Utente 397XXX
Buonasera,
Chiedo un consulto perché periodicamente, in genere verso giugno, quando inizia il caldo, mi prude la pelle e nel grattarmi mi esce il sangue formando una crosticina. Questa man a mano sembra ingrandirsi e a volte mi prude, tanto che a lungo andare mi rimane una macchia bianca, piatta e che non si abbronza.
Recentemente sono andata in farmacia chiedendo se avessero un coprente perché il fondotinta non mi "mimetizza" le fastidiose macchie che ho sulle braccia e sulle gambe ( queste da quando sono piccola) . C'era il dottore e mi ha gentilmente chiesto di mostrare le macchie. Alla vista di tali segni ha affermato che potrebbe trattarsi di Tinea Versicolor, o un nome simile, consigliandomi temporaneamente una crema gel (econazolo sandoz) e invitandomi a recarmi da un dermatologo qualora non mi fossero migliorate.
Tengo a precisare che le due macchie più recenti si spellano , o si spella la pelle circostante. Quelle più vecchie sono biancastre , come fossero differenze cromatiche, quelle più recenti sono rosate. Non so più come fare, mi vergogno anche a mettere i pantaloni corti o a farmi vedere le braccia. Chiedo gentilmente il vostro aiuto, dopodiché proverò a recarmi dal medico di famiglia che mi orienterà verso un valido dermatologo, se necessario.
Cordialmente ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Basandomi sul racconto , e sulla anamnesi che riconduce le lesioni ipocromiche al post lesionale, e anche sul fatto che la pitiriasi versicolor ha zone elettive che possono essere oltre schiena e tronco,le radici degli arti sup, ma di regola non le gambe,ed aggiungendo il fatto che non è stata fatta una lampada di Wood ,un esame obiettivo dermatologico , e che il farmaco antimicotici non sembra dare risultati neppure ex adiuvantibus. .....(oltre al fatto che il farmacista come le ha giustamente detto NON è medico).........
Farei diagnosi provvisoria di ipocromiche post lesionali ed andrei dal dermatologo !
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 397XXX

La ringrazio tanto per la risposta, indubbiamente mi recherò dal medico di famiglia che mi saprà consigliare un buon dermatologo.
Questi segni con una cura dovuta, se si dovesse trattare di qualcosa inerente alla sua diagnosi temporanea, possono scomparire o quantomeno ridursi la differenza cromatica???
Cordialmente