Utente 459XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 21 anni, prossimo a 22 che da quando ha 14 anni soffre di acne. Praticamente non fumo e faccio attività fisica. Controllo alimentazione evitando eccessi cibi particolarmente sconsigliati, e seguo una dieta equilibrata.
Ho sempre effettuato i normali controlli dai dermatologi ogni 6 mesi e usato con costanza creme o antibiotici prescritti.
Il problema è che l'acne non accenna a sparire minimamente, cosí dopo anni e anni di un infinità di creme topiche (visuacne,epiduo,acnatac,gentalyn,duac, creme solari, salipil, creme cicatrizzanti ecc) esattamente un anno fa (ottobre circa) ho iniziato la cura con il tetralysal 300mg x 3 mesi (il tutto accompagnato con epiduo+visuacne+fermenti lattici). Ho preferito questa cura anzichè l'isotretinoina proposta dalla mia dermatologa dal momento che non avendo mai assunto un antibiotico orale prima mi sembrava "esagerato" passare già a quello. Ed onestamente i 5 mesi di isotretinoina mi spaventano in termini di effetti estetici, secchezza e tutto ciò che comporta.
Fatto sta che con il tetralysal ho avuto miglioramenti in termini di brufoli (non di rossore e cicatrici) fino a prima dell'estate (maggio circa) e l'acne sembrava stabile e la pelle piuttosto asciutta.
Inizio estate solito controllo in cui mi vengono prescritte creme per l' estate e il nuovo appuntamento ad estate terminata. La dermatologa nota la ricomparsa di brufoli e accenna a nuovo ciclo di tetralysal e se la situazione peggiora ulteriormente a valutare il tutto post estate.
Da giugno è iniziato il declino nonostante continuo ad applicare le creme prescritte (salipil,creme solari,visuacne) sospendendo quelle fotosensibili (causa mare e sole).
Situazione attuale: ho i brufoli di quando avevo 14-16 anni, sono rosso-pomodoro, ho cicatrici (mini buchetti) su tutte le guancie ed attendo con ansia solo il prossimo controllo tra un mese. Sono davvero al limite.
Alla luce della situazione, ho un paio di domande:
1) se il tetralysal ha avuto effetto temporaneo, è davvero il caso di valutare l'isotretinoina o esiste un altro antibiotico "piú forte"? (Ovviamente è soggettivo e tutto ma dico in termini generali)
2) vorrei iniziare anche a eliminare il rossore in viso e migliorare la parte delle cicatrici, come posso fare? (la crema della sebium che mi è stata prescritta è una farsa onestamente, quindi parlo di approcci piu "intensi")
3) puó essere un problema ormonale? Sono prossimo a 22 anni e sono completamente senza barba il che rende piu visibile la presenza di acne e accentua il fatto di sembrare un adolescenza in pubertà.

Ringrazio per il tempo dedicato e la comprensione, buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo, la buona notizia è che l’acne di ogni genere tipologia si può curare con successo ma per farlo occorre approntare una corretto algoritmo diagnostico terapeutico che è finalizzato alla piena comprensione della terapia personalizzata per ogni paziente. Nel suo caso probabilmente il suo algoritmo potrebbe parlare di altre terapie sistemiche che potrebbero comprendere anche l’utilizzo di isotretinoina per bocca. Inoltre sono possibili nuovi approcci strumentali diagnostici e terapeutici volti anche all’eliminazione delle cicatrici post acneiche le quali possono essere di vario genere tra cui quelli ipercromiche, infiammatorie, atrofiche.

non resta che rivolgersi al proprio specialista di fiducia per aggiornare la terapia ed iniziare nel mese giusto che quello di settembre ottobre eventualmente le nuove terapie cui facevo cenno.
Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it