Utente 348XXX
Buongiorno Dottori, vi contatto per cercare di capire cosa aspettarmi da ciò che mi è accaduto.
Premetto che sono un ragazzo gay.
Qualche giorno fa mentre praticavo sesso orale ad un ragazzo mi sono accordo che sulla pelle del pene avesse qualcosa di strano.
Smessi subito perché sentì e notai un'escrescenza proprio sulla pelle del pene, Chiedendo al tizio di cosa si trattasse, lo stesso mi rispose che l'aveva da tempo e che fosse una pallina di grasso.
Ciò che ricordo perfettamente e che fosse piccola, larga 4mm circa, in rilievo, ma completa liscia e di colore chiaro. Ne aveva una sola per cui non so se devo preoccuparmi per un eventuale esposizione a papilloma virus.
Cari dottori basandovi sulla mia descrizione cosa potrebbe essere?
Grazie infinite in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Se il rapporto non è stato protetto da dispositivo profilattico lei è stato comunque esposto a diverse malattie sessualmente trasmissibili tra cui la sifilide gonorrea l'herpes simplex e i condilomi.

Da qui non possiamo certo diagnosticare l'entità della lesione perché non possiamo vederla, ma le raccomandiamo la visita Venereologica per chiarire qualsiasi suo ulteriore dubbio ed in occasione di qualsiasi situazione a livello buccale.
Per il resto non posso che raccomandarle sempre e comunque l'utilizzo del dispositivo profilattico per ogni tipo di rapporto sessuale.
Cari saluti.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 348XXX

Buongiorno Dottore, Grazie infinite per la risposta, ma volevo chiederle un' altra cosa.
Considerando tutte le malattie a trasmissione sessuale a cui sono stato esposto lei pensa possa trattarti di un sifiloma primario? Capisco bene che è impossibile effettuare una diagnosi in questo modo ma in linea di massima spero di essere stato dettagliato nel descrivere la lesione.
Tra quanto tempo mi consiglia di effettuare un test per la sifilide?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non posso escluderlo da qui: la prima cosa che si positivizza è una lesione cutanea e mucosale: per questo indico una visita venereologica fra 3-4 settimane

saluti ancora
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 348XXX

Grazie nuovamente per il consulto! Le farò sapere tra 4 settimane.

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Molto bene e mi raccomando sì astenga da qualsiasi rapporto sessuale!
Cari saluti.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it