x

x

La sondina viene inserita nel naso

Buonasera,
finalmente ho accettato l'idea di fare una gastroscopia per risolvere i miei problemi di stomaco. I disturbi si sono fatti insopportabili e quindi devo agire. Il problema è che sono letteralmente terrorizzata da questo esame, al solo pensiero mi di blocca il respiro. Ho sentito che esiste una tecnica in cui la sondina viene inserita nel naso. Mi potreste illustrare nel dettaglio questa tecnica? Ci sono rischi? Si possono fare biopsie in questo modo? serve una ricetta specifica da parte del medico per questo tipo di gastroscopia?
Adesso io vivo a Roma e vorrei rivolgermi ad un centro privato. Mi sapete dire dove l'effettuano con la tecnica transnasale?
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Si tranquillizzi. Oggi la gastroscopia è un esame ben sopportato.

La gastroscopia tradizionale (ossia per bocca) viene eseguita dopo aver spruzzato un anestetico nel cavo orale e dopo aver praticato una sedazione generale con un farmaco somministrato per via endovenosa. L'esame da solo un moderato fastidio. Ovviamente la gastroscopia per via nasale è quasi del tutto indolore. A Roma ci sono molti centri che eseguono tale indagine anche con il SSN.

L'indagine, del tutto sovrapponibile alla gastroscopia tradizionale e consente di effettuare anche prelievi biotpici (indolori !). E' un esame di pochi minuti e ottimamente tollerato dai pazienti tanto che nel nostro Centro il 95% dei pazienti che devono eseguire la gastroscopia preferisce l'esame per via nasale.

Ne parli però con il suo medico per l'indicazione. A proposito quali sono i suoi disturbi ?

Per approfondire l'argomento al link troverà un articolo sulla Gastroscopia trans nasale:

http://www.endoscopiadigestiva.it/spaw2/uploads/files/gastroscopia_trans-nasale.pdf


Vada tranquilla !


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente,
indicare un centro significa far torto agli altri.

Per abolire gli inconvenienti della gastroscopia tradizionale (vomito, nausea, senso di soffocamento e somministrazione di farmaci) è stato realizzato un gastroscopio ultrasottile chiamato “trans-nasale”, che è arrivato ad avere un diametro esterno di 4,9 mm, contro i 9,8 mm del gastroscopio tradizionale.
Dopo aver soffiato il naso e, in alcuni casi, spruzzato nelle narici un decongestionante, si procede alla scelta della narice più idonea all’indagine.
La sedazione è il più delle volte superflua.


A Roma c'è tanta gente in gamba e vedrà che una volta fatto, non avrà più paura della gastroscopia.

Auguroni.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio