Gastrite cronica atrofica

Salve dottori,
vi scrivo per avere un parere in merito alla gastroscopia effettuata da poco e relativo istologico, il motivo di questi esami è il frequente reflusso che accuso da qualche mese, da febbraio precisamente.

All'esordio i sintomi del reflusso erano molto marcati, ho fatto terapia per due mesi prima con lansoprazolo 30 e poi con pantoprazolo da 40, in aggiunta ho provato diversi antiacidi, ma visto che i sintomi miglioravano di poco ho deciso di fare la gastroscopia.


Il referto della gastroscopia è il seguente:
Esofago regolare per calibro, decorso distensibilità, peristalsi e rivestimento mucoso. Giunzione esofago gastrica, identificata dall'apice della pliche gastriche, regolare per ogni carattere e coincidente con l'impronta dello iato diaframmatico. Cavità gastrica normale per forma, dimensioni distensibilità e peristalsi. A livello antrale evidenza di aree eritematose. Lago mucoso limpido. Piloro regolare. Bulbo rivestito da mucosa eritematosa e con fini erosioni. Nulla a carico della seconda porzione duodenale.
Conclusioni:
GASTROPATIA ERITEMATOSA ANTRALE IN ATTESA DI DEFINIZIONE ISTOLOGICA.
DUODENOPATIA EROSIVA BULBARE.

Terapia: Pantorc 40 per 4 settimane e iberogast advance 20 gocce 3 volte al giorno per 5 settimane.


ESAME ISTOLOGICO:
Due frammenti di mucosa gastrica antrale.
Quadro di gastrite cronica atrofica con atrofia di grado lieve.
Flofgosi linfocitaria di minima entità. Non si osserva flogosi attiva.

Tre frammenti di mucosa corpo fundica con profilo istologico conservato.
Lievi modificazioni dell'epitelio ghiandolare come da terapia con IPP.
Non si evidenza presenza di HP.

Il dottore che mi ha fatto la gastroscopia mi ha detto che non ho nulla di che, (mi prendeva in giro per la mia ansia e paura) e che se non ho sintomi non devo fare nulla, io ad oggi i sintomi sono sempre gli stessi reflusso e bruciore che dipendono dalla giornata, per i quali mi ha detto di prendere solo neobianacid.


Le domande che vi pongo sono le seguenti:
1. Davvero non è nulla di che la mia situazione?

2. Davvero non devo fare nessuna cura, ma solo neobianacid per reflusso?

3. Su internet leggo che è correlata al cancro la gastrite cronica atrofica, io ho una paura tremenda, sono ipocondriaco.

4. Mi date un consiglio su un buon prodotto per il reflusso, non è che neobianacid sia troppo naturale?

5. devo fare la cura con pantorc e iberogast advance, nonostante già abbia fatto 2 mesi di cura in precedenza?

6. è possibile che scambio i sintomi del reflusso invece è altro? Il mio unico sintomo è la pirosi, a volte fino in gola, ma mai di notte solo di giorno e non sempre. Sinceramente mi stanno venendo dubbi se è reflusso o bruciore di stomaco, il sintomo si allevia quando faccio l'eruttazione come quando si digerisce.

Grazie mille in anticipo
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
Posso solo dirle di stare tranquillo e che non rischia il tumore. Per il resto di tratta di controllare la sintomatologia con l’aiuto del suo medico

Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

[#2]
Utente
Utente
Grazie dottore, anche il mio medico mi dice che non ho nulla di che, mi prende in giro per la mia paura.
Ma secondo lei devo rifare la cura con pantoprazolo?
O magari tenere sotto controllo il reflusso con antiacido da banco?
Le dico la verità il mio medico mi ha fatto capire che se non ho sintomi non devo fare nulla ma solo neobianacid se ho sintomi da reflusso.
Grazie
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
Concordo

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)