Utente
Buongiorno,
sono una ragazza di 25 anni,
vorrei esporvi il mio problema,da dicembre ho avuto una serie di influenze intestinali con vomito e diarrea,diciamo che l'ho avuta a dicembre,a marzo,e l'ultimo eppisodio con vomito una settimana fa',ma quell'episodio l'ho al fatto che la sera prima avevo mangiato da mcdonald e la mattina mi sono sentita male,premetto che io sono un soggetto allergico ossia ho intolleranza al lattosio e latte,e soffro di intestino irritabile e soprattutto sono un soggetto ansioso,ma veniamo al problema,a gennaio sono andata dal mio gatrointerologo perche' dopo questa influenza avevo diarrea e difficolta' digestive,qualsiasi cosa mangiavo e bevevo rimaneva sullo stomaco e forte gonfiore,il medico dopo avermi visitato e fatto un'ecografia,mi ha detto che avevo una gastrointerite e mi ha dato una cura con esomeprazolo,duspatal e in piu' deursil perche' nell'ecografia mi aveva trovato un po' di sabbia nella coleciste,nei mesi successivi ho avuto un'altra influenza di sempre con vomito,febbre e diarrea e difficolta' digestive,ho fatto le analisi del sangue e sono nella norma,inizialmente ho associato questi fastidi a deursil che ho preso per tre mesi che negli effetti collaterali portava la diarrea.
Circa due settimane fa sono tornata dal mio gastrointerologo per effettuare di nuovo l'ecografia di controllo per verificare se la sabbia fosse andata via dalla coleciste e fortunatamente la cura ha funzionato infatti ho smesso deursil,ma il problema ora e' che da due settimane dopo aver cenato al mcdonald e dopo avere dato di stomaco,sono cominciati prima dolori di stomaco e difficolta'diggestive,ho contattato il gastrointerologo di nuovo per spiegargli i sintomi e mi ha detto che potrebbe essere una gastrite e mi ha dato di prendere esomeprazolo e valpinax,il dolore allo stomaco non c'e' piu',faccio ancora un po' di difficolta' a digerire e ho continuamente una sensazione di indolenzimento e senso di tensione all'addome,volevo quindi sapere se secondo voi poteva effettivamente essere una gstrite,io essendo molto ansiosa sto pensando subito al peggio.
Scusate se mi sono dilungata,aspetto fiduciosa una vostra risposta
grazie

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara Sig.ra la diagnosi di gastrite è verosimile anche se per saperlo con certezza dovrebbe eseguire una gastroscopia con es.istologico.
Cose che valuterà con il suo gastroenterologo, comunque la terapia è corretta e andrà proseguita per un altro pochino.
cari saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dott. per la pronta risposta,volevo porle solo un'ultima domanda,questi sintomi che lamento di indolenzimento e senso di tensione all'addome possono quindi essere associati alla gastrite?e la cura con esomeprazolo e valpinax per quanto tempo dovrei continuarla?poi come spiegato sono ansiossisima i sintomi da me riferiti potrebbero essere sintomo di una patologia grave?
grazie e mi scusi ancora
attendo una sua gentile risposta

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Il tempo di cura spetta ddeciderlo al suo medico curante, in genere 1-2 mesi; i sintomi non farebbero pensare a cose gravi, quindi stia serena.
tanti saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi,ma questo forte senso di indolenzimento e tensione addominale,potrebbe essere un'infiammazione del colon?perch'e vaòpinax e' una settimana che lo prendo e diciamo che mi ha risolto il fatto di non avere piu' dolore allo stomaco,ma mi ha lasciato questa forte sensazione,quindi volevo chiedere se questo fastidio poteva essere riconducibile al colon?
aspetto una sua cortese risposta
grazie ancora per il prezioso aiuto

[#5]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
L'indolenzimento e la tensione addominale potrebbero anche essere correlati al colo ma il valpinax serve a quello!
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno,
qualche tempo fa vi avevo scritto riguardo hai miei problemi di stomaco come da e-mail sopra,per ricapitolare il tutto il mio gastroenterologo mi ha detto che dai sintomi poteva essere gastrite,e mi ha dato da prendere per due mesi esomeprazolo,valpinax e i fermenti lattici,per questi due mesi e' andato tutto bene mi era passato,ora e' da una settimana che l'ho smessa e da ieri ho di nuovo qualche dolore/pesantezza allo stomaco e senso di indolenzimento nella parte del colon,volevo quindi chiedervi se potrebbe essere ancora la gastrite visto il cambio di stagione ep poi soffro della sindrome del colon irritabile o anche un po' di stress sono stata ansiosissima questo periodo perche' il 7 agosto mi sposero' e tra i preparativi e l'acquisto della casa ho avuto un po' di stress,volevo quindi sapere se potevo riprendere il valpinax o no avendolo preso per due mesi
aspetto una vostra risposta
grazie mille

[#7]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
cara utente, i sintomi che lamenta farebbero pensare proprio al colon irritabile con l'aggiunta di una dose di stress.Il valpinax può essere ripreso ma tempi e modi di somministrazione spettano al suo medico curante che avrà modo di visitarla nel tempo.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#8] dopo  
Utente
Buonasera Dott. Di Camillo,
martedi' sono andata dal medico e mi ha prescritto di continuare a prendere il valpinax,esopremazolo e i fermenti lattici,spiegandomi che avevo ancora il colon infiammato sicuramente dovuto agli stress e alla mia sensibilita' che ho allo stomaco essendo un soggetto allergico,da ieri ho pero' come la sensazione di bocca amara e la lingua asciutta volevo quindi chiedervi se questo fastidio puo' dipendere dal colon irritato o se potrebbe essere per caso il valpinax,i fermenti lattici o l'esopremazolo che sto prendendo anche se in tutti questi mesi che li ho assunti non me lo ha mai fatto
aspetto fiduciosa una sua risposta
grazie mille

[#9]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
in genere possono essere effetti collaterali dei farmaci, non sono però in grado di dirle riguardo ai farmaci che mi riferisce lei.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#10] dopo  
Utente
grazie mille per la pronta e sempre esauriente risposta,le volevo chiedere un'ultima cosa e poi spero di non doverla scocciare piu',io ho ricominciato la cura con esopremazolo,valpinax e fermenti lattici da martedi' sera,ad oggi premettendo che sia la scorsa settimana che ieri ho mangiato pesante per degli impegni lavorativi ho sempre lo stomaco pieno appena mangio qualcosa in piu' mi rimante sullo stomaco,quello che mi chiedo e' che e' da natale che soffro con lo stomaco,e' vero che ho avuto un'influenza dietro l'altra quest'anno,una forte gastrointerite il mio gastrointerologo dopo l'ecografia che mi ha fatto ha tutti gli organi e l'esame del sangue mi ha detto di stare tranquilla perche' dice che sono state tutte le influenze che ho avuto che mi hanno irritato il colon e poi io sono un soggetto allergico e di conseguenza piu' sensibile e in piu' mi ha detto che influisce molto l'ansia e lo stress,quello che volevo chiedervi e' questo dovrei fare ulteriori accertamenti secondo lei oltre a quelli fatti,o devo solo aspettare di rilassarmi un po',io sono ansiosissima e penso di avere qualcosa di brutto anche perche' prima di questo anno digerivo anche i sassi,anche se sono sempre stata delicata di stomaco rispetto agli altri
aspetto fiduciosa una sua risposta
grazie ancora

[#11]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Non credo che debba fare di più, la terapia farà i suoi effetti e starà meglio.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#12] dopo  
Utente
Salve ritorno di nuovo per un consulto,
qualche giorno fa' ho richiamato il mio gastroenterologo per il problema che le ho esposto sopra ho sempre questo senso di pesantezza al colon sopratutto al fianco sinistro,mi ha detto che e' sicuramente il colon irritato ossia la sindrome del colon irritato e mi ha detto pero' di smettere di prendere il valpinax perche' e'da tre mesi che lo prendo e secondo lui e' troppo,mi ha ha detto di prendere l'esopremazolo e 10 giorni al mese i fermenti lattici,dicendomi di stare tranquilla perche' tre mesi fa' abbiamo fatto l'ecografia e non ci sono cose strane,la mia domanda e' questa non c'e' nient'altro che posso prendere per questo fastidio al colon?e secondo lei devo stare attenta nel mangiare?e ultima domanda e' possibile che questi sintomi siano solamente dovuti al colon e non ha qualche patologia piu' seria,scusi ma sono ansiosissima e sto andando in paranoia ho paura che sia qualcosa di piu' grave
attendo una sua risposta
grazie ancora

[#13]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Vista l'età non credo proprio ci siano cose brutte.
la terapia con fermenti lattici le può giovare un pò anche perchè non può assumere per troppo tempo antispastici. per il mangiare eviti alimenti particolamente fermentabili, dai legumi alle fibre ai carboidrati...
cari saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#14] dopo  
Utente
grazie mille Dott.Di Camillo,ma non c'e' niente che mi posso prendere per alleviare un po' il fastidio?o devo aspettare che si sfiammi da solo il colon?
grazie ancora

[#15]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
i fermenti lattici dovrebbero comunque andar bene.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#16] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Di Camillo,
scusi se la disturbo ancora ma avrei bisogno di un suo consiglioe aiuto sto vivendo un vero incubo dal quale sembra che non riesco ad uscirne.
Ieri sera sono andata a farmi una visita da un'altro gastrointerologo per sentire un'altro parere riguardo hai miei fastidi ossia questo forte senso di pesantezza e indolenzimento al lato sinistro e al fianco sinistro,anche questo gastrointerologo mi ha fatto la visita e l'ecografia e ha controllato l'esami del sangue che ho fatto pochi mesi fa e secondo lui io non ho niente sembrerebbe essere anche per lui il colon irritato e la forte ansia che ho,ma per escludere proprio tutto mi ha dato da fare questo test che mi ha detto sia nuovo che si chiama calprotetina fecale e mi ha spiegato che se dovesse venire alterato dovrei fare la colonscopia per vedere se ci fossero infiammazioni o batteri nell'intestino e io dopo questa notizia sono caduta ancora di piu' nell baratro dell'ansia chiedendomi perche' se secondo lui dagli esami effettuati non risulta nulla perche' farmi fare questo esame e di conseguenza sottopormi a stress secondo lei e' proprio necessario fare questo esame?poi mi ha dato nell frattempo di fare la seguente cura con normix 2 volte al giorno per 5 giorni e dopo colonactive da prendere a giorni alterni per un mese secondo lei e' giusta come cura?e sopratutto questo normix cos'e' un antibiotico?
aspetto una sua risposta e mi scusi per le continue scocciature che le do

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno Dott.Di Camillo,
mi scusi se la disturbo,non mi ha piu' risposto,volevo sapere se poteva gentilmente rispondere alla mia e-mail
aspetto una sua cortese risposta
grazie e scusi la scocciatura ma sono veramente in ansia
grazie

[#18]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
L'esame della calprotectina è meglio farlo, il normix è un disinfettante intestinale, non un vero antibiotico, può aiutarla.
Comunque si fidi pure di quello che le dicono i colleghi che, più di me, possono visitarla e valutarla al meglio.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#19] dopo  
Utente
ma nel caso l'esame venga alterato e' subito necessario fare la colonoscopia ho si puo' aspettare?perche' ho letto che a molte persone fanno fare una cura e poi ripetere l'esame per vedere se il valore si e' abbassato
aspetto sue notizie
grazie ancora

[#20]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
se fosse alterato meglio eseguire una colonscopia subito.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#21] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Di Camillo,
ho ritirato gli esami della calcoprotectina fecale e il risultato e' 15/60 processo infiammatorio della mucosa intestinale,la dottoressa dove ho ritirato l'esame mi ha detto che non e' nulla di preoccupante solo un'infiammazione ,il mio gatrointerologo mi ha dato la seguente cura


duspatal 1 pastiglia mattino e sera per 15 gg
colonactive 1 pastiglia a giorni alterni per un mese
secondo lei e' preoccupante il risultato?si tratta secondo lei solo di colon irritabile? mi scusi l'ansia ma tra un mese mi devo sposare e partire per un mese e ho una paura tremenda di avere una patologia grave
aspetto fiduciosa una sua risposta
grazie ancora per il tempo che mi vorra' dedicare

[#22]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Credo trattasi solo di colon irritabile. faccia la terapia consigliata.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#23] dopo  
Utente
grazie mille,quindi quello che volevo capire e' che quindi i risultati della calcoprotectina non sono preoccupanti?non devo fare la colonscopia?

[#24]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
per ora direi di no
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#25] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Di Camillo,
qualche tempo fa le avevo scritto che attraverso la calcoprotectina fecale mi avevano trovato un'infiammazione al colon,il mio gastrointerologo mi ha prescritto una cura di tre mesi con asalex tre volte al giorno e devo dire che da quando ho cominciato la cura sto veramente meglio la situazione sta andando migliorando,pero' ho un problema da ieri che non saprei da cosa dipende,le spiego ho un senso di pesantezza allo sterno e poi una sensazione di indolenzimento al ventre,volevo quindi chiederle se questo tipo di fastidio po' essere dovuto all'asalex anche se da quando le ho cominciate non ho avuto nessun problema anzi solo giovamento e poi insieme all'asalex sto prendendo l'esopremazolo protettore dello stomaco,oppure pensavo che poteva essere dovuto ad una freddatura perche' domenica sono andata al mare e nel pomeriggio ho fatto un bagno e l'acqua era fredda e poi io la sera dormo con il condizionatore acceso e anche durante il giorno in ufficio ,e in piu' mi sta arrivando il ciclo,secondo lei a cosa potrebbe essere associato?
aspetto una sua cortese risposta
e grazie ancora del tempo dedicato

[#26]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Credo dipenda dal freddo che ha preso, l'asalex non c'entra nulla.
Cordiali saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica