Utente 246XXX
Gentilissimi Dottori,
Vi scrivo per chiedervi un pare riguardo ad un problema di salute che da qualche mese mi afflige e riguarda il fatto che negli ultimi due esami del sangue che ho effettuato(, uno nel mese di novembre ed uno nel mese di febbraio) e' stata riscontrata una lieve linfopenia.
Io, sono un soggetto portatore sano di anemia mediterranea ed inoltre ho il problema della Ferretti a molto bassa che cerco di controllare assumendo quotidianamente ferritin accompagnato alla vitamina c ed inoltre in passato ho sofferto di :
1) anoressia per circa 12 anni.
2) vaginite.
3) tre anni fa ho avuto la pertosse.
4) l'anno scorso ho avuto uno Schok anafilattico causato da crostacei che fino a quel momento mangiavo quotidianamente ed inoltre sempre l'anno scorso ho avuto un eczema topico.
Non ho mai subito un intervento chirurgico ed una trasfusione ed inoltre il mio ultimo rapporto sessuale occasionale ( non ho una movimentata vita sessuale) e' stato dopo l'eczema topico ed e'stato nel mese di settembre con un rapporto completo protetto ed uno orale non protetto ( con lieve ingestione del liquido seminale) . Inoltre, nell'esame effettuato nel mese di novembre e' comparsa anche la mononucleosi che in quello del mese di febbraio non era piu presente mentre, la ferrittina era bassa in entrambi gli esami .. Il fatto di aver la linfopenia potrebbe essere legata al fatto di aver contratto l'Hiv ? Da che cosa potrebbe essere stata scatenata ?? Dimenticavo di scrivervi che sono nata e cresciuta In una zona dove si fanno esperimenti nucleari e che circa il 65 % della popolazione ha od e' morta di tumori al sangue ! Forse il mio problema potrebbe essere legato a questo? La linfopenia si può curare? Essa potrebbe essere legata ad un forte stress ? Grazie e distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Che valori ha di linfociti ? Sarebbe opportuno scrivesse tutti i dati dell'emocromo
Un saluto

A. Baraldi