Utente 230XXX
Gentile dottore, sono spaventata a morte. Il 29 di dicembre in seguito ad una forte dissenteria ho iniziato a sentire un fastidioso prurito un una sola regione dell'ano. é localizzato e precisamente ha sede dietro una marisca che mi si è formata nulla parte alta dell'ano appunto. la mia immensa paura è di aver contratto dei condilomi o il mollusco contagioso anche se non saprei proprio come questo possa essere possibile. Nel mese dicembre ho lavorato in un negozio e non ero mai a casa fino a sera tardi quindi ero costretta ad usare bagni pubblici sebbene mi sterilizzassi sempre le mani con gel antibatterico in mancanza di sapone.. L'evento pruriginoso è stato improvviso ed è solo esterno. Mi prude dietro la marisca infatti. Al tatto, e dopo un'ispezione che ho chiesto cortesemente a mia madre di fare, lei ha notato due bollicne una più piccola e l'altra più grande. ho prenotato comunque una visita da una ginecologa che dovrei fare venerdì. Il problema è che nell'attesa sto impazzendo. Non dormo di notte, e vivo con il boccettino di lexothan per placare l'ansia di avere qualcosa di contagioso preso in un bagno pubblico come i condilomi o il mollusco che dovrebbero essere bruciati con relativo dolore. Non mi sono fatta vedere dal mio medico di famiglia perchè di solito lui non visita. Quindi sto aspettando venerdì nel panico. Se aveste ipotesi di cosa possa essere per favore aiutatemi. Il prurito non è persistente, va e viene mi sono decisa ad andare ora perchè è diventato intenso sopratutto dopo la deficazione. Per tenerlo a "bada" sto usando olio di mandole, clostrum e prima usavo il ruscoroid sospettando potesse trattarsi di una ragade anale. queste cose mi bloccano il prurio che poi si riprensenta. La mia paura è anche di avere qualcosa di contagioso e che pulendomi possa spostarlo o estenderlo a tutto l'ano. Vi prego, aiutatemi, sono disperata. So che a breve avrò una visita ma non riesco nemmeno a lavorare tanta ansia accumulo.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Stefano Battaglini

36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile signora, nella mia pratica clinica non mi è mai capitato di osservare dei condilomi o dei molluschi contagiosi in sede anale senza che ci fosse stato un contatto sessuale con una persona affetta da una di queste malattie sessualmente trasmissibili, pertato direi che può moderare la sua ansia ed effettuare una visita dermatologica per avere una diagnosi. cordiali saluti
Dr.Stefano Battaglini
Specialista in dermatologia e venereologia
www.stefanobattaglini.it