezza divenendo piu regolare e devo ammettere che il problema non si è piu riproposto per ora, tranne una volta un piccolo sanguinamento. L’unica cosa che è costante quando vado in bagno è un piccolo bruciore quando passano le feci (soprattutto se non sono molli) all’altezza dell’ano e talvolta la sensazione di indolenzimento nella zona anale e perianale. Se per esempio sto un paio di giorni senza andare in bagno non avverto nulla. Avendo un po “studiato” qua e la su internet so che si potrebbe trattare di una fistola/ascesso anale (vista la febbre), mi chiedo visto che non ho ne prurito ne di aver mai visto nei precedenti episodi descritti ne tuttora pus, di cosa si potrebbe trattare?
Ps non ho mai preso farmaci

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La sintomatologia non e' suggestiva di fistola tuttavia una visita proctologica e' essenziale per definire il problema.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se non c'è pus non c'è ascesso, ma oltre a ciò mi pare che quello che dice, più che di una patologia del genere, sembra suggestivo piuttosto di una malattia emorroidaria. La sua descrizione tuttavia lascia aperti molti dubbi, per cui è per assolutamente necessaria una visita dal suo Medico per definire con certezza la natura del problema.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#3] dopo  
Utente
Dottori vi ringrazio per le risposte non appena torneranno dalle ferie mi faro controllare.

Quello che vorrei capire sul pus è questo: lo dovrei rinvenire SOLO al momento della defecazione tra le feci? O anche in altri momenti come semplici tracce nelle mutande o al tatto se provassi io una esplorazione manualmente? e poi che aspetto dovrebbe avere qualcosa di semiliquido e di che colore?
Perche magari sono io che non ci ho fatto caso.


Grazie

[#4]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Il pus è semidenso, giallastro e maleodorante; si può trovare in uscita da una qualsiasi regione o ferita infetta.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com