Utente 218XXX
Buongiorno,
Sono alla nona settimana di gravidanza. Ho avuto due aborti precedenti uno alla 14 esima settimana e l'altro alla settima. Aborti asintomatici che sono stati evidenziati in sede di controllo ecografico con assenza di battito cardiaco.
Gli esami di poliabortivita' hanno evidenziato tutti i valori normali a meno dei seguenti:
mthfr (c677t) :mutazione in eterozigosi
Fattore XIII V34L:mutazione in eterozigosi
Beta - fibrinogeno - 455g ->A:mutazione in eterozigosi
Il mio ginecologo, come gli ematologi consultati, non hanno dato rilevanza alle mutazioni di cui sopra ma considerati i due aborti per questa gravidanza mi hanno detto di assumere in via preventiva la cardioaspirina per due mesi antecedenti la gravidanza e poi una compressa con cadenza giornaliera.
All'ottava settimana di gravidanza ho inoltre fatto su indicazione del ginecologo degli esami relativi alla trombofilia tra cui la proteina s libera, unico valore fuori norma, paria 39 % ( valori 54-110%). avevo fatto precedentemente in situazione di non gravidanza lo stesso esame ed era scaturito un valore pari a 63% ( valore da 60-140).
E' un valore che desta preoccupazione? E' il caso di integrare la cura con eparina o qualche altro medicinale? La mia preoccupazione e' che ci siano state nelle precedenti gravidanze situazioni che abbiano causato dei trombi (purtroppo non ho mai effettuato esame citogenetica del materiale abortivo) e non vorrei che si ripetessero.
Grazie mille per il consulto.attendo con ansia una vostra risposta.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non è un valore che desta preoccupazione, poichè in gravidanza di norma si riduce; riguardo la terapia con eparina deve essere il suo ginecologo a decidere; spesso , in queste situazioni, viene attuata a scopo preventivo là dove siano presenti mutazioni come le sue che, comunque, sono molto frequenti in eterozigosi
Un saluto

A. Baraldi