Mucosa glande secca

Salve, è da un po’ di tempo che ho problemi alla mucosa del glande.
La situazione è cominciata qualche anno fa con una Candida che è stata in seguito identificata e opportunamente curata.
Nel corso di questi anni sotto consiglio di vari specialisti ho applicato diverse creme e detergenti sulla mucosa del glande per cercare di risolvere il problema (travocort, gentalyn, miclast, tra i vari che mi vengono in mente).
Dopo avere effettuato un tampone e avere identificato il fungo con le relative resistenze ho effettuato una terapia più specifica e la Candida non è più il problema.
Quello che mi arreca fastidio é la eccessiva secchezza e rugosità del mio glande, che mi causa tra L altro una eiaculazione precoce a causa della eccessiva sensibilità.
Premetto che sono uno studente di medicina al 6 anno, dunque mi è capitato di chiedere consiglio a due miei professori di dermatologia al riguardo.
Inizialmente mi era stato consigliato dermyc rosa come detergente e vitamono ef per uso topico.
Poi sono passato a vea lipo gel/spray per L eccessivo costo del vitamono.
Poi mi è stato consigliato cicalfate (e sicuramente dimentico qualcosa utilizzato nel corso degli anni).
Attualmente stavo utilizzando IDROZOIL come detergente e VEA LIPO SPRAY dopo là detersione.
Un giorno mi è però capitato di notare una screpolatura del glande in seguito a masturbazione (cosa che non era mai successa prima) e L ho associata al possibile effetto irritante dello spray per questo ho smesso di utilizzarlo e ora sto usando Cicalfate.
Il problema è che non noto miglioramento sulla mucosa.
In più pochi mesi fa sono stato dal secondo professore che mi ha detto che probabilmente la mia eiaculazione precoce è di natura psicogena perché a lui sembra tutto normale.
Chiaramente quando il glande è a riposo come durante la visita (anche per la vergogna della visita in se è eccessivamente a riposo) anche a me appare normale, il problema è che non appena ho un erezione diventa rosso, anelastico, rugoso, ipersensibile e ripeto sono uno studente di medicina ormai quasi al termine del mio corso di studi e dunque cerco di non lasciarmi impressionare da quello che pensò ma cerco di essere obbiettivo e obbiettivamente il mio glande mostra segni di sofferenza mucosa in erezione e dopo L eiaculazione e anche a riposo (ho scattato anche delle foto a testimonianza di ciò).
La mia domanda è: è opportuno L utilizzo di Idrozoil come detergente?
Quale prodotto potrei applicare per ripristinare L integrità della mucosa e contrastare L eccessiva sensibilità?
Dovrei effettuare un ulteriore visita specialistica?
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 461 493
Carissimo utente,

Deve capire che è la diagnosi, la cosa fondamentale non le terapie a sine diagnosi!
Ad oggi si può ottenere in modo rapido e preciso con la Peniscopia digitale (effettuata d personale dermatologico esperto nella metodica ovviamente)

per approfondimenti:
https://latuapelle.it/la-secchezza-della-pelle-del-pene/

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dr. Laino,
speravo in una sua risposta giacché consultando il sito mi è parso molto attivo su consulti riguardanti disturbi simili. Il problema effettivamente è proprio questo: nessuno specialista mi ha saputo dare una risposta precisa in merito alla mia condizione, che, le ripeto, io rilevo obbiettivamente non appena "lo metto in funzione" e nei giorni successivi "all'utilizzo" (segni rilevati anche dalla mia partner che nota l'evidente secchezza, rugosità ecc.). Ho pensato anche di prenotare una visita da lei, il problema è che vivo a Napoli, dunque cercavo di trovare una soluzione qui, ma con scarsi risultati. Magari nel prossimo mese proverò a mettermi in contatto con lei per chiederle varie informazioni e organizzare una visita. Nel frattempo considera opportuno che io continui ad utilizzare idrozoil una volta al giorno per la detersione e cicalfate (anche se quest'ultimo non mi porta un chissà quale giovamento)?
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 461 493
Non posso come comprenderà dare consigli su condizioni che non posso valutare direttamente né su altre terapie

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test