Utente 575XXX
Gentili dott.ri,
ho 26 anni. Sono un soggetto allergico. Soffro di dermatire seborroica.
Il dermatolgo il 06/06/05 ritenne opportuno farmi fare una biopsia cutanea escissionale di un neo di cm 0.5 situato al braccio destro.
Diagnosi: “il quadro istomorfologico depone per nervo melanocitico displastico con grado moderato di displasia architetturale e grado lieve di atipia melanocitaria.”
Estate 2005 otite con otorrea orecchio destro.
Estate 2006 ebbi delle infezioni inizialmente all’orecchio poi alle vie urinarie.

 Feci un ecografia all’addome completo 18/12/07:
“Fegato in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni, senza ipertofia del lobo caudato.
Ecostruttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Colecisti in sede, alitiasica, a pareti normospesse con alcuni adenomiomi adesi alle pareti ( il maggiore di cira mm 5)
Non ectasie delle vie biliari e dell’asse splenoportale (mm 11)
Milza in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni, ad eco struttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Diametro bipolare splenico massimo mm76.
Pancreas regolare per forma, contorni e dimensioni, ad ecostruttura ghiandolare omogenea.
Non ectasia del Wirsug.
Reni in sede, simmetrici, regolari per forma, contorni e dimensioni, ad ecostruttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Conservato e simmetrico lo spessore parenchimale renale.
Non Ectasie delle vie urinarie escretrici.
Vescica ben distesa fisiologicamante, asonica, a pareti normospesse, senza evidenza di lesioni parietali infiltrative e/o aggotanti nel lume.
Prostata simmetrica, regolare per morfovolumetria (DT mm 41), ad eco struttura omogenea.
Aorta addominale regolare per calibro e decorso.
Non evidenti tumefazioni linfonodali addomino-pelviche eco percepibili.
Non versamento liquido endoaddominale libero e/o saccato.

 Ecografia del 16/02/2008
Ecotomografia stazioni linfonodali superficiali
Diverse tumefazioni linfonodali con caratteri flogistico reattivi si rilevano a carico delle stazioni superficiali. I linfonodi maggiori si rilevano:
in sede laterocervicaledestra di mm 7,5 x 3;
in sede laterocervicale sinistra di mm 12 x 5, mm 8,5 x 4 e mm 12 x 5;
in sede sovraclaveare destra di mm 8 x 3;
in sede ascellare sinistra di mm 13 x 7;
in sede inguinale destra di mm 10 x 5 e mm 9 x 5;
in sede inguinale sinistra di mm 12 x 4,5.
Tiroide in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni.
Ecostruttura ghiandolare omogenea, senza evidenza di formazioni nodulari.

Cistite acuta emorragica il 21/11/2008

Sideremia 25 mcg/dl con cura di ferro grad è tornata nel range (valori di riferimento 55-155)

Sottopopolazioni linf. Tutto ok
Hiv, monotest, epatite a,b,c, toxo, citotom.tubercolina Ecc. tutto ok
Rx torace, colonscopia gastroscopia, ecocardiogramma, test da sforzo, tutto ok

26/05/2010:
Esame delle urine
Colore Vogel II
Aspetto opalescente
Ph 5,5
Esame Chimico
Glucosio assente
Albumina assente
Emoglobina assente
Corpi Chetonici assenti
Bilirubina assente
Urobilinogeno assenti
Nitriti negativo
Peso specifico 1.025
Esame Microscopico
Mucopus assente
Emazie assenti
Leucociti rari (3-5 p.c.)
Clindri non visti
Cellule rare
Granuli assenti
Batteri assente
Lieviti assenti
Cristalli rari urati amorfi
Glicemia 93 mg/dl
Hb GLICOSILATA (HbA1C) 5,0 %Hb A1
Azotemia 29 mg/dl
Creatinina 1,20 mg/dl
Sodiemia 137 mEq/l
Potassiemia 4.50 mEq/l
Transaminasi Got/Ast 17 U/l
Transaminasi Gpt/Alt 16 U/l
Bilirubina Frazionata
Totale 1,53mg/dl
Diretta 0,35 mg/dl
Indiretta 1,18 mg/dl
C.K.-NAC. 275 mU/ml (valori di riferimento 30-175)
LDH 272 mU/ml
GGT 24 U/l
Colinesterasi 8.536 U/l
Q.S.P.E.
Quadro Siero Proteico Elettroforetico
Albumine 60.5%
Alfa1 3.1%
Alfa2 8.3%
Beta 13.0%
Gamma 15.1%
Proteine totali: 6.90 g/dl
A/G: 1.53
Esame emocromocitometrico
Globuli rossi 4.720.000
Globuli bianchi 4.800
Emoglobina 14.0
Ematocrito 43.0%
MCV 91.1 fL
MCH 29.7 pg
MCHC 32.5%
Piastrine 259.000/mmc
Formula Leucocitaria
Neutrofili 33,9% valori di riferimento (45-70)
Linfociti 55,7% valori di riferimento (20-48)
Monociti 7.5%
Eosinofili 2.9%
Basofili 0.0%
VES 1 mm
Anticorpi anti HIV ½ assenti
PSA 1,03 ng/ml
HBsAg assente
HCV assenti
P.T.T 32.7 secondi
Tempo di Protrombina 13.4 secondi
Attività protrombinica
INR 1.1

Il 27/09/2010 micosi all’orecchio.

 Il 02/10/2010 eseguii le varie ecografie:

Ecografia Addominale:

Quadro addominale sostanzialmente sovrapponibile ai precedenti analoghi esami.
Fegato in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni, senza ipertofia del lobo caudato.
Ecostruttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Colecisti in sede, alitiasica, a pareti normospesse con alcuni adenomiomi adesi alle pareti (il maggiore di mm 6).
Non ectasie delle vie biliari e dell’asse splenoportale (mm 11)
Milza in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni, ad ecostruttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Diametro bipolare splenico massimo mm74.
Pancreas regolare per forma, contorni e dimensioni, ad ecostruttura ghiandolare omogenea.
Non ectasia del Wirsug.
Reni in sede, simmetrici, regolari per forma, contorni e dimensioni, ad ecostruttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Conservato e simmetrico lo spessore parenchimale renale.
Non Ectasie delle vie urinarie escretrici.
Vescica ben distesa fisiologicamante, asonica, a pareti normospesse, senza evidenza di lesioni parietali infiltrative e/o aggetanti nel lume.
Prostata nei limiti morfovolumetrici ed ecostrutturali (DT mm 40 ) .
Aorta addominale regolare per calibro e decorso.
Non versamento liquido endoaddominale libero e/o saccato.
Non evidenti tumefazioni linfonodali addomino-pelviche

Ecografia Linfonodi Superficiali:

Non significative tumefazioni linfonodali né alterazioni eco strutturali a carico delle stazioni superficiali. I linfonodi maggiori si rilevano:
in sede laterocervicale destra di mm 13 x 3;
in sede laterocervicale sinistra di mm 16 x 3.2;
in sede sovraclaveare destra di mm 11 x 3,8;
in sede sovraclaveare sinistra di mm 8 x 3;
in sede inguinale destra di mm 10,3 x 5,3;
in sede inguinale sinistra di mm 12,9 x 5,1.

Ho una febbricola giornaliera che arriva ad una temp. Massima di 37.3.

Temperatura corporea :
9.00 12.00 14.00 20.00
giovedì 37 36,6 37,1 36,8
venerdì 36,9 36,9 36,6 37
sabato 36,5 36,9 36,9 37,1
domenica 36,3 37,1 36,8 36,8
lunedì 37 37,2 37,1 36,7
martedì 37 36,9 37,1 37,3

La notte scompare.

Dalle ultime ecografie risultano ingrossati questi linfonodi. Vi chiedo se è normale che nel giro di 3 anni alcuni linf. siano aumentati di 2/3 mm, nonostante le varie infezioni che ho subito.
Se confrontate le due ecografie noterete le dimensioni dei linfonodi che sono aumentati.
Secondo voi come devo regolarmi? Al mio posto cosa fareste?

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Premesso che una temperatura fino a 36.9 , 37° non è febbre ma normale temperatura, io non vedo particolari problemi ed anche l'ultima ecografia parla di

"Non significative tumefazioni linfonodali né alterazioni eco strutturali a carico delle stazioni superficiali"

Variazioni millimetriche poi non hanno significatività anche perchè potrebbero non essere reali , dipende dal potere di risoluzione dell'ecografo e dall'esperienza dell'operatore. Tutti gli altri suoi esami rientrano nella norma
Un saluto

A. Baraldi