x

x

Rigonfiamento su nevo, cosa fare?

Salve dottori, sono una ragazza di 22 anni e vi scrivo per un problema ad un nevo che ho sul collo fin dall’infanzia.

Il nevo è di forma tondeggiante con i bordi netti e regolari, di colore marrone scuro ed è rialzato; è grande come una lenticchia e a guardarlo bene sembra formato da molti pallini morbidi al tatto.
Nelle varie visite dermatologiche che ho fatto è risultato sempre innocuo.

Detto questo due settimane fa ho notato che sopra il nevo era cresciuta una protuberanza, come se una delle palline si fosse gonfiata, infatti si vedeva proprio rialzata rispetto alla superficie restante del nevo e si sentiva anche al tatto.
Inoltre toccandola ho sentito dolore ed è venuto fuori del sangue.
Purtroppo ho continuato a toccarla ripetutamente e alla fine il pallino è scoppiato (non saprei spiegarlo meglio) ed è uscito molto più sangue di prima.
Ho messo un cerotto e il giorno dopo la parte superiore del pallino ormai secca, si è staccata e ho potuto vedere sotto: il colore in quella zona è molto più roseo rispetto al nevo, ed è comunque rialzato rispetto alla superficie restante.

Vi chiedo, la formazione di questo pallino gonfio può essere dovuto ad un graffio o un taglio accidentale?
Oppure quale potrebbe essere la causa?
In questi giorni l’aspetto del nevo sembra comunque migliorato: il colore della pallina sta tornando ad essere marrone e mi sembra si sia formata una crosticina, anche se resta sempre più rialzato rispetto alla superficie del nevo.


Vorrei fare una visita perché sono molto preoccupata... Devo/posso andarci a breve nonostante queste periodo difficile?

Oppure posso aspettare?


Vi ringrazio per l’attenzione e mi scuso per il lessico inappropriato della descrizione
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 22k 463 503
Gentilissima ragazza, le consiglio di non aspettare e di programmare una visita dermatologica con la dermo-scopia digitale del neo: solo in questo caso potrà stare serina procedere con un’asportazione preventiva in caso di dubbi
Carissimi saluti
Dott.Laino
Per ulteriori informazioni può leggere nel sito www.epiluminescenza.com

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, la ringrazio per la sua celere risposta. Ho contatto in questi giorni diverse strutture della mia città in cui fare una visita ma mi hanno risposto tutte dicendo che sono temporaneamente chiuse a causa dell’epidemia e che effettuano visite solo per casi urgenti. Cosa posso fare? Il mio caso si può considerare urgente?
Buona giornata

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test