Utente 166XXX
Salve dottori, sono un uomo di 30 anni, in sovrappeso. Ho perso mia madre all'età di 1 anno a causa di un cancro del colon. Al momento del decesso mia madre aveva 41 anni e le era stato diagnosticato il cancro in fase già avanzata giusto 6 mesi prima (aveva metastasi al fegato già dal momento della diagnosi che è avvenuta quindi all'età di 40 anni). mio padre è vivo e in salute, senza lesioni evidenti all'ultima colonscopia (che risale a 2 anni fa). Avendo quindi un solo familiare di primo grado colpito e deceduto per cancro del colon all'età di 41 anni, quando devo iniziare io a fare prevenzione? Mio fratello invece ha 39 anni, lui deve già cominciare?
Ho un'ultima questione da chiedere: poichè a mia madre fu diagnosticato un cancro in metastasi praticamente 6 mesi dopo avermi partorito, immagino che fosse malata di cancro già durante la mia gestazione. la mia domanda è quindi: in qualche modo, le cellule tumorali possono aver superato la placenta e aver raggiunto il feto?
grazie per la disponibilità, vi auguro una buona giornata.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La colonscopia dovrà essere eseguita 10 anni prima della data di comparsa del tumore del genitore.

Le cellule non tumorali non hanno superato la placenta. E mi sembra ovvio.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 166XXX

grazie per la celere risposta, dottore. quindi Lei mi conferma che, essendo mia madre deceduta a 41 per cancro del colon, dovrò sottopormi alla mia prima colonscopia già dall'età di 31 anni. Per quanto riguarda il mio secondo quesito, temevo soltanto che qualche cellula tumorale potesse passare senza interferire con la gestazione ma potesse, in qualche modo, rimanere "quiescente" anche per diversi decenni per poi dare vita, in futuro, ad una neoplasia. evidentemente la mia preoccupazione è solo una paranoia priva di fondamento. La ringrazio ancora, cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla, si figuri.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it