Utente 177XXX
Buongiorno,
dall'estate appena passata accuso un problema di bruciore al viso. Inizialmente pensavo fosse dovuto al sole preso in bicicletta, ma in vacanza sono stato al mare e nonostante qualche piccola scottatura non ho accusato lo stesso problema.
Recentemente, circa una settimana fa, si è ripresentato in maniera più acuta. Il viso mi brucia moltissimo, soprattutto nelle zone di fronte, guance e mento. Sono rosso, anche sul collo fino a dietro le orecchie con delle piccole macchioline più visibili dopo una doccia, ma tuttavia non ho bolle ben marcate.
Inoltre accuso anche del prurito non esagerato a braccia, gambe, pancia e schiena.
Ricordo di aver avvertito in passato qualcosa di simile dopo aver mangiato al ristorante giapponese, oppure dopo una cura con Bactrim per una sospetta infezione alle vie urinarie (i cui esami erano risultati però tutti negativi). Tuttavia in questi giorni non ho fatto nessuna delle due cose.

Cosa potrebbe essere?

Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non perda tempo e cerchi di farsi visitare dallo specialista dermatologo venereologo: potrebbe trattassi di un fenomeno acuto ma non solo: anche cause immunologiche croniche possono esordire nelle modalità che descrive.

Saluti e tenga aggiornato il consulto se vorrà
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Sembra una cosa seria... sono molto preoccupato.
Grazie per il consulto

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Deve preoccuparsi solo se non si farà vedere: al contrario massima fiducia e serenità perché il dermatologo le imposterà una corretta diagnosi e terapia e non e' detto che le ipotesi possibili siano quelle più importanti!

Saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 177XXX

Buongiorno dottore,
come aveva ipotizzato il mio disturbo dovrebbe essere causato da una malattia autoimmune ancora in fase iniziale che sta influendo sulla tiroide. A dire il vero la dermatologa mi aveva congedato con una diagnosi di dermatite seborroica, ma i successivi esami del sangue hanno rivelato questa anomalia nel sistema immunitario.
Quello che vorrei chiederle è se, a parte mettermi una cremina all'aloe per tenere idratata la pelle, c'è qualcosa che posso fare visto che la malattia autoimmune è incurabile e al momento non posso iniziare nemmeno la terapia con Eutirox in quanto i valori degli ormoni risultano ancora nella norma.
Oppure devo rassegnarmi a convivere con questo fastidio che si presenta a fasi alterne (per esempio in caso di stress, alcool, quando passo da ambienti freddi a caldi, dopo forti emozioni, ...)?

Grazie mille