x

x

Bruciori di stomaco da mesi

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno ho 35 anni e da mesi ho forti bruciori di stomaco (da dicembre)
Compaiono prevalentemente dopo colazione ma anche durante il resto della giornata e talvolta di notte. In questi giorni ne soffro quasi ogni ora e sembrano aumentati ma nei giorni di Pasqua stavo molto meglio.
Raramente capita di non averli per almeno una giornata.
Il bruciore parte da sotto lo sterno (quasi sempre è li) e talvolta prende anche parti più superiori fin quasi alla gola. Piegandomi sembra aumentare... non sento però liquidi alla gola...
In questi giorni prendo malox e buscopan ma non fanno nulla. Provo sollievo bevendo in particolare il latte (ma dura poco). Talvolta il dolore passa anche alla schiena...
Tra gli altri sintomi quando ho questi dolori tendo ad avere tanta aria in pancia e mi viene da ruttare. Premesso che andrò dal medico martedì prossimo che posso avere?
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88

>> bruciore parte da sotto lo sterno (quasi sempre è li) e talvolta prende anche parti più superiori fin quasi alla gola. Piegandomi sembra aumentare <<

Gentilissimo,

lei descrive esattamente i sintomi del reflusso gastroesofageo. Deve parlarle con il suo medico per la prescrizione di una corretta terapia che deve comprendere principalmente degli antisecretivi a dose piena per almeno 60 gg. Il suo medico deciderà eventualmente, in base alla valutazione diretta dei sintomi, se effettuare prima della terapia un'esofago-gastro-dupdenoscopia.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie,

coincide tutto quindi? difficile che si tratti di ulcere o peggio?

Grazie ancora
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
I sintomi che ha riferito vengono definiti "tipici" del reflusso, mentre non ha altri sintomi che vengono definiti di "allarme".( come anemia, dimagramemento, disfagia, ecc.) che potrebbero far sospettare qualcosa di più serio.


Saluti

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno e grazie ancora.
Aggiungo anche senso di vomito (nausea) e pesantezza di stomaco. Cio pero avviene meno rispetto agli altri sintomi che sono invece quasi continui... grazie
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Sono questi sintomi dispeptici (cattiva digestione) che possono associarsi a quelli del reflusso. Si possono controllare con dei procinetici.

Saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno.
La aggiorno:
Il dottore mi ha dato delle medicine tra cui un protettore dello stomaco e dei protettivi anti reflusso. Inoltre ho fatto una lastraal fegato ma e stata evidenziata solo una piccola pallina di bile densa. Oltre a questo tanto gas in pancia. Ora a distanza di quasi un mese i sintomi sono cambiati: niente più bruciori ma semmai dolori allo stomaco esacerbati da movimenti o al tocco. I dolori si trovano un centimeteo sotto lo sterno a sinistra fino a 3 cm sotto. Se mi mi metto a toccare avverto una parte dolorosa. Ho solori cmq quasi sempre soprattutto la sera. Ma che ho?
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Si tratta di un iperalgesia cutanea che come sintomo isolato non alcun valore. A volte però può essere espressione di un dolore viscerale. Non c'è una terapia specifica se non quella di continuare con il trattamento antisecretivo nella speranza che tale disturbo possa risolversi.

Cordialmente


[#8]
dopo
Utente
Utente
Ancora.. i dolori continuano tra la bocca dello stomaco scendendo un po verso sinistra . La novitàe che da 4 giorni ho pure un nodo alla gola e mi sembra di far fatica a deglutirw. E come se avessi qualcosa di ruvido in un punto preciso della gola. Lo sento anche se non sto mangiando
[#9]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Gentilissimo.

il "nodo alla gola" molto spesso è su base ansiogena. Legga l'articolo allegato e mi dica la sua impressione. Personalmente, da tutti i sintomi che sta riferendo, credo l'ansia possa rappresentare il comune denominatore. Non pensa ?

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1459-il-nodo-alla-gola.html


Cordialmente

[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno.
Ad oggi ho ancora bruciori alla bocca dello stomaco e talvolta mi sembra salga un po... gavixon aiuta per un po ma poi spesso ritorna.
Il dolore alle volte e sordo e si accompagna a pesantezza. E il reflusso? Può causare danni peggiori visto che ormai ora l ho da un anno?
[#11]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Oltre all'antiacido, quali altri farmaci sta prendendo ?

[#12]
dopo
Utente
Utente
Ora nulla
[#13]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Allora sarebbe utile riprendere la terapia con IPP.

saluti
[#14]
dopo
Utente
Utente
La gastroscopia ha rilevato un ernia 3 cm scivolamento e una esofagia livello B.... niente di che immagino...
[#15]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Si tratta di un'esofagite erosiva che deve essere controllata con farmaci antisecretivi.

Saluti
[#16]
dopo
Utente
Utente
A distanza di un anno non migliora. OK lo scordo anno la gastroscopia ha evidenziato un ernia di 3 cm. Altri amici hanno l ernia ma non sono costretti a prendere 5/6 bustine di gaviscon per andare avanti... Io ho bruciori quasi costanti. Esiste una soluzione?
[#17]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Come le ho detto precedentemente, in presenza di un'esofagite erosiva e con sintomi evidenti, é indispensabile eseguire una terapia a dose piena con antisecretivi (IPP). Senza tale terapia non riuscirà a controllare il reflusso con i soli antiacidi.

Buon Anno.

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio