Utente 900XXX
Buonasera,
la presente per chiedere informazioni, ed eventuale consulto per dei risultati ematologici alquanto fuori dalla norma (per quanto possa essere la mia conoscenza).
I prelievi sono stati ripetuti più di una volta e a distanza di tempo, ma i valori sono addirittura peggiorati...
Ultimo risutlato:
Complemento (C3-C4) 187.0 e 122.0
Proteina C Reattiva 2.3
Fattore Reumatoide 13500.0
Oltre a questi, altri sono i valori irregolari, come ad esempio: WBC.Beta2, Colesterolo, sia Totale che LDL, got - gpt, IgM, IgA...ecc
Gli esami sono stati eseguiti su mio padre, che ha 58 anni.
Ora la domanda è:
Avendo scartato un'ipotesi precedentemente confermata di Artrite Reumatoide, quali potrebbero essere ulteriori esami che si potrebbero fare per poter raggiungere una diagnosi?
Gli è stata data una cura a base di cortisone che allevia i dolori agli arti, alle giunture..che suppongo dovrà fare a vita...
Cosa potete dirmi....Non so cosa fare, sono spaventata e nessuno sembra saper nulla di nulla....il professore che lo ha seguito quando è stato ricoverato in ospedale, addirittura dice di non dormire perchè non riesce a capire come mai così tanti valori alti, principalmente il Fattore Reumatoide...(a cosa corrisponde poi...nessuno ci dice granchè)
Sarei enormemente grata in una risposta.
Sara

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Il fattore reumatoide è un auto anticorpo rivolto contro alcuni componenti delle Ig G. Questo valore altissimo di FR necessita di accertamenti approfonditi presso un reparto reumatologico dove fare anche tutti i tests degli autoanticorpi . Credo che a Bari possa trovare le strutture ospedaliere idonee. Ne parli con il suo medico
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 900XXX

La ringrazio per la risposta fornitami, ma, come avevo detto nel precedente testo, l'ipotesi di artrite reumatoide, è stata scartata...mio padre è stato anche ricoverato in clinica, nel reparto di reumatologia, ma dopo circa 10 giorni, è stato dimesso senza una reale diagnosi...quindi non saprei davvero come poter ulteriormente indagare.
In tutti i modi il prossimo lunedi farà una visita specialistica presso una reumatologa di Milano, magari le dico quelle che sono le sue ipotesi, Le sarei grata se volesse successivamente darmi una sua opinione.
Ringraziandola
Sara

[#3]  
20563

Cancellato nel 2010
Il fattore reumatoide e' un anticorpo, con la caratteristica che invece di attaccare virus o batteri attacca e si lega ad altri anticorpi.

Ipotesi per ipotesi, in quanto anticorpo, potrebbe esserci un linfoma a cellule B in cui proliferano plasmacellule secernenti appunto questo particolare tipo di anticorpo. Che potrebbe, oppure no, avere i caratteri di una crioglobulina. Oppure potrebbe essere un caso di lupus o di qualche altra malattia autoimmune, in cui aumenta la produzione di anticorpi "sbagliati". Oppure potrebbe essere un caso di grave epatopatia.

Le ipotesi non mancano, bisogna vedere dalla cartella di dimissioni quale di loro e' gia' stata esplorata ed esclusa.