Colon irritabile? ibd?

Partecipa al sondaggio
Buonasera dottori,
vi racconto un po' in breve la mia storia, ho iniziato circa cinque anni fa con delle coliche che mi venivano ogni tanto, talmente forti da farmi svenire, e poi dopo varie fitte andavo di corpo di dissenteria.

Poi ho iniziato a soffrire di stitichezza e diarrea (scusate per la volgarità) alternate, e nel frattempo continuavo ad avere quelle coliche dolorose.

È sempre stato detto che avevo il colon irritabile, ho tolto il lattosio e non è cambiato nulla, gli esami della celiachia sono negativi.

Ho provato valpinax, spasmomen, lexil, Buscopan senza beneficio.

A settembre del 2022 inizio ad avere male al fianco sinistro e vicino l'ovaia, vado a fare visita ginecologica interna e risulta negativa, vado a fare eco addome e risulta inspessito a sinistra il colon, faccio calprotectina e risulta a 170, mi mandano a fare colonscopia e il quesito è "Sospetta IBD, sospetta colite infettiva" e poi "colite sinistra aspecifica" Mi hanno trovato delle afte e il colon a sinistra inspessito.
Non mi hanno mai dato nulla, solo la mesalazina che non riesco a prendere perché un po' grande, ma non ci sono alternative mi dicono, ho girato vari dottori e specialmente l'ultimo mi ha detto "hai il colon irritabile".

Scrivo qui per riuscire a capire, continuo ad avere dolore sinistro, crampi diffusi ma anche a sinistra, diarrea peggiorata, dolori peggiorati e per loro è solo colite?
Da curare con duspatal mi è stato detto, per adesso, ma non mi fa nulla.

Vorrei capire, nonostante continui ad avere calprotectina alta (da due anni a sta parte) e continuo a peggiorare con muco nelle feci, ogni volta che mangio ho crampi forti e vado al bagno, e appunto non riesco a mangiare, non ho niente di grave?
Posso stare tranquilla che la mia colite non diventerà colite ulcerosa o crohn?
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.3k 1.1k 12
Non ci fornisce le informazioni fondamentali:

Quante volte evacua nelle 24 ore?
Evacua mai di notte?
Vede sangue/muco nelle feci?
Come sono i valori di calprotectina fecale, VES e PCR?
Ci può fornire il referto di colonscopia e relativa istologia?

Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Utente
Utente
Buonasera, scusate il ritardo non avevo visto la risposta, io alterno momenti di diarrea e stitichezza, magari una settimana vado di corpo 3/4 volte al giorno con scariche e dolori forti, poi non vado per 5 giorni, e poi riprendo scariche e dolori, due settimane fa sono stata tutta la notte con coliche e un po' di scariche, sarò andata in bagno una 15 ina di volte.
Evacuare di notte da svegliarmi non mi è capitato, poche volte magari due anni fa circa.
Sangue poco e muco si, per questo mi avevano dato da fare la colonscopia e sangue occulto(negativo).

Calprotectina è sui 140/170 per adesso. LA VES è "4" e proteina C reattiva è<0.02.

Il referto della colonscopia del 03/2023 è:
A frustoli di mucosa del grosso intestino in parte disepitelizzata con perdita di cripte ghiandolari di superficie, edema, note di congestione ematica e lieve infiltrato infiammatorio cronico focale.
Quadro aspecifico; possibili ma non diagnostici esiti di pregressa colite.
B frustoli di mucosa del grosso intestino con architettura conservata, note di lieve e focale aumento dell'infiltrato infiammatorio cronico.
Quadro aspecifico.
Si esplora tutto il colon e l'olio per circa 5 cm.
Ileo esplorato nella norma per canalizzazione ed aspetto della mucosa. A carico del sigma e colon discendente, la mucosa appare a tratti edematosa, lievemente iperemica e con qualche rara afta (biopsie, provetta A)
I rimanenti tratti del colon presentano calibro e plicatura regolare, mucosa rosea ed indenne da lesioni stenosanti o aggettanti, con reticolo vascolare ben rappresentato (biopsie provetta B)
Retto regolare.
Conclusioni : Lieve colite sinistra aspecifica.

Solo che alla fine non capisco se devo mettermi l'anima in pace che ho il "colon irritabile" oppure devo andare a fondo e capire se è IBD quindi cambiare altri medici? Ho paura che diventi colite ulcerosa o crohn, ho dolori veramente forti e non si trova nessuna cura che mi dia sollievo, confido in lei e poi capirò se fare altre visite o lasciar perdere perché non ho niente. Grazie mille.
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.3k 1.1k 12
Non mi sembra un quadro istologico da ibd.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

Colon irritabile

Il colon irritabile (o sindrome dell'intestino irritabile) è un disturbo funzionale che provoca dolore addominale, stipsi, diarrea, meteorismo: cause, cure e rimedi.

Leggi tutto