Utente 434XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni e da due mesi sto riscontrando un problema che mi sta facendo preoccupare abbastanza.
Uh mese fa, dopo aver fatto un leggero sforzo per andare in bagno (soffro di stitichezza), ho ritrovato il water pieno di sangue e alzandomi continuavo a gocciolare. Prontamente mi sono recata dal mio medico di base che, ritenendo potesse trattarsi di emorroidi, mi ha prescritto degli integratori per rafforzare i vasi sanguigni. Il sanguinamento si è ridotto rispetto alla prima volta,ma mai del tutto eliminato pur avendo seguito la cura e dopo un po' mi è accaduto di nuovo. Qualche giorno fa ho eseguito una visita proctologica e il medico specialista mi ha detto che, almeno in zona perianale non c'era nulla di anomalo né segni di sanguinamento. Ha detto però che potrebbe trattarsi di emorroidi interne e quindi mi ha dato degli integratori e mi ha detto di regolarizzare l'alimentazione. Per sicurezza ho eseguito anche una visita ginecologica ma è risultata negativa.
Stamattina andando di corpo però ho di nuovo perso tanto sangue. Il sangue (di colore rosso vivo) gocciola nel water ed è presente abbondantemente anche sulla carta igienica. Alzata dal water, il sangue scompare. Il dolore è assente del tutto ma mi accorgo di avere delle "palline" all'interno che risultano essere piene di sangue. Mi chiedevo se questo sangue così abbondante è attribuibile a una patologia emorroidaria e se è normale che i risultati della cura che sto seguendo non sono evidenti dopo 2 giorni.
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Comprendiamo la sue preoccupazioni ma a distanza non possiamo contraddire o confermare quello che le è stato detto.
Probabilmente il sanguinamento proviene dalle emorroidi ed è troppo presto per dire che la terapia non ha sortito gli effetti desiderati.
Contatti il suo proctologo per ulteriori chiarimenti sul dosaggio dei farmaci e sulla opportunita di aggiungera altri medicamenti.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 434XXX

Gentili Dottori,
Volevo aggiornare la mia situazione e chiedere anche un ulteriore parere.
Dopo un ulteriore abbondante perdita di sangue dal retto, mi sono recata nuovamente dal proctologo. Questa volta gli ho riferito di essermi accorta che quando ho queste abbondanti perdite di sangue noto una "pallina" che fuoriesce dall'ano. Attraverso l'esplorazione digitale anche lo specialista, a differenza della scorsa volta, ha individuato il nodulo presente appena sopra l'apertura dell'ano che ovviamente appena ha toccato ha cominciato a sanguinare. Mi ha detto anche di aver notato segni di trombosi emorroidaria.
Mi ha consigliato di effettuare una defeco RM perché ritiene che può esserci un prolasso rettale da sindrome da ostruita defecazione e che nel caso si procederà in termini chirurgici.
Essendo molto giovane questa cosa mi ha piuttosto scosso e sono molto preoccupata. Volevo sapere se questa diagnosi fosse effettivamente prettamente legata ai miei sintomi. Io non percepisco assolutamente alcun tipo di dolore ma ho solo queste perdite abbondanti di cui tra l'altro ho cominciato a soffrire solo dopo un episodio avvenuto qualche mese fa in cui effettuando uno sforzo ho preso a sanguinare abbondantemente.
Grazie in anticipo

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solo con una visita è possibile fare delle controdeduzioni.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com