Utente
Salve,
io vorrei un informazione è un anno che ricompaiono condilomi perianali, sempre rimossi da dermatologo.
Ho fatto un visita proctologica e non volendo rimuoverli in ambulatorio il chirurgo ha optato per un operazione con anestesia locale (spinale) in day ospital per un eventuale rimozione interna senza sapere dell'effettiva presenza di essi all'interno del canale rettale( ha eseguito solo una visita visiva).

Mi chiedevo che probabilità hanno i condilomi anali di penetrare all'interno del retto? specifico che non ho avuto rapporti sessuali nell'ultimo anno e mai avuto rapporti anali, sono eterosessuale.

Nel caso continuassi con la rimozione esterna da dermatologo, in attesa di un miglioramento delle mie difese immunitarie, cosa succederebbe se ci fossero dei condilomi rettali non trattati chirurgicamente? E' possibile una loro regressione con il tempo?

In caso di intervento, quali sono le conseguenza del post operatorio ? Il chirurgo ha specificato che l'intervento richiede una forte dilatazione dell'ano e che mi fa proprendere per una via alternativa a tale intervento ...

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
I condilomi possono crescere e svilupparsi nel canale anale, ma non nel retto.
Una bonifica della zona perianale deve sempre escludere la presenza di condilomi nel canale anale.
Un' anoscopia sarà sufficiente ad evidenziare eventuali condilomi anali.
Una bonifica non corretta, con condilomi residui anali, favorirà una recidiva.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com