Utente 149XXX
Salve..è da qualche settimana, che lavandomi le parti intime, avevo riscontrato circa due "cicciolini" di pelle nella zona dell'ano, che poi ho scoperto dopo una visita qualche giorno fa dal mio medico curante essere condilomi..mi ha tranquillizzato visto che ero molto in ansia che non è niente di grave, però sarebbe meglio toglierli quindi mi ha fissato una visita dal dermatologo per la prossima settimana per poi eventualmente toglierle. Essendo una malattia sessualmente trasmissibile, ho un pò timore di dirlo in famiglia( cioè sanno che ho questi condilomi,ma non sanno bene cosa sono), anche perchè pur avendo poco più di 20 anni, non sanno che ho rapporti sessuali, il medico è obbligato a tenere il segreto giusto? Ad esempio se mia mamma va ad informarsi dal mio medico specialista, lui è legato al "segreto professionale" giusto? E un ultima domanda..ho notato all'entrata della vagina un pezzo di carne ingrossata circa 2 mm di color rosso, diverso da quelli che ho sull'ano( che sono "creste di gallo"?cos'è? sono i condilomi che si sono estesi alla vagina, o è qualcos'altro?Non è niente di allarmante??
Sara

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
la rassicuro sulla pravacy, e sul segreto professionale.
Il suo medico è tenuto certamente alla riservatezza.
Per il resto, con il sospetto di condilomatosi , deve per forza farsi valutare dal dermatologo , che nel caso , contestualmente alla visita, provvederà alla rimozione e successivi controlli.
Proceda velocemente alla visita e applichi massima protezione nei rapporti.
cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile ragazza,
Tutti i medici hanno l'obbligo del segreto professionale quindi le notizie non possono trapelare in nessun modo. Questo è un suo diritto ed un importante obbligo deontologico al quale ogni professionista in medicina è chiamato.
Si assicuri nel caso dovesse rivolgersi ad una struttura pubblica (ospedale o consultorio) che l'azienda sanitaria non abbia eventualmente messo in rete i suoi dati in modo che essi siano leggibili dal medico di medicina generale. Solitamente, poiché prima di immettere questi dati viene fatta firmare una liberatoria per la privacy, si informi bene sulle regole della sua ASL
Se va da un privato ovviamente il problema non si pone.
Cordialissimi saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
senità sulla privacy:

la salute del paziente maggiorenne spetta solo ad egli ed al propio medico di fiducia che rispetterà per obblighi deontologici e legali la sua privacy con chiunque, anche sua madre.

saluti a lei
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 149XXX

Vi ringrazio,ora sono un pò più tranquilla.
Si, prossima settimana ho un appuntamento dal dermatologo, speriamo bene.
Grazie ancora per la vostra disponibilità!