Utente 140XXX
Caro Dott. Cosentino, gentili medici,sono di nuovo qui a disturbarvi per chiederVi un gentile consulto su quanto mi sta capitando da alcuni mesi.
Io sono un ragazzo un po sovrappeso, 184 cm per 93 kg e sofferente ahi me da ben più di 15 anni, nonostante ho quasi 30 anni, di emorroidi interne ed esterne avvolte trombizzate e avvolte sanguinanti.
Il problema che riscontro è che, dopo aver defecato in maniera molto soddisfacente, dopo qualche ora ho la sensazione che il mio ano si aprisse e dopo questa sensazione, mi ritrovo il sedere bagnato di una gelatina color marroncina chiara o trasparente.
Non mi è mai sembrato di vederlo assieme al sangue rosso vivo o rosso scuro.
Penso molto probabilmente che sia muco, ma questo da cosa è dovuto?
Amo il peperoncino,le spezie, e i salumi, può essere questa alimentazione cosi sregolata?
Possono essere queste emorroidi con questo prolasso?
Inoltre, soffro molto di aerofagia e faccio molte flautanze sia dopo aver defecato sia prima e durante i giorni che non vado di corpo.
Visto che sono un po ipocondriaco, visto che quando sono in ansia scarico molto sull'intestino avendo ma di pancia o diarree, visto che mia madre è un paziente oncologico, alla fine del 2009 ho deciso di effettuare una colonscopia con questo risultato :

PRESENZA DI PROLASSO MUCOSO RETTO ANALE, SI PROCEDE FINO AL CECO SENZA INCONTRARE ALTERAZIONI.

Il medico mi ha comunicato che, ho questo prolasso e queste emorroidi di 2/3 grado.
Ora dopo quasi 5 anni mi sono un po ingrassato e ogni tanto soffro di queste crisi emorroidali con arrossamenti , gonfiori e dolori di questi gaviccioli di emorroidi, fino a che si rompono o si riassorbono con la crema proctolyn e uan insieme.
Come posso eliminare questo imbarazzante problema?
Spero che non sia nulla di grave.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo, l'ano umido ossia la perdita involontaria si secreti mucosi, liquido fecale, é dato dalla patologia anale (prolasso mucoso, emorroidi) riscontrata. Poi la sua alimentazione non aiuta. Si rivolga ad un specialista proctologo che saprà darle il giusto orientamento.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 140XXX

va benissimo dott. cosentino, effettuerò visita proctologica il prima possibile.
le farò sapere, se non darò fastidio.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente. Mi aggiorni pure.

Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 140XXX

Caro dottore Cosentino, riaccendo questa discussione per dirle che ho effettuato visita proctologica e mi hanno confermato il prolasso mucoso retto anale con emorroide interne ed esterne di 2 3 grado.
Mi ha consigliato ancora di non effettuare intervento e fare tanto sport e seguire l'alimentazione corretta e dimagrire un po di peso ed essere maniaci nell'igiene, perché queste emorroidi non consentono una agevole pulizia.
Ho chiesto se dovessi ripetere la colonscopia effettuata ormai quasi 6 anni fa con il seguente referto, ma mi è stato detto che alla mia età e già con una colonscopia effettuata non serve:

Presenza di prolasso mucoso retto anale. si procede fino al ceco senza incontrare alterazioni. emorroidi int ed esterne tra 2-3 grado.

L'esame non ha chiesto biopsie.

Questa mattina, invece nel defecare, ho notato che le feci erano un po morbide del solito, ma normali (non diarrea) ma quando sono andato a pulire per la seconda volta, ho notato sangue insieme alle feci sulla carta igienica.
Controllando per bene, ho notato che nella tazza,era presente un po di sangue rosso vivo accanto alle fece ed osservando e toccando si è staccato dalle feci galleggiando(muco?), e la prima pulitura sulla carta era più rossa della seconda, era sangue!
La tazza non era rossa , come capita avvolte di trovare proprio i sacchetti emorroidali neri con dentro sangue rosso vivo.
Pulendomi ancora, ho continuato a vedere sulla carta igienica puntini di sangue rosso vivo.
Il giorno prima, avevo defecato in maniera importante e sentendo qualche fastidio nella parte finale ma senza fuoriuscita di sangue.
Stringendo il sedere e passando un dito nell'ano, oltre a sentire le emorroidi , inserendolo poco poco sento un fastidio classico delle emorroidi; un piccolissimo sacchetto dolente al tatto.
Potrebbero essersi rotte le emorroidi intere stamane?
Inoltre, sempre al tatto ho notato come dei semini di buccia di arancia, e chiedendo al proctologo, mi ha comunicato che sono le cicatrice dei vecchi trombi emorroidali. conferma?
Sono abbastanza tranquillo, nonostante il pensiero su qualcosa di brutto mi viene sempre.
Cosa mi consiglia di fare?
un'altra visita e un'altra colonscopia?
Grazie mille per la sua gentilezza e disponibilità corredata sempre dalla sua infinità professionalità.
Saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non deve fare altro. Deve solo non preoccuparsi ed evitare di concentrarsi su un NON problema.


Auguroni.



Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 140XXX

Grazie mille per la sua risposta.
mi concentrerò su tale.
buona giornata e auguri di buone feste.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buone festività anche a lei.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it