Utente 830XXX
Gentile Dottore,
Le espongo subito il mio problema cercando di essere più breve possibile anche se le argomentazioni sono molte.
Il 17 dicembre del 2008 ho eseguito delle analisi del sangue per un controllo che faccio di routine tutti gli anni per abitudine. Le precedenti le avevo effettuate nell'aprile 2007 in occasione della nascita del mio secondo bambino...ed erano quasi tutte a posto.
Ho ritirato le analisi poco prima delle feste natalizie e a parte la solita inversione della formula leucocitaria (che io ho sempre avuto) nel valore percentuale Neutrofili pari al 39% e Leucociti al 52% è risultata una Neutropenia pari a 1931 nel valore assoluto. Questo era già accaduto solo un'altra volta nel 2006 ed era pari a 1434!!! Ripetuta dopo un mese è risalita a 19..
In passato (nel 1995) ho anche eseguito presso Il reparto di Ematologia del Sant'Eugenio di Roma una tipizzazione linfocitaria (risultata nella norma) ma che mi hanno consigliato di ripetere almeno ogni 2 anni (cosa che per pigrizia io non ho mai fatto).
Ho eseguito inoltre, una visita ematologica presso il Dipartimento di Ematologia (Prof.Mandelli) del Policlinico Umberto I da cui mi hanno liquidato con un secco e maleducato nonchè irrispettoso "Lei non ha proprio nulla...qui c'è gente che muore...lei ha solo una neutropenia!!!) Mi hanno fatto un emocromo di controllo e via... tutto a posto. Non mi hanno dato una motivazione riguardo la cosa!
Ora il problema si sta complicando perchè da queste ultime analisi è risultata anche una elettroforesi proteica alterata che manifesterebbe una sofferenza epatica essendo valori di Albumina 51% e Gamma GT 22.1 questi sono i valori che ricordo e anche quelli più eclatanti...ma anche gli altri sono sballati! Le transaminasi sono OK, bilirubina OK fosfatasi alcalina OK.
Ho eseguito subito dopo una ecorafia dell'addome superiore dal quale risulta un'adenomioma della colecisti (9mm) di cui già conoscevo l'esistenza e il fegato lievemente aumentato ma con margini regolari, in assenza di steatosi epatica! ma che confermerebbe comunque una sofferenza epatica!!.
I valori dei trigliceridi: 66 e colesterolo tutto nella norma.
Nelle urine non presenza di albumina!
Premetto di non avere mai avuto HBV nè HCV almeno fino all'ultimo controllo eseguito per la gravidanza! Non ho fattori di rischio importanti. Bevo solo acqua, aranciata e coca-cola, non ho rapporti sessuali con persone infette?!? non ho fatto cure dentarie, a parte il secondo parto naturale ho solo eseguito nel settembre 2007 un intervento chirurgico ambulatoriale per l'eliminazione di un nevo melanocitico sottoplantare piede sx in OSPEDALE - che ricordandolo alla Dott.ssa l'ha fatta insospettire -
La mia Dott.ssa (che ho visto un po' preoccupata) mi ha consigliato di aspettare circa 10 gg e di ripetere l'elletroforesi proteica, gli enzimi epatici e purtroppo (non ci voglio neanche pensare)!!HBV anche con (Dna) e HCV con (Rna). Cioè il genoma ma non ho capito la motivazione.
Lei pensa ad una epatopatia correlata a questi 2 virus...è cosi????
Potrebbe esserci invece, una correlazione con il mio problema ematologico???
Inoltre, in attesa di eseguire questi esami che precauzione devo prendere nei confronti dei miei due bambini?? della mia famiglia??? Mi sto inziando a preoccupare. La prego infine di perdonare la mia lungaggine ma la cosa credo si stia facendo seria e La rngrazio per la risposta che vorrà fornirmi.

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
1900 neutrofili/uL non e' una vera neutropenia. Ci si preoccupa sotto i 1000.

Lei avra' i neutrofili bassi perche' non ha infezioni in corso e in un organismo pacifico e' inutile tenere in piedi un esercito numeroso. I neutrofili risentono dei ritmi circadiani e se facesse il prelievo dopo pranzo troverebbe neutrofili piu' alti.

L'albunina al 51% e' normale e la GGT a 22 e' bassa, ricontrolli i referti perche' non sono questi i valori patologici.

Sulla base di quello che ci riferisce a me sembra tutto piuttosto ingiustificato, ma se lei copiasse pari pari le ultime analisi, credo che ragioneremmo su basi piu' solide.



[#2] dopo  
Utente 830XXX

Gnetile Dott. Bianchi,

per il momento posso solo ringraziarLa e rimando a lunedi prossimo, (portero' con me le analisi) la specifica delle analisi che ho effettuato.

Preferisce, oltre alle ultime anche la tipizzazione linfocitaria eseguita nel 1995???

La saluto cordialmente.

[#3] dopo  
Utente 830XXX

GenTtle Dott. Bianchi, provvedo come d'accordo a riportare di seguito le ultime analisi effettuate il 17/12/2008, per il quale chiedevo consulto:

RISULTATO VALORI DI RIFERIMENTO riferimento
emoglobina

[#4] dopo  
Utente 830XXX

Gentile Dott. Bianchi, provvedo come d'accordo a riportare di seguito le ultime analisi effettuate il 17/12/2008, per il quale chiedevo consulto:
RISULTATO VALORI DI RIFERIMENTO
EMOGLOBINA 12.8 g/dl 12-16
ERITROCITI 4430000/mmc 4000000-5200000
EMATOCRITO 38.3% 32-50
MCV 86 fl 78-98
MCH 29 pg 26-33
MCHC 33 g 31-36
RDW 12.5 % 11-15
PIASTRINE 259000/mmc 150000-400000
MPV 10.5 fl 8-13
PCT 0.27% 0.1-0.6
PDW 11.8% 8-20
LEUCOCITI 4830/mmc 3800-11000
Neutrofili (perc.%) 39.6% * 45-65
Linfociti 52.6% * 25-50
Monociti 7.0% 0-12
Eosinofili 0.6% 0-6
Basofili 0.2% 0-2

Neutrofili (val.assoluto) 1913/mmc * 2000-6000
Linfociti 2541/mmc 1500-4000
Monociti 338/mmc <1000
Eosinifili 29/mmc <400
Basofili 10/mmc <150

GLICEMIA 82 mg/dl <110
AZOTEMIA 22 mg/dl 10-50
CREATINEMIA 0.68 mg/dl <1.2
COLESTEROLO TOTALE 214 mg/dl *?? <190
COLESTEROLO HDL 50 mg/dl >50
COLESTEROLO LDL 130 mg/dl <160
TRIGLICERIDI 66 mg/dl <150
RAPPORTO TOTALE 4.3 mg/dl <5
SODIEMIA 143 mEq/l 136-146
POTASSIEMIA 4.1 mEq/l 3.5-5.1
BILIRUBINA TOTALE 0.65 mg/dl <1.2
BILIRUBINA DIRETTA 0.12 mg/dl <0.30
BILIRUBINA INDIRETTA 0.53 md/dl <1.0
GOT(AST) 19 U/l <35
GPT (ALT) 12 U/l <35
GAMMA-GT 14 U/l <40
CK TOTALE 41 U/l <173
FIBRINOGENO 232 mg/dl 150-450
TEMPO PROTROMBINA 100% norma 70-100
TEMPO TROMBOPLASTINA PARZ 31.1 sec. 24-35
ANTITROMBINA III 113% 80-120

GRAFICO SIEROPROTEINE MICRO
FRAZIONI % g/dl interv. g/dl
ALBUMINE 51.0*?? 3.67 3.15-5.20
ALFA 1 3.2 0.23 0.15-0.40
ALFA 2 10.4 0.75 0.42-1.00
BETA 13.3 0.96 0.55-1.10
GAMMA 22.1*?? 1.59 0.70-1.60

RAPPORTO A/G: 1.04*?? (Rif: 1.17-2.1)
PROTEINE TOTALI: 7.20 g/dl (Rif: 6.50 - 8.5)

A questo punto le chiedo: è fondato il sospetto di sofferenza epatica da virus HBV o HCV (che ripeto non ho fattori di rischio nè mai avuto contatti) sostengono ecografista e medico di famiglia?
Anche perchè alimentare lo escludiamo io e loro categoricamente!
La ringrazio per l'attenzione e la pazienza e la saluto cordialmente.

[#5]  
20563

Cancellato nel 2010
io qui vedo una trentenne in splendida forma che non ha un emerito tubo, scusi il francese.

l'emocromo e' del tutto tranquillo, compresi i neutrofili che sono pochi perche' non ci sono infezioni. gli esami sono quelli di una ragazzina, nessuna ombra di sofferenza epatica, rene e metabolismo glicolipidico ottimi, qualche numero che balla all'elettroforesi perche' l'elettroforesi e' fatta per cercare le componenti monoclonali e non per fare tetrapilotomia sui numeri.

Partendo da questi numeri. la biochimica nega che ci sia sofferenza, non so perche' le citano hbv e hcv, aveva positivi i marcatori di epatite alla seconda gravidanza? se erano positivi, ha superato tutto e non c'e' piu' niente, pero' l'informazione e' importante e andava riferita subito.

[#6] dopo  
Utente 830XXX

Marcatori positivi HBV e HCV in gravidanza???
assolutamente no!
Non gliel'ho riportata come notizia perchè non sono mai risultata positiva ne all'una nè all'altra.
D'altronde i medici sono loro e gli stessi mi hanno allarmata notando questi valori "sballati" sulla elettroforesi proteica insieme al fegato leggermente aumentato di volume (all'ecografia) non essendoci nessun'altro valore sballato nè nelle transaminasi... nè nel colesterolo!!
A questo punto che faccio? Loro mi hanno consigliato di ripetere tutti gli esami compresi HBV e HCV. Secondo lei invece è il caso di sorvolare la cosa e non darci peso vero?.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità e la chiarezza della sua risposta e la saluto cordialmente.

D



[#7]  
20563

Cancellato nel 2010
Non esiste traccia di sofferenza epatica nei suoi esami. Lei non ha niente. Non deve fare assolutamente niente.

L'elettroforesi, inteso come esame quantitativo che produce una serie di numeri, appartiene al passato. Non c'e' numero, prodotto dall'elettroforesi, che non possa oggi essere ottenuto in modo piu' accurato e preciso con altre metodiche immunochimiche. Mantiene una sua notevole validita' per la dimostrazione qualitativa della presenza di componenti monoclonali, utili alla diagnosi di mieloma. Al di fuori di questo scopo, l'elettroforesi non ha piu' senso e non andrebbe eseguita.

Infine: il fegato grosso lo dice la palpazione, l'ecografia e' fatta per guardare dentro, e dentro e' sano.



[#8] dopo  
Utente 830XXX

E' stato chiarissimo!

Grazie infinite della sollecitudine con cui mi ha risposto.

Adesso che ho capito di non avere niente dormiro' sonni più tranquilli delle ultime notti...trascorse praticamente insonni!

Grazie e Buon lavoro! D