Utente 136XXX
Buongiorno,
scrivo per mia moglie, una donna di trent'anni molto bella e simpatica e molto vicino all'obesità....è una brutta cosa essere obesi perchè qualsiasi problema tu riferisca al tuo medico ti risponde di dimagrire...lo so anch'io.
Circa un anno fa si recò dal nostro medico curante per un problema di forte stanchezza. C'era molto caldo (era agosto) e lei mi sentivo assolutamente spossata, le girava la testa, insomma non stava bene.
Il nostro medico, dopo averle porvato la pressione (normale) e l'ossigenazione del sangue (normale) le parlò degli effetti del caldo uniti al sovrappeso e la cosa finì lì.
Ma la stanchezza è continuata anche in inverno ed in promavera.
Finchè alcune settimane fa il medico le ha fatto fare gli esami del sangue.
E' risultato tutto a posto (il colesterolo un pò alto ma se l'aspettava, il resto perfetto) ma alcuni valori sballano:
Formula leucocitaria, linfociti 42.7 (20-40)
Esame urine
Emoglobina 0.015 (0-0)
Esterasi leucocitaria 125 (0-0)
Emazie 21 (0-11) - non c'erano mestruazioni in arrivo)
Leucociti 441 (0-15)
Cellule sfaldamento 49 (0-15)
Elettroforesi
Albumina 53.5 (55.8-66.1)
alfa2 12.9 (7.1-11.8)
Sospetta componente monoclonale in zona gamma.

Il medico dice che non c'è niente di preoccupante, probabilmente solo un pò di cistite, e se è asintomatica bene se no le darà degli antibiotici (ma mia moglie non sente nessun dolore quindi non vuole farsi prescrivere antibiotici).
Ma a noi qualche domanda rimane. Cos'è questa sospetta componente monoclonale? Non si può indagare? Soprattutto potrebbe aver concorso questa situazione alla sua stanchezza?
...sono stato prolisso, scusate. Sarei molto contento di ricevere una risposta.
Buon pomeriggio

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì , senza allarme alcuno, ma sarebbe importante fare indagini più approfondite su questa componente insieme ad una visita ematologica. Sarebbe anche opportuno fare un esame di immunofissazione per tipizzare la componente. Esistono e sono la maggior parte monoclonalità benigne che necessitano soltanto di periodici controlli. CI faccia sapere
Un saluto

A. Baraldi