Utente 373XXX
Buongiorno, riassumo la mia storia clinica: ho avuto un primo episodio di acne nodulo-cistica (zona della barba) e dermatite seborroica (naso) poco dopo i 20 anni; dopo un ciclo di roaccutan la situazione si è stabilizzata, pur con qualche saltuaria lesione e la tendenza alla pelle grassa nella zona del naso, fino a pochi mesi fa, quando si è verificato un repentino peggioramento. Da allora si sono formate diverse cicatrici nella zona della barba(un po’dappertutto), alcune anche di recente, sebbene sia in cura con aisoskin (10 mg/g) da quasi 2 mesi. Poco più di un mese fa mi è stata diagnosticata anche una follicolite, sempre nella zona della barba, trattata con Dalacin T.
Ho fatto l'ultimo controllo due settimane fa: nonostante avessi la sensazione di un peggioramento (aumento delle cicatrici), il mio dermatologo si è detto convinto che non ci fosse più nulla da curare (né cisti, né follicolite), aggiungendo che le lesioni che ritenevo recenti erano in realtà precedenti, che probabilmente non me ne ero accorto (è possibile, porto la barba lunga qualche mm). A distanza di 15 giorni, ho il dubbio di avere diverse cicatrici nuove, e che possano essere indotte proprio dalla rasatura (specie quelle più estese e piatte): uso un regolabarba che taglia a 5mm, per cui escludo un contatto della lama sulla pelle; può essere tuttavia che il ripetuto passaggio del pettinino sulla pelle causi irritazione, magari qualche graffietto causato dai denti del pettine, malgrado l’attenzione che metto nel radermi, e alla lunga anche lesioni.
Temendo un deterioramento della situazione e per fugare i miei dubbi, vorrei sapere quali sono gli indicatori che permettono di distinguere una cicatrice recente da una più vecchia (aspetto, colore, etc.) e con quanta accuratezza si possa stimare il periodo in cui si è formata (per es, si può dire "questa cicatrice ha una settimana, o 15 giorni, o un mese”? Oppure si può fare solo una valutazione di massima, del tipo “ha più di una settimana”?). Preciso che alcune lesioni non recentissime (diciamo risalenti ad almeno un mese fa o anche più) hanno talora un aspetto più arrossato, forse per via di un'idratazione insufficiente -anche se mi idrato quotidianamente, oppure per via dell'aisoskin (può avere quest'effetto sulle cicatrici?) o ancora per l'irritazione causata dalla rasatura, per quanto cerchi di effettuarla nel modo meno traumatico possibile. Infine, nel caso queste lesioni fossero causate da traumi conseguenti alla rasatura, vorrei sapere se la loro formazione sia pressoché immediata oppure se è possibile che passi qualche giorno prima che siano visibili.
Mi scuso per la sfilza di domande, è un problema che mi tocca molto e sto cercando tutte le informazioni per gestirlo al meglio – compresa qualche eventuale indicazione su prodotti o accorgimenti da usare prima e dopo la rasatura. In sintesi, vorrei qualche consiglio per valutare le cicatrici, e capire con certezza se si siano formate di recente. Grazie per l’attenzione

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Spero le sia di ausilio questo mio articolo di approfondimento
https://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/605-cicatrici-acne-affrontare-problema.html

Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 373XXX

Grazie, avevo letto il suo articolo. Diciamo che per il momento mi accontenterei di scongiurare ulteriori lesioni. Negli ultimi giorni ho notato eritemi sul braccio - chiazze rosso chiaro, talvolta leggermente in rilievo - e una dermatite nella zona sopra il naso (arrossamento, pelle leggermente scabrosa) e ai lati del naso. Non mi dà particolare fastidio o prurito, anche se a volta osservo dei buchini che temo possano essere lesioni vere e proprie (spostandosi verso gli zigomi, sembrano collegate ai peli della barba che "si fanno strada" nella pelle). Mi chiedevo se l'arrossamento possa dipendere da scarsa idratazione, o comunque se l'uso di creme idratanti possa giovare alle dermatiti (considerando che prendo da due mesi l'aisoskin). Grazie