Utente 140XXX
buonasera gentilissimi dottori,
sperando di poter avere dei chiarimenti in merito vi espongo quanto segue sperando di non annoiarvi nella lettura e di essere sintetico ma esaustivo.
i miei problemi sono iniziati a metà 2009: la prima sintomatologia mi dava dolori addominali frequenti: allora ho fatto un ecografia addominale (nella norma).. poi ho fatto il test del sangue occulto nelle feci, positivo sui tre campioni e conseguentemente una colonscopia completa sino al cieco con risultato: emorroidi congeste nel canale anale, i tratti colici esplorati appaiono regolari.(data 03/11/09). Successivamente son comparsi altri sintomi gastrici tra i quali una nausea persistente che non andava via neppure con levopraid o peridon. Allora mi è stata prescritta una gastroscopia(15/12/2009). risultato esofago iperemico al cardias, esofago stomaco e duodeno con aspetto iperemico ed edematoso. (esofagite, gastrite duodenite). La nausea mi accompagna ad intermittenza ancora oggi.
Non finisce qui: nel 2010 ho fatto una prima visita gastroenteorologica ed il medico mi ha detto che dovevo stare solo tranquillo(con i risultati che avevo portato) e che la nausea era da ricondursi all'ansia.Iniziai anche a guardare con timore ed apprensione le mie evacuazioni.. e da vicino notai che nelle feci vi era spesso del muco. Feci presente ciò sia al mio medico di fiducia che al gastroenterologo che mi disse semplicemente che il muco è da ricondursi al colon irritabile. Tuttavia essendo apprensivo, mi rivolsi ad un altro specialista, che guardando il referto della colon e notando un pochino di residui fecali nella foto mi consigliò di rifare la colon perchè la foto non era completamente pulita. Andai nel panico, e telefonai al gastroenterologo che mi di disse di stare tranquillo che cose importanti si sarebbero viste(che le feci in foto potevano essere 2 mm)... ma a me l'ansia non mi lasciava in pace. Allora tra una telefonata ed un altra alla fine mi decisi di rifare la colonscopia (il 23/03/2011).
Ringraziando Dio, la colon era ok, i tratti erano regolari. Il Gastroenterologo mi disse che potevo stare tranquillo e che avendola fatta due volte la prossima avrei dovuta farla dopo 5 anni, che non mi dovevo preoccupare se vedevo del muco o se le feci assumevano colorazioni più scure etc..tuttavia la pace durò poco perchè tornò prima la nausea e poi i bruciori. Ho fatto due volte il test HP (positivo). In questi ultimi mesi ho usato antiacidi e protezioni gastriche da 20mg. Poi siccome il fastidio non mi passava una settimana fa ho fatto una nuova gastroscopia.(il medico mi ha detto quadro migliorato solo esofagite e cura con esopral da 40mg e peridon). Ora detto questo sono due giorni che sto ritrovando muco nelle feci(abbondante sopratutto se vado a diarrea),..ed in più in un filamento di muco mi è sembrato di vedere come un segnetto di sague( nel filamento vi era un punto rossiccio come quando si rompe un capillare). Adesso sono di nuovo terribilmente spaventato... è normale?

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signore per quanto riguarda la situazione del colon non DEVE avere alcuna preoccupazione.Deve sapere che la principale caratteristica della cosiddetta sindrome da colon irritabile e proprio quella di avere feci di consistenza variabile e contenenti muco. Le tracce di sangue sono altresì possibili specie in presentza di episodi di diarrea che conferiscono alle feci acidità e conseguentemente irritazione alla mucosa dell'ultimotratto di colon.Quì la mucosa molto irrorata e resa fragile dalle feci acide può talvolta sanguinare.
Per quanto invece concerne il problema dell'HP positivo in un quadro di flogosi gastroduodenale può essere il caso di fare una terapia eradicante. Cosulti il suo Curante anche per farsi consigliare una terapia ansiolitica. Se, per caso ,fuma SMETTA subito!
Cordiali saluti
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 140XXX

grazie dottore per il consulto rapido... sono un ex fumatore.: in pratica ho smesso dallo stesso giorno in cui ho fatto la prima colon scopia.. da allora non tocco alcuna sigaretta. Volevo ancora chiederle dottore: secondo lei non mi devo preoccupare con questi sintomatologia? Non sono nessari ulteriori esami?
grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Assolutamente NO ! Le ripeto però di consultare il suo Curante perchè se l'HP è tuttora positivo conviene eradicarlo.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente 140XXX

molte grazie dottore è veramente gentile. vi è un problema tuttavia riguardante l'Hp. In pratica io starei assumendo adesso i seguenti farmaci:
Esopral 40mg al mattino a digiuno
Peridon da 20 mg la sera prima dei pasti
Geffer bustina prima di pranzo
esofluxil bustina prima di andare a dormire
Preparazione H : unguento(ad una visita gastroenteorologica dopo l'ultima gastroscopia della scorsa settimana mi hanno detto che ho una piccola ragade... che è meglio curare).
Alla luce di ciò cosa mi consiglia di interrompere la terapia ? perchè in pratica so che se assumo dei gastroprotettori devo stare poi venti giorni senza prima di fare il test per Hp(quello del soffio).
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
I gastroprotettori non sempre sono sufficienti per eradicare l'HP.
Ora comunque finisca la cura e poi controlli con un esame (meglio il breath test) se vi è persistenza di HP. In questo caso sarebbe indicata una terapia antibiotica che il suo medico saprà consigliare.
Dr. Roberto Rossi

[#6] dopo  
Utente 140XXX

buongiorno gentilissimo dottore e la ringrazio ancora per tanta cortesia.. le scrivo perchè è evidente che non ho potuto scrivere tutto sulla prima discussione. In realtà la mia preoccupazione costante è appunto quella di vedere muco( e quella mini traccia di sangue in un suo filamento).. ma se lei mi dice che avendo fatta la colonscopia completa lo scorso anno posso stare tranquillo, cercherò di sforzarmi nel pensarci meno. rispondendo adesso al caso B ovvero al problema dell'Hp, in realtà io ho fatto quest' anno due volte il test del soffio ed entrambe le volte era positivo. In entrambe le circostanze ho fatto altresi terapia antibiotica(assumendo 2 antibiotici e gastroprotettore rispettivamente per una settimana ed un mese e mezzo). Piu' precisamente la seconda volta il valore era 10 tanto che un medico dell'ospedale mi disse che non era strettamente necessario effettuare la cura(anche se l'ho fatta lo stesso). Tutto ciò in aprile; poi non ho più avuto modo di rifare il test per vedere se era positivo poichè ho iniziato una curetta a base di pantoprazolo gaviscon e levopraid per i disturbi che mi accompagnavano e che adesso vanno scemando.
Concludo e la ringrazio dicendole che sono due giorni che assumo V.s.l fermenti lattici e che stando alle apparenze( da ciò che i miei occhi vedono) le feci risultano più composte e il muco è notevolmente diminuito( ieri ne ho notato solo un piccolo filamento, questa mattina invece non ne ho visto).
Se vuole essere cosi gentile da consigliarmi ed eventualmente indirizzarmi glie ne sarei molto grato, naturalmente con tutti i limiti di una valutazione a distanza.
Ancora grazie!

[#7] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Il consiglio ulteriore è quello di valutare dopo la terapia se l'HP ancora persiste. In assenza di sintomi gastrici può attendere,nel caso questi compaiano forse può ripetere una gastroscopia con prelievo bioptico e quindi iniziare la terapia eradicante.Sappia che ne esistono diverse che il gastroenterologo potrà consigliarle.
Dr. Roberto Rossi