Utente 107XXX
Buonasera, chiedo un gentile parere in merito a questo fastidioso problema: ricorrenti brufoli nella zona vulvare. In passato me ne veniva uno ogni tanto in concomitanza col ciclo, ma da poco più di un mese ne ho ininterrottamente, me ne viene uno dietro l'altro, adesso per esempio ne ho 5! Sono proprio brufoli, con la puntina bianca che "scoppia" una volta matura e fuoriescono nell'ordine pus, siero e sangue. Da qualche mese a questa parte ho avuto anche altri due "cambiamenti", anche se non so se sono inerenti: forte sudorazione maleodorante durante il ciclo (mai capitato, ho sempre sudato pochissimo e senza odore), prurito intimo per qualche giorno al termine del ciclo.
Preciso che: prendo la pillola da anni causa endometriosi, non ho rapporti, curo molto l'igiene, non mi depilo le parti intime, uso solo slip in cotone e, da quando il problema si è presentato, solo pantaloni larghi. Inoltre, fino a 4 anni fa, soffrivo di una grave acne curata efficacemente e definitivamente con Aisoskin.
Grazie a chi vorrà darmi un parere ed un consiglio!

[#1] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Gentile utente,
le cause della sintomatologia da lei riferita possono essere molteplici: follicolite batterica, herpes simplex, candida, etc. Mi rendo conto del suo disagio per cui, le consiglio una visita dermatologica, perché solo in quel caso si potrà formulare una diagnosi e prescrivere una cura specifica.
Cari saluti.
Dr. Maurizio Pallanti
Dermatologo in Rimini

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Grazie Dottore per la sua risposta, ne approfitto per un chiarimento...herpes e candida non sono malattie trasmesse sessualmente? E se si, è verosimile che io possa averle contratte pur non avendo rapporti e non frequentando ad esempio piscina/palestra?
Cordiali saluti

[#3] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Per quanto riguarda l'herpes appare piuttosto improbabile contrarlo senza avere rapporti.
Per la candida il discorso e' diverso perché tale lievito alberga in tutte le cavità del nostro corpo che comunicano con l'esterno e quindi e' presente anche a livello dell'apparato genitale femminile. Diventa patogeno quando,per varie cause, prolifera eccessivamente. Di conseguenza la trasmissione sessuale, pur possibile, non e' la sola causa di candidosi vulvare.
Cari saluti
Dr. Maurizio Pallanti
Dermatologo in Rimini