Utente 396XXX
Buongiorno.

Nel 2015 mi hanno asportato un melanoma in situ dal braccio destro, di conseguenza mi sottopongo due volte all' anno a visite di controllo in un centro specialistico, oltre ovviamente al controllo personale dei nevi che effettuo su base mensile.

Nel Maggio 2017 ho eseguito un' epiluminescenza per controllare diversi nevi, in particolare uno sul naso che qualche anno fa non era presente, l'ho notato per la prima volta nel 2014 ed è lentamente cresciuto anche se non supera il millimetro. Ha una struttura "particolare" fatta di diversi cerchi uniti, il medico l' ha etichettato come nevo melanocitico fissando un controllo a 12 mesi.

Giorni fa ho eseguito di nuovo l' epiluminescenza dallo stesso medico. Il nevo in questione si è ulteriormente modificato, restando sempre intorno al millimetro di diametro, in pratica 10 mesi fa era costituito da 2 cerchietti uniti, adesso se n'è aggiunto un terzo. Potrei inserire delle foto ma leggo che non è possibile farlo. Il medico mi ha di nuovo tranquillizzato perchè non considera pericolosa la sua struttura, mi ha parlato di rimozione solo in caso di evoluzione ulteriore e dopo valutazione.

Vista la mia storia clinica non sarebbe piu opportuno rimuovere subito questo nevo in quanto è in evoluzione e di insorgenza relativamente "recente" (4 anni circa) ? Rispetto a 10 mesi si è modificato, anche ad occhio si nota, restando sempre intorno al millimetro però.

L' eventuale rimozione dalla zona in cui si trova (lato destro del naso) è difficoltosa ?

Posso fornire le immagini, anche se non sono ad alta risoluzione, in qualche modo ? Sarebbe meglio per darvi un' idea della situazione ovviamente.

In attesa di un cortese riscontro porgo cordiali saluti.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Credo si corretto rivolgersi al dermatologo venereologo per la valutazione, la diagnosi e la terapia del caso.
Da qui non possiamo certo supporre alcunchè, oltre quello di affidarsi al suo dermatologo che meglio di noi conosce la situazione

Mi faccia sapere
Molti cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it