Utente 472XXX
Buongiorno, a seguto di visita dermatologica presso policlinoco dermatologico di Milano mi è stato riscontrato una lesione noodulare di c.a. 7 mm di diametro maggiore con vasi a forcina alla dermotoscoia e pigmentazione eccentrica, in sede lombare sinistra. Ho 42 anni, femmina.
Non essendo riusciti a diagnisticare la natura - benigna o maligna - mi è stata programmata una biopsia. Sono molto preoccupata, ho due bimbi piccoli e molta paura che sia qualcosa di infausto. La lesione ha un colore rosa scura con un piccolo puntino nero al lato dx. Vedendo le foto vecchie dovrei avercelo da c.a 15 mesi.
Vorrei sapere cosa aspettarmi......sono distrutta e l'attesa di un responso certo mi sta logorando.
Ho letto articoli, confrontato foto ma non riesco a trovare una strada.
Ci sono caratteristiche che mi portano a un melanoma e nel caso devastante, visto la tempistica e altri fattoti che mi portano a qualcsa di meno preoccupante.
Lo so che vi chiedo tanto, ma per favore mi date delle indicazioni di cosa potrebbe essere?
Grazie C.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima, vorremmo aiutarla ma come può comprendere impossibile fare qualsiasi ipotesi. L’esame istologico sarà sicuramente chiarificatore e non c’è altra strada per anticipare questa diagnosi nessun modo.
Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 472XXX

La ringrazio molto della risposta. Ero e sono consapevole che senza esame istologico poco si può fare e ancor meno una diagnsi. Biopsia fatta ieri. Esito il 21. Altri 16 giorni di angoscia.....poi, dopo magari sarà peggio!!!!!
Altri 5 medici hanno visto il mio neo e messo una specie di gel....ma nessuno è riuscito a dare un'identità a quello che vedevano. Alcuni lo hanno chiamato nevo, altri nodulo .....e io con le antenne alzate capirne la differenza.
A esito in mano le scriverò per avere il prezioso consulto.
La ringrazio fin d'ora.
C.

[#3] dopo  
Utente 472XXX

Buonasera,
dopo oparazione del 4/12 dove ho tolto nodulo/nevo sospetto in attesa di biopsia, mi sento molto molto stanca e spossata. Volevo sapere se è compatibile con l'operazione e se mi devo preoccupare.
Sicuramente sono molto provata psiclogiamente. Piango ormai tutti i giorni da quasi tre settimane (e ho paura per l'esito e di stare poi peggio), ma la stanchezza fisica si è fatta sentire dopo l'intervento.
Grazie mille
Chiara

[#4] dopo  
Utente 472XXX

Buonasera Dr Laino,
dopo 17 giorni di inferno ecco esito istologico:
- Intervento e materiale inviato: Biopsia escissionale di cute e sottocute. Lombare sx.
- sospetto clinico: nodulo di n.d.d.
- Descrizione macroscopica: losanga cutanea di cm 3x1 con una neoformazione nodulare grigiastra di cm 0,6 di asse maggiore. Cute indenne in riserva.
sbf (che non so cosa significa).
- Descrizione microscopica: Carcinoma basocellulare nodulare indifferenziato, focalmente pigmentato. Nelle sezioni esaminate la lesione risulta circondata da tessuto sano.
- Diagnosi istopatologica: carcinoma basocellulare.

Il dermatologo che ha eseguito l'operazione mi ha detto di stare tranquilla che con l'asportazione tutto si è risolto, visto i tessuti sani. Di prendere meno sole possibile e con protezione 50, controlli almeno annuali e che c'è una predisposizione.

Al medico è arrivato il referto mentro ero lì con lui (non lo aveva ancora visto, in effetti era pronto da solo mezz'ora) alla lettura era basito e incredulo. Sta di fatto che mentre mi preparo x andare a casa lo vedo con delle foto del mio nodulo. Chiedo spiegazioni e mi dice che voleva andare in laboratorio x accertarsi dell'istologico. Ripiombo nella paura. Torna dopo poco, dicendo che confermava il tutto. Chiedo ulteriori spiegazioni. Imbarrazzato ma decisamente sollevato mi conferma che dalla visita dermoscopica e visti i patterm credeva di trovarsi di fronte, brutto a dirsi,a un melanoma nodulare (ciò che credevo anche io). E quando ha letto il referto è rimasto, sì piacevolmente sorpreso ma anche basito. Così ha voluto fare personalmente un'altra verifica, e che, intendendosene anche lui di istologici, e avendolo visto il tutto con i suoi occhi, si poteneva ritenere assolutamente certo della diagnosi.
Ho chiesto se era il caso di portare i vetrini da un'altra parte, ma mi ha detto di stare tranquilla, che miglior regalo non potevo ricevere.

Ora i dubbi sono: è possibile uno scambio di vetrini?
A occhio nudo il mio nodulo era di color rosa, rossastro/rosa, con all'interno un puntino piccolissimo nero. Con la macroscopia si è descritta una neoformazione nodulare grigiatra......come è possibile? O meglio, è possibile?

Posso veramente archiviare questo incubo e stare tranquilla?

Come controlli annuli il medico mi ha detto che una visita dermatologica completa è più che sufficiente. Ho chiesto se era meglio fare una una mappatura (visto il precedente), ma lui ha confermato che la visita dermatologica è la miglior cosa. Lei cosa ne pensa?

La ringrazio fin d'ora per la sua professionalità e cordialità,
La saluto cordialmente
Chiara