Utente 468XXX
Salve, sono una ragazza di 27 anni. Circa due mesi fa avevo notato sul dorso dell'avambraccio destro una sorta di puntura di zanzara. Qualche giorno dopo ho notato che quella "bolla" era diventata come un anello circolare di colore rosso non troppo intenso, con i bordi rialzati e la parte centrale più bassa e leggermente bianca. Poco a poco inizia a desquamarsi la pelle partendo dalla zona centrale. Passa qualche settimana, questo anello sparisce, la pelle è diventata molto secca e resta una cicatrice bianca di circa 1,5 cm di diametro da cui sono caduti anche i peli. Credendo fosse un fungo, vado dal dermatologo, che invece mi dice si potrebbe trattare di una follicolite e mi prescrive un unguento, il Diprosalic.
La settimana scorsa mano a mano ricomincia il prurito in altre aree sempre dell'avambraccio. Ad oggi mi sono ritrovata altri quattro di questi "anelli" pruriginosi. In settimana andrò dallo specialista, ma nel frattempo ho consultato il medico di famiglia e alcuni farmacisti, che però mi hanno un pò allarmata, parlandomi di possibili molluschi contagiosi, pitiriasi, granulomi anulari e addirittura carcinoma basocellulare.
Onestamente sono molto preoccupata. Voi potreste darmi qualche indicazione in base alla descrizione che vi ho fornito?
Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
<<molluschi contagiosi, pitiriasi, granulomi anulari e addirittura carcinoma basocellulare>>

direi che una visita dermatologica con un esperto sia necessaria: tutte queste diagnosi sono lontane fra loro e alcune di queste mi appaiono fuori da ogni ipotetica realtà

ci faccia sapere.

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 468XXX

Salve Dottore.
La diagnosi del dermatologo è stata: sospetto streptoderma.
Mi ha prescritto una pomata,la Dermomycin Cort, ma dopo due giorni che ho iniziato ad usarla il prurito e il bruciore sono aumentati tantissimo. Perciò mi ha detto di ripassare all'unguento Diprosalic e sembra che almeno prurito e infiammazione si siano calmati e si siano schiarite anche le chiazze.
Ho pensato di fare un tampone per lo streptococco, dato che negli ultimi 3 giorni mi sono venute anche le placche alle tonsille, e non so se le due cose possano essere collegate. Preciso che le placche non mi hanno portato febbre. Il medico di famiglia mi ha prescritto l'antibiotico in compresse Cefixoral da 400 mg per 5 giorni, dicendomi che non ha controindicazioni con lo streptoderma. In più sto prendendo un multivitaminico.
Secondo lei soltanto la pomata è efficace per questo tipo di problema? Oppure servirebbe una cura di antibiotici più specifica? Sto leggendo che può essere molto invadente come malattia e non va via se non viene curata in modo esatto. Temo che si possa estendere in altri parti del corpo, quindi vorrei capire se è possibile prevenire questa eventualità.
La ringrazio. Buona giornata.