Utente 381XXX
Buonasera,
Sono un trentenne a cui alcuni anni fa è stato diagnosticato un prolasso mucoemorroidario del II-III grado, ho eliminato tutte le abitudini cattive che avevo, migliorata la diate, ma queste benedette spesso si congestionano e si infiammano.
Mi è stato suggerito dal Proctologo, di cui mi fido, di opearmi di THD, mi ha spiegato in cosa consiste etc....
Vengo alla domanda, in rete leggo tanti commenti su post operatori in THD preoccupanti, suppongo che a scrivere siano quelli a cui le cose vanno male e invece magari chi va bene neppure ci pensa ad un forum, ma sono preoccupato.
Il post operatorio è veramente così doloroso e lungo, a me basta anche solo migliorare i sintomi di continuo fastidio che ho.
I punti messi sia per la pessia che per chiudere le vene sono molto dolori al passaggio delle feci, o dipende dall'entità del prolasso e dalla bravura del medico.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
No, in genere il postoperatorio non e' doloroso. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it