Utente 230XXX
Salve, volevo porre alla Vostra attenzione un mio problema che mi causa una certa preoccupazione. Sono un ragazzo di 24 anni in buona salute... Da circa 4 mesi, avverto un linfonodo latocervicale nella parte sx abbastanza ingrossato, riuscendo a sentirlo molto bene con la palpazione e subito sopra e sotto di esso altri due linfonodi notevolmente più piccoli... Preoccupato sono andato al più presto dal mio medico, che una volta proceduto alla palpazione mi tranquillizza dicendo che secondo lui sono di tipo reattivo e mi prescrive emocromo ed esami per la toxoplasmosi... I risultati deglie esami sonno tutti negativi, emocromo nella regola e marcatori della toxoplasmosi assenti, cosi dopo circa 2 mesi ritorno dal medico che mi tranquillizza ancora dicendo che ci vuole tempo e intanto mi manda a fare una ecografia... risultato tutto nella norma. ** tiroide in sede, nei limiti per dimensioni morfologia ed ecostruttura l'ecostruttura appare regolare senza elementi nodulari nei limiti le ghiandole sottomandibolare e parotidee in sede sottomandibolare a dx si evidenziano alcune formazioni linfonodali con ampio centro chiaro tipo linfonodi reattivi di 11mm altre piccole formazioni linfonodali in sede latero cervicali a sinistra la maggiore in sede sovraclaveare posteriormente di 9 mm. tutti questi elementi appaiono compatibili con elementi reattivi ** Ora non essendo mai stato ammalato recentemente, nemmeno un raffreddore, non avendo alcuna infiammazione mi chiedo a cosa siano causati questi ingrossamenti. L'unica cosa che ho notato è che il linfonodo nella parte sx è più grosso la mattina e diminuisce durante la giornata.. Nell'attesa di una Vs cortese risposta porgo, Distinti Saluti

[#1]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica

Visto il comportamento di crescita/diminuzione del linfonodo in questione è verosimile che questi sia di prigine reattiva; nulla di preoccupante.

Per approfondimento:

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html

Saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#2] dopo  
Utente 230XXX

La ringrazio per la celere risposta dottore...
Ma a cosa sia dovuta questa reattività se non ci sono infezioni in corso?

[#3]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Possono essre stati infettivi/infiammatori che a volte non sono evidenti con i comuni esami ematobiochimici.
Saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#4] dopo  
Utente 230XXX

la ringrazio per il chiarimento
Distinti saluti

[#5]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Saluti anche a lei
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!