Utente 148XXX
Salve,
Dagli esami di laboratorio eseguiti con l'ultima donazione di sangue risultano bassi i livelli di COLESTEROLO-LDL e dei TRIGLICERIDI.
Nel dettaglio i valori rilevati sono:
COLESTEROLO: 161 (mg/dl)
COLESTEROLO-HDL: 55 (mg/dl)
COLESTEROLO-LDL: 80 (mg/dl) *
TRIGLICERIDI: 40 (mg/dl) *

Volevo un parere sui possibili fattori di rischio, le cause ed un’eventuale terapia.

Grazie anticipatamente.
Distinti Saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Per LDL più basso è meglio è ( rappresenta il colesterolo cattivo ) per HDL il contrario ( rappresenta il colesterolo buono ). I suoi valori sono ottimi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 148XXX

Gentilissimo dott. Baraldi,
Grazie per la tempestività, cosa assai gradita per ogni paziente/cliente, oltre alla sua enorme disponibilità, riscontrabile fra l’altro nei suoi innumerevoli interventi su richieste di consulto che ho avuto modo di apprezzare…
Fossero tutti così pazienti i medici nei confronti dei loro pazienti spesso impazienti :-)

Dopo questa doverosa premessa vengo al sodo…

La mia preoccupazione in merito ai valori (fuori range per difetto dai parametri di normalità) di COLESTEROLO-LDL e dei TRIGLICERIDI era dovuta al fatto che in quest’ultimo periodo, per circa un mese, ho assunto degli integratori a base di fucus (alga bruna) nelle dosi giornaliere consigliate (2 compresse al di) di questo prodotto:
http://win.forsanweb.com/prodotto.php?idprodotto=FAL068/R

A questo punto, ho immediatamente sospeso l’assunzione di questo integratore sospettando che i valori ematici ‘alterati’ potessero trovare origine da un ipertiroidismo della ghiandola endocrina; ovviamente questa era l’ipotesi formulata dal sottoscritto prima di leggere la sua risposta.

Volevo evidenziare inoltre che in quest’ultimo periodo ho cambiato il mio regime alimentare, aumentando fra i macro-nutrienti la percentuale delle proteine in favore dei carboidrati/grassi in modo tale da essere più conforme allo stile di dieta mediterranea visto che in precedenza era piuttosto povera di componenti proteiche!

Alla luce di questi nuovi elementi volevo chiederle un parere sulle mie scelte, in primis quella relativa alla sospensione del fucus e poi relativamente all’incremento della componente proteica nella mia dieta, considerando che pratico regolarmente attività aerobica (nuoto, corsa) e anaerobica (pesistica) con un rapporto di 3:1 e quindi con significativa predominanza della componente anaerobica, l’impatto che questa scelta comporta (carboidrati/grassi insufficienti??) sui valori di colesterolo e trigliceridi.

Grazie infinite per l’attenzione.
Saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sulla dieta io sono favorevole a quella di tipo mediterraneo con un mix di carboidrati, proteine ,lipidi al'incirca 55% , 20-25 %, 20 % . Su queste basi si possono poi fare degli aggiustamenti e variazioni che riflettano il tipo di attività della persona e lo sport praticato. I suoi valori sono ottimi ed il colesterolo non è assolutamente a valori troppo bassi ( è comunque importante per le membrane cellulari ). Diciamo che riguardo integratori vari possono esserte utili ma devono essere valutati nel complesso dell'alimentazione
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 148XXX

GRAZIE mille per gli ulteriori chiarimenti!
Saluti