Utente 178XXX
Salve sono un ragazzo di 21 anni,
da quasi un anno ho diversi disturbi, principalmente: ansia, tachicardia, sudorazione eccessiva, insonnia, astenia.
Vado dal medico di fiducia che mi suggerisce uno psicologo (io non ci sono andato perché pensavo di poter superare la cosa da solo),
dopo svariati mesi ritorno dal medico per andare di mia volontà dallo psicologo (dato che quei sintomi mi stanno letteralmente stancando).
Nella visita ha avuto un sospetto di Tiroidite, quindi fatte le analisi è sorto qualcosa di strano:

T3 Triiodotironina totale 1,20 ng/ml [0,60 - 2]
T4 Tiroxina totale 99,10 ng/ml [40 - 120]
Tireoglobulina 6.250 ng/ml [0 - 40] <- 6210 volte più alto
FT3 free-T3 3,61 pg/ml [2,30 - 4,20]
FT4 free-T4 1,15 ng/dl [0,89 - 1,76]
Anticorpi Anti-Tireoglobulina 63,70 UI/ml [0 - 100]
Anticorpi Anti-Perossidasi 26,80 UI/ml [0 - 100]
TSH Ormone Tireostimolante 0,86 mcU/ml [o,35 - 5,50]

Tutti i valori sono nella norma, ad esclusione della Tireoglobulina che è eccessivamente alta.
Hanno ripetuto più volte le analisi chi di competenza, perché increduli ma il risultato è rimasto lo stesso.
Andiamo quindi dall'Endocrinologo che attraverso ecografia risulta che la mia Tiroide è perfettamente funzionante ma si verifica un Nodulo nella parte sinistra di queste dimensioni (DL 4,8x3,2cm DT 3,9x3,3cm)
Adesso stiamo rifacendo le Analisi per verificare se è stato un errore quella Tireoglobulina così alta.

La mia domanda è: E' possibile che un nodulo di quelle dimensioni mi possa creare quei disturbi elencati prima? L'Endocrinologo dove sono stato mi ha detto di no, ma documentandomi su Internet ho letto che è possibile...
Quindi chiedo un vostro consulto e se possibile,
qual è il miglior percorso da fare per ripristinare quel Nodulo e non avere quei sintomi?

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
La tiroide funziona regolarmente e non vedo correlazioni con i sintomi riportati.
Circa la nodularita', indipendentemente dai valori della Tireoglobulina, andrebbe valutata l'opportunita' di un esame citologico per agoaspirato.
L'endocrinologo che L'ha in cura sapra' decidere,in tal senso,nel modo migliore.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#2] dopo  
Utente 178XXX

Grazie della risposta Dott. Di Martino

Ma tali sintomi possono incidere con la nodularità che mi appartiene? Su diversi siti ho letto che è possibile...

Perché se non è così, inizio con la terapia dallo Psicologo!

[#3] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
I sintomi da Lei riferiti,possono essere messi in relazione alla tiroide, solo in caso di una sua iperfunzione, cosa che , stando agli esami riportati, e' al momento da escludere.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino