Utente
Buongiorno dottori,
penso che il titolo dica tutto, ma voglio spiegare bene.. La sera/notte tra venerdì e sabato ho avuto tre episodi di diarrea ravvicinata, con crampi alla pancia, ho attribuito tutto alla mia colite nervosa, in quanto in questo periodo sono estremamente stressata per gli esami all'università e quindi vivo con orari e tempi stressanti. Passato il tutto non ho avuto più nulla, fino a quando domenica mi sono accorta che mentre mi pulivo diciamo, ho avvertito un leggerissimo "fastidio" sulla pelle, ma neanche da definirsi tale, come se la pelle fosse un pochino più sensibile. Bene sono andata a controllare e ho notato che appena sotto la parte posteriore dell'ano, dove sta anche la "riga" (scusatemi non so come definirla) delle natiche ed esteso poco a destra e un pochino di più a sinistra, c'era una chiazza rossa, come una irritazione, con tanto di capillari arrossati visibili. Bene io mi sono spaventata subito, pensando potesse essere un ascesso, ma mantenendo la calma ho iniziato a mettere l'unica crema che mi è venuta in mente, cioè il Penaten quello per i bambini. Oggi siamo a martedì e a tre giorni di distanza devo dire che la situazione è migliorata, l'irritazione c'è ancora, ma non è più rossa come domenica, piuttosto adesso è rosa un po' più acceso del normale, ancora con dei capillari visibili. La cosa che mi fa pensare è la sensibilità della pelle proprio nel punto in cui ci sono più capillari visibili, non so se rendo l'idea.. Ho provato a controllare la parte anche provando a vedere se sentivo dolore, se c'era gonfiore o un "bozzo" sotto la pelle, ma non ho niente, non sento niente soprattutto, niente dolore, niente gonfiore ne prurito e niente tumefazioni ecco e neanche problemi alla defecazione. Mi chiedo se a distanza di tre giorni posso essere tranquilla o potrebbe essere un ascesso.
Grazie mille e buona giornata.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nessun ascesso,
sembrerebbe una irritazione superficiale della cute,
verosimilmente legata alla diarrea.

Ovviamente, dati i limiti del consulto a distanza, deve farsi visitare.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio per la risposta,
adesso voglio vedere se nei giorni a seguire la cosa persiste oppure no, perché per ora è migliorata in questi giorni. Volevo chiederle, un ascesso come si presenta? Dopo tre giorni dovrei avere altri sintomi vero? La ringrazio ancora

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha aspetti e sintomi completamente diversi da quanto racconta
... ma ricordi di evitare autodiagnosi e di farsi visitare!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it