Utente 455XXX
Da circa un anno soffro di vari disturbi, dopo aver effettuato varie analisi non è stato possibile ricondurli a nessuna "malattia".
Il mio medico mi ha consigliato di effettare dei test sulle intolleranze alimentari, ma in merito non è affato informato e non sa dirmi dove rivolgermi ne che test effettuare.
Vorrei conoscere i test da effettuare per il controllo delle intolleranze, e se è possibile effettuarle anche presso il SSN.
Grazie.

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
il campo delle intolleranze alimentari è tra i più controversi della medicina, tanto che una consistente parte dei medici ne nega (o ne limita molto) la stessa esistenza.
Molti aspetti di queste situazioni sono stati oggetti di contesa tra medicina convenzionale e non convenzionale e sono stati elaborati diversi tipi di test per facilitare la diagnosi sia in un campo che nell'altro. Purtroppo l'aspetto comune che hanno tutti i tipi di test per le intolleranze alimentari è una scarsa sensibilità e una ancor più scarsa specificità: in definitiva, nella migliore delle ipotesi possono essere di ausilio parziale, ma non consentono di fare diagnosi certa. Gli unici aspetti di eccezione (quindi con validità scientifica notevole) sono i test per l'intolleranza al glutine e al lattosio.
Dunque, i molti sintomi frequentemente collegati alle intolleranze alimentari possono trovare la loro spiegazione molto spesso in disturbi dell'apparato digerente (utile una visita specialistica gastroenterologica), in disturbi della sfera emotivo-affettiva (utile un'indagine psicologica/psicosomatica), in aspetti non corretti dell'igiene di vita e/o dell'alimentazione.
Personalmente, considerando il notevole grado di soggettività espresso nei test, ma non escludendo la validità del supporto in mani esperte, propendo per i test di medicina non convenzionale: test chinesiologico, VEGA e medicina quantistica. Purtroppo non erogabili in SSN.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.