Utente 104XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 27 anni fortemente ipocondriaco. Scrivo per chiedere un consulto. Da circa 20 giorni ho scoperto di avere un linfonodo gonfio dietro il collo. Ho eseguito subito l'emocromo che ha dato tutti i valori nella norma, dopo di che ho eseguito l'ecografia e l'ecografista mi ha detto che si tratta di un linfonodo ma non è assolutamente preoccupante. Ma naturalmente navigando sul web ho trovato le cose peggiori, per cui mi sono rivolto ad un medico chirurgo il quale mi ha detto che in linea generale nella maggior parte dei casi i linfonodi si gonfiano per cause benigne e che comunque il mio ha dimensioni piccolissime per cui non devo preoccuparmi.Il mio medico curante mi ha detto che la causa può essere una piccola ferita sulla testa o il morso di qualche insetto. Toccandomi la testa, trovo un brufolo sempre nello stesso punto, con un puntino bianco di pus.Potrebbe essere questa la causa del linfonodo gonfio?....riporto di seguito il referto dell'ecografia. Grazie

" a livello della piccola tumefazione clinicamente evidente si riscontra a livello del tessuto sottocutaneo della regione nucale di formazione iso-ipoecogena a morfologia ovalare con ilo ecogeno poco rappresentato ma vascolarizzato al mappaggio color doppler compatibile in prima ipotesi con nodulazione linfoghiandolare. Utile, a giudizio del curante, controllo a distanza di tre mesi.
Regolare il profilo della fascia e dei muscoli

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Concordo con il suo medico . I linfonodi rappresentano una difesa dell'organismo e posso aumentare di volume in tante situazioni, senza per questo destare allarme; stia tranquillo
Un saluto

A. Baraldi