Utente 391XXX
Buongiorno, sono stato operato di emorroidi di terzo grado con prolasso esterno l'11 settembre, quindi 10 giorni fa con la tecnica thd.
Ho due quesiti da porre sperando in una vostra risposta visto anche l' ansia che mi sta prendendo. I primi giorni ho seguito alla lettera tutto ciò che mi era stato detto e a parte leggere perdite di sangue tutto ok. Il settimo e l' ottavo giorno dopo l' intervento ho avuto perdite di sangue molto più consistenti, telefonato quindi al medico operante mi ha detto che poteva succedere al che non mi preoccupo troppo anche se tutto quel sangue un po' mi ha spaventato..
9 e 10 giorno cioè ieri e oggi sento dolori esterni più forti mentre internamente il dolore cala piano piano. Oggi alla visita di controllo mi viene detto di fare attenzione a non spingere tanto durante la defecazione perché altrimenti potrei ritrovarmi il prolasso come prima. Stasera arrivato a casa sentendo dolore esterno controllo e vedo e sento un gonfiore sull' ano grande come una noce, che mi ricorda tantissimo le emorroidi prima dell' operazione. Possibile che sia solo uno stadio della guarigione? É proprio dal lato dove si trovava il prolasso e il dolore é davvero simile. Sinceramente solo a pensare a questa eventualità mi cadono le braccia, anche perché io non ho assolutamente spinto in modo esagerato, e soprattutto mi chiedo: Ma se non ha tenuto neanche 10 giorni come si può pensare che tenga per degli anni? Spero davvero in un vostro contento positivo ma devo dire che quello che sento di positivo mi dice ben poco... Grazie per il vostro tempo.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo convenga attendere un po' prima di esprimere un giudizio definitivo sull' esito a lungo termine.
Il sanguinamento si è arrestato vero?
Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 391XXX

Buongiorno,
intanto la ringrazio per la risposta celere e l'interessamento.
Il sanguinamento copioso si, per ora si è arrestato, solo alcune macchie di sangue, ma devo anche dire che negli ultimi due giorni ho seguito appunto il consiglio di andare in bagno solo quando strettamente necessario e cercando di spingere il meno possibile.
Pensavo anch'io bisognasse attendere ancora per un giudizio definitivo, certo però ritrovarsi un rigonfiamento bello grande ritornare dopo soli 10 giorni dall'operazione con gli stessi dolori pre-operatori intimorisce un pò. Non è la prima operazione a cui mi devo sottoporre, eppure questa mi ha davvero buttato giù il morale, forse anche perchè tocca molti aspetti intimi della propria vita privata, e soprattutto perchè questa complicazione mi fa pensare che sia stato tutto inutile.
Spero davvero possa essere solo una reazione alle cuciture, però quello che mi impensierisce è che è comparso dopo dieci giorni, prima sentivo dolore ma era tornato tutto "come nuovo".
Intanto la ringrazio, e aggiornerò la situazione tra un pò, sperando di scrivere novità positive.
Buona Giornata.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Mi auguro vada tutto bene. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 391XXX

Rieccomi,
so che sono passati solo due giorni, ma volevo chiedere, quanto bisogna attendere per capire se questi "tessuti" fuoriusciti possano ancora essere riassorbiti o se invece, come ho paura, si debba procedere in qualche altra maniera?
Perchè ormai il resto del dolore è passato, ma rimane il fastidio procurato da questa specie di prolasso, e anche il fatto che mi faccia più male verso sera, in un periodo in cui sto mangiando quasi esclusivamente verdure cotte, non tocco alcoolici e nulla che possa infiammare.
Insomma quello che volevo capire è se esiste la possibilità che ci possa essere un riassorbimento "naturale" oppure se questo è impossibile....
Chiedo scusa per l'insistenza, ma le giornate sono molto lunghe con queste complicazioni....
Buona giornata.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In genere qualche mese.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente 391XXX

Buongiorno,
ho deciso di scrivere anche se dopo quasi un anno dall'intervento per chiarire alcune cose e lasciare un appunto che possa servire a chi legge i post e deve sottoporsi ad intervento.

Dopo circa tre mesi dall'operazione è scomparso il dolore e anche il piccolo prolasso di cui parlavo è rientrato, e addirittura ho espulso delle parti, mi è stato spiegato dal medico chirurgo, che erano "seccate" dopo l'operazione.
Direi che l'unica controindicazione è che a livello estetico la parte esterna dell'ano non è più come prima, ma mi hanno anche detto che questo è l'intervento che rovina di meno.

Altra cosa è che comunque sono soggetto a infiammazione (mi vengono facilmente anche le afte in bocca) e mi accorgo che se mangio un pò più condito o mangio "male" per qualche giorno di fila poi ho dei bruciori, quindi sicuramente non ci si può sentire completamente esenti dal problema.

Sono però soddisfatto dell'intervento, e in fine direi che sicuramente è un pò più doloroso di quello che scrivono sul sito THD, però il dolore serio dura per pochi giorni, e i problemi post-operatori massimo qualche settimana.

Ringrazio il Dott, Andrea Favara per le gentili risposte e invito chi ha un problema serio di emorroidi ad andare da uno specialista, io ho ritrovato molte energie dopo, ho ricominciato a correre e fare sport, e non mi rendevo conto di quanto mi debilitava.
Buoona giornata.

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Grazie per le sue parole che sottoscrivo completamente.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente 391XXX

Buongiorno,
ho scritto un messaggio molto positivo poco tempo fa dopo l'operazione di emorroidi fatta un anno fa, e oggi torno nell'incubo.
Sono andato in bagno e sulla carta igienica ho lasciato sangue vivo....
E' da un pò che sentito di nuovo un pò di prurito ma nessun dolore come prima dell'operazione.
Quello che voglio chiedervi è questo. Da circa 6 mesi ho ripreso a correre, arrivando attualmente a fare 10 km 3/4 volte a settimana. Questo potrebbe incidere sulla questione? Sono davvero sconfortato perchè la corsa era stata una grande riconquista che mi fa stare bene, ,a dopo meno di un anno avere di nuovo perdite di sangue è deprimente....
Grazie per le vostre risposte,
Buona giornata.

P.S. prenoterò a brevissimo cmq una visita da proctologo.

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo vada rivalutato. La causa potrebbe essere diversa o l'intervento non avere risolto il problema. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#10] dopo  
Utente 391XXX

Buongiorno.
Dopo aver effettuato la visita l'esito è abbastanza sconfortante. Emorroidi prolassate di terzo grado, esattamente come prima dell'operazione, con risultati durati quindi neanche un anno.
Il problema è lo stesso, e mi è stato detto che è probabilmente dovuto al modo in cui evacuo, che è poi normalissimo.....
E mi è anche stato detto che si, l'operazione THD è avvalorata in tutto il mondo ma ha un grado di recidiva più alto.......
Io certo tornassi indietro farei direttamente l'altra operazione, quella più invasiva, che però almeno avrebbe risolto il problema. Ora dopo un anno e dei bei soldini spesi mi ritrovo a pensare a dover rifare una seconda operazione.
Per carità capisco ceh una nuova tecnica meno invasiva è sempre una cosa buona, ma mi viene il dubbio che tutte queste recensioni positive che danno i medici siano un pò "spinte", poi probabilmente sono solo mie idee.....
Intanto ora spero che rimangano come ora cioè senza grande dolore, e cercherò di spostare un pò in avanti l'intervento.
Grazie molte per il suo aiuto costante.
Buona giornata.

[#11]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Condivido in pieno le sue perplessita' e considerazioni. Io non eseguo questo intervento.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it