Utente 207XXX
Buongiorno, vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità e gentilezza. Ho bosogno di avere qualche rispota, grazie.

Dopo una visita al centro mts mi il dottore dermatologo mi ha detto che ho dei condilomi anali. La visita è consistita nel vedere i condilomi senza penetrare l'ano col dito o con qualche strumento ma solo aprendolo per vedere.
prima domanda... è normale che la visita sia così? mi è sembrata troppo rapida

Il dottore mi ha fatto subito la richietsa per l'asportazione dei condilomi fissata tra 20 giorni. Mi ha detto però che saranno asportati solo quelli perianali e quelli appena dentro al "bordo" in quanto quelli interni (se ce ne fossero) vanno lasciati li se non danno fastidio perchè anche con la rimozione se il nostro sistema immunitario non li debellasse essi si riformerebbero.
seconda domanda...ma non bisognerebbe eliminarli tutti? e se dovessi eliminare quelli interni sarebbe necesario un ricovero in ospedale, magari anche lungo?

navigando su internet leggo invece che bisognerebbe fare una visita oltre che dal dermatologo anche da un proctologo per un'anoscopia. il dottore invece mi ha già fatto l'impegnativa e io ho già preso l'appuntamento in ambulatorio per la rimozione fissata fra 20 giorni, senza fare rifrimente ad altre visite.
terza domanda...devo fare anche una visita dal proctologo prima di sottopormi all'eliminazione dei condilomi?

quarto (ed ultimo) gruppo di domandine...
durante questi 20 giorni non devo prendere nessuna medicina?
non devo più tocarmi in quella zona per controllare se sono cresciuti o aumentati?
non posso baciare o cose simili la mia partner?

dal basso della mia ignoranza, vi chiedo aiuto

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

il venereologo arriva alla sua zona di competenza e comunuqe sappia che avrà ben visto il limite della patologia;

ovviamente se ritenuto necessario dal dermatologo si potrà procedere con anoscopia e rettoscopia digitale.

L'intervento è ambulatoriale in anestesia locale; solitamente unico, ma se i condilomi sono tantissimi potrebbe essere richiesta una seduta successiva.

Nel frattempo non si deve assumere nulla ed è altamente richiesta l'astensione sessuale.

carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 207XXX

la ringrzio per la velocità nelle risposte, fondamentali per chi come me non sa veramente cosa fare.

astensione dal sesso, ok. ma non possiamo nemmeno baciarci? si trasmette con la saliva?

da stamattina(cioè dalla visita) a stasera i condilomi sono aumentati molto vistosamente all'esterno e all'interno...non lo so. il fatto che aumentino è molto preoccupante? mi consiglia un 'altra visita?


e inoltre devo evitare di fare attività fisica o di sudare per non farli ulteriormente espandere?

grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Evitare attività fisica e controllo specialistico del cavo orale sono altri utili presidi da ottemperare.

Saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 207XXX

controllo specialistico... cioè devo fare una visita dal otorinolaringoiatra? i condilomi vengono anche in bocca?


non ho capito se si trasmettono anche con la saliva, ad esempio baciandosi. è così?

una mezz'ora di calcetto a settimana quindi è sconsigliata?


la ringrazio per la cortese attenzione.

saluti

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
no sempre dal dermo-venereologo.

In caso di lesioni da HPV (condilomi) del cavo orale il contatto diretto può essere a rischio (compreso quindi il bacio, anche se l'HPV non si trova nella saliva)

saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 207XXX

Caro Dottor Laino,

non ho ancora detto alla mia partner dei condilomi anali, ho vergogna e non so come spiegarle che non derivano da rapporti sessuali. Leggendo in internet sembra ovvio che siano la conseguenza di un rapporto sessuale anale. Nel frattempo, ovviamente non abbiamo avuto nessun rapporto sessuale.

inoltre mi sono guardato in bocca e li ho anche sul labbro inferiore. Me li sono autotrasmessi magari toccandomi le labbra o è sintomo di qualcosa di diverso?
cosa posso fare per non farli aumentare e renderli visibili?


senza le sue risposte sarei totalmente al buio.
grazie

Saluti

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
i condilomi sono sicuramente una malattia sessualmente trasmissibile, ma non sempre.

quelli anali e perianali sono possibili anche negli eterosessuali.

I condilomi difficilmente si trasmettono fra bocca e genitali e viceversa, ma non è escludibile.

Solo il trattamento può eliminarli e quindi curare la patologia: non abbia alcuna remora a parlare con la sua partner poichè solo così riuscirete a guarire.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#8] dopo  
Utente 207XXX

la ringrazio per le risposte, le faccio le ultime domande:

domani ne parlerò con la mia partner.

è possibile che io abbia contratto il virus in maniera non sessuale? E poi me lo sono trasmesso alla bocca/genitali/inguine e viceversa? cioè è possibile solo in via teorica oppure, anche se difficilmente, può accadere?


grazie di tutto

Saluti

[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Teoricamente è possibile.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#10] dopo  
Utente 207XXX

potrei averli contratti da lei anche se non ha mai avuto nessun condiloma visibile?

mi consiglia di farle fare degli esami?

grazie

[#11] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
No, la condilomatosi se trasmissibile è presente in entrambi: attenzione però, la diangosi spetta al dermatologo venereologo, non fatela da soli; le dico inoltre che non serve alcun altro esame iniziale.

Ulteriori approfondimenti se vorrà leggendo anche:

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

saluti


Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it