Prurito anale

Buongiorno dottori.
Da parecchio tempo soffro di prurito anale, talvolta accompagnato da bruciore.
Poiché soffro leggermente di emorroidi in un primo tempo ho applicato la pomata che ho sempre usato per questo problema.
Poi, vedendo che il prurito non passava, mi sono fatte visitare del mio medico di base che dopo avermi guardata ha detto di vedere solo un'irritazione e di usare una pomata all'ossido di zinco.
Da allora la uso ogni giorno, e finché la uso il prurito si presenta sporadicamente, se smetto di usarla torna peggio di prima, sento la zona secca e ruvida e mi brucia.
La situazione peggiora dopo il ciclo mestruale.
sono allora tornata dal medico che mi ha prescritto un esame delle feci per parassiti, me è risultato negativo.
Sono preoccupata, di cosa può trattarsi?
Grazie
[#1]
Dr.ssa Floria Bertolini Dermatologo 204 5
Gentile Utente,
Una delle cause del prurito anale può essere l'infiammazione del plesso emorroidario, di cui riferisce di soffrire. Certamente è importante rimuovere le cause che provocano l'infiammazione del plesso emorroidario, con la dieta, rimuovendo le cause di eventuale stipsi.....Naturalmente la valutazione è del Chirurgo Proctologo, poichè il grado di ectasia del plesso emorroidario è una competenza specialistica proctologica. La gravità di questa patologia viene trattata in modo differente a seconda della gravità.
Correttamente il suo Medico di Medicina Generale, visto che il distubo persiste, le ha consigliato effettuare la ricerca di parassiti nelle feci. Non ho capito se ha effettuato anche la "ricerca ossiuri", altri parassiti intestinali, che non si vedono con le feci, viste le loro piccolissime dimensioni, ma vengono prelevati applicando durante la notte uno scotch in regione anale (in laboratorio le avranno spiegato come fare il prelievo o glielo spiegheranno, nel caso non l'avesse già fatto) e la richiesta è differenziata rispetto l'esame feci per ricerca parassiti.
Naturalmente, se anche questa indagine sarà negativa, è necessaria una visita dermatologica.
L'eritema della piega anale provoca prurito e a volte bruciore.
Può essere provocato da altre situazioni differenti tra loro, quali l'intertrigo, la dermatite seborroica e la psoriasi interverta, che l'obiettività clinica chiariranno.
Cordiali saluti,

dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio