Utente 108XXX
Mia figlia 18 anni, ha eseguito nuovamente il D Dimero perchè a natale in seguito ad una colica renale le era stato diagnosticato il D Dimero a 580 e leggermente alterato anche il fibrinogeno. Ripetuti ora il D Dimero è ora a 686 mentre il fibrinogeno tornato nella norma.
Mia figlia ha anche problemi alle gambe con evidenti vene varicose: il doppler venoso arti inferiori riporta: A destra giunzioni safeno femorale e safena poplitea pervia e continente reflusso sul decorso della vena grande safena del terzo medio di coscia e su collaterali safeniche e al terzo superiore di gamba Presenza di vena safena accessoria alla coscia. A sinistra incontinenza della giunzione safeno femorale al valsava giunzione safena poplitea pervia e continente.
Non ha il fattore V di Leiden che io ho nè il fattore II, ha però il fenomeno di Raynaud alle mani. Mia figlia ahimè fuma. Questo D Dimero alto anche se non eccessivamente, a cosa può portare? E' pericoloso? Premetto che io ho il fattore V di Leiden che ho avuto delle ischemie cerebrali dovute ad una sospetta sindrome di susac e non vorrei che mia figlia possa avere nel futuro problematiche come la mia che sono rimasta invalida con un'emiparesi atassica e ipoacusia bilaterale.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sarebbe opportuno fare un'analisi completa della coagulazione , facendo anche gli altri fattori della coagulazione e loro eventuali mutazioni. Un D Dimero moderatamente alto, come è il suo caso, può starci con la presenza di vene varicose, così come un aumento temporaneo può esserci per una colica renale. Io farei questi ulteriori accertamenti, ma senza allarmi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Grazie Dottore della Sua cortese risposta. Venerdì andiamo in ematologia e sentiamo cosa ci dicono di fare. Buona giornata.