Utente 519XXX
La mia storia, in breve, inizia circa 4 anni fa. Dopo un estate durante la quale avevo perso 6/7 kg, mi sono accorto di aver perso numerosi capelli, soprattutto nella zona del vertice. Non avendo familiarità, il primo dermatologo da cui sono stato visitato ha fatto diagnosi di perdita di capelli da carenza alimentare. Non vedendo miglioramenti con la terapia che mi aveva prescritto, pochi mesi dopo mi sono recato da un secondo dermatologo, che ha posto diagnosi di AGA mi ha prescritto una terapia con minoxidil e finasteride. Da allora, la situazione non ha fatto altro che peggiorare, così pochi mesi fa mi sono recato da un terzo dermatologo che mi ha detto che non ho un fenotipo classico da alopecia androgenetica, ma che all'esame dello scalpo con un una lente, ha confermato una miniaturizzazione al vertice. La cosa che più mi preoccupa è l'enorme quantità di capelli che vedo ad ogni lavaggio di capelli e che trovo ovunque per la stanza. Volevo quindi chiedere se ci sono terapie alternative o se sia possibile che, nonostante abbia iniziato la terapia massimale quando il diradamento era visibile solo ad un esame molto attento, la condizione stia inesorabilmente peggiorando.
Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto.

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, un po’ di chiarezza: perdere i capelli in modo fisico è una cosa, la calvizie o alopecia androgenetica è un’altra. Ad oggi non esiste una fenotipo tipico ed un fenotipo atipico, piuttosto esistono dei patterns specifici per alopecia androgenetica di quali possono essere maschili, femminili, misti, senza che questi prediligono per forza uno o l’altro sesso.

Aggiungo inoltre che attualmente sono state introdotte innovative terapie di tipo rigenerativo, che si affiancano, complimentano, ed a volte riescono addirittura a sovrapporre, le classiche terapie. Mi riferisco alla rigenerazione follicolare con terapia micro infiltrativa, ed al laser LLLT, Sul quale io stesso ho potuto verificare i benefici nel tempo (a breve presenterò i dati scientifici pubblicati su importanti riviste).

Pertanto la invito con rinnovata fiducia a determinarsi con il suo dermatologo, al fine di effettuare un esame digitale che si chiama Tricoscopia

In questo portale a mio nome potrà reperire molte news e molti articoli su questi temi.
Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it