Utente 395XXX
Da 5 anni ho la zona centrale dell'asta del pene scolorita, spesso si secca ma non da prurito , a volte ritorna quasi del tutto scura come prima.
Questi sono i medici che mi hanno visto:
1) Medico di famiglia : "tranquillo non è nulla è normale, ritornerà come prima" (e sono passati quasi 5 anni)
2) Urologo : "E' spostamento della melanina ma non è vitiligine"
3) Dermatologo : "E' un eczema che ha a che fare con psiorasi"
4) Urologa : "E' la pelle del pene secca, basta fare un operazione chirurgica per tagliare quella parte"
5) Dermatologa (sono andato oggi 24 settembre ) : "E' pigmentazione normale, è il tuo colore naturale della pelle" (e in piu non ha creduto che si seccava perchè nel momento della visita non c'era secchezza, ha insistito parecchie volte dicendo che non era possibile).

Ditemi voi , visto che vorrei correggere o curare questo problema , cosa devo fare e a chi rivolgermi.

Secondo me è una secchezza della pelle che impedisce di ritornare il colore scuro naturale di prima, a volte con bagni caldi e creme e in periodi non troppo freddi o troppo caldi riesce a tornare quasi del tutto scuro. Il gioco sta li, piu vince questa secchezza e piu diventa chiaro, meno vince e più ritorna scuro.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Le fornisco questo mio articolo sul tema, con la speranza di aiutarla a capire qualcosa in più.

La prossima visita sarà comunque quella dermatologica venereologica, alla quale però dovrà porre massima fiducia.

cari saluti
Dr Laino

https://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/315-la-secchezza-del-glande-e-del-pene-cosa-fare-e-quali-le-principali-cause.html
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Cosa si intende e in cosa consiste una visita venereologica?
Perchè il primo dermatologo dove sono andato c era scritto "dermatologo venerologo", ma alla fine mi ha guardato e basta senza nessun esame. Non credo sia facile convincere il medico di famiglia a farmi impegnativa per una cosa che lui considera inutile, e dalle mie piccole esperienze credo sia difficile trovare un dermatologo che vada oltre la semplice visita (cioè guardano ad occhio e danno un giudizio).

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Lo specialista è appunto il dermatologo venereologo, come il sottoscritto.

La visita consta di videat clinico - se c'è necessità - peniscopia digitale - se ancora c'è necessità - Biopsia cutanea.

Questo è il modo CORRETTO di agire.

Ovviamente non posso aiutarla da qui in altro modo.

ancora saluti!
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it