Utente
Buonasera,

a maggio ho effettuato una colonscopia in seguito a sanguinamento anale (con esame del sangue occulto risultato positivo 2 campioni su 3) e calprotectina aumentata.

REFERTO: L' Esame endoscopico condotto fino al ceco. Valvola ileocecale in sede. Sacco cecale indenne. Ileo esplorato per 20 cm con mucosa rosea e villi ben conformati. (biopsia 1) . Colon destro e trasverso nei limiti (biopsia 2). Colon sinistro e sigma esenti da alterazioni di rilievo e mucosa rosea (biopsia 3).
Tutta l'ampolla rettale presenta multiple lesioni aftoidi, in assenza di alterazioni ulcerative (biopsia 4 ) Canale anale con normale trfismo della mucosa.
CONCLUSIONI: Proctite aftoide severa in paziente con ileoscopia negativa.

ESAME ISTOLOGICO:
BIOPSIA ILEO: Frammenti di mucosa del piccolo intestino con lieve edema nella lamina propria
BIOPSIA COLON DX E SX: Frammenti di mucosa del grosso intestino con lieve edema nella lamina propria
BIOPSIA RETTO: Frammento di mucosa del grosso intestino con edema e moderato aumento dell'infiltrato flogistico cronico nella lamina propria

Il gastroenterologo ha detto che non era nulla di grave e mi ha prescritto una cura per 3 mesi con pentasa (melasanzina) e fermenti lattici

Io continuo ad avere sanguinamento anale che si presenta solo quando vado in bagno ma non sempre nell'arco del mese e indipendentemente da quanto sia io stitica in quel momento. (come era prima )

Resto in attesa di una risposta da chiunque sappia darmi una spiegazione piu' completa rispetto a quella fornita...Potrebbe essere una conseguenza di qualcosa non collegata con l'intestino? grazie

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la terapia per la proctite può essere giusta,il sintomo del sanguinamento al momento della defecazione può essere però sostenuto anche da altre patologie a livello del canale anale, per il quale le consiglio anche una visita proctologica. Non penserei a patologie più gravi al momento.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Grazie x la tempestivita' della risposta, ma con la colonscopia non si vedono patologie del canale anale? Una visita proctologica puo' vedere qualcosa di piu' specifico rispetto a quello che si e' visto con una colonscopia?


[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente alle volte le patologie del tratto terminale del canale anale possono anche sfuggire, considerata comunque una colite che è stata accertata. Inoltre la competenza del proctologo su quel tratto potrebbe essere maggiore in mani esperte.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille faro' una visita proctologica. Un ultima cosa: mi conferma che dalla colonscopia a parte la proctite risulta solo una colite (spero non ulcerosa).? Per quanto riguarda la sindrome del colon irritabile risulta qualcosa? Inoltre..essendo in attesa di un intervento chirurgico x asportare la colecisti piena di calcoli, potrebbe esserci una correlazione tra questi problemi? Grazie

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si, si tratta di una colite specifica. Il colon irritabile può essere presente, ma non necessariamente dà segni alla colonscopia, la correlazione con la calcolosi della colecisti non è dimostrata in maniera chiara.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza