Utente
salve io sono fabrizio vivo in australia da 5 anni ed ho un problema grosso da 2 anni e mezzo con disturbi allo stomaco, ( aria nella pancia, e ogni tanto quando devo fare un grande respiro lo stesso viene mozzato a meta')tutto e' cominiciato con il catarro che non riesco ad espellere. premesso che ho provato di tutto cominciando con pastiglie per elimare il catarro fino a tutti gli esami che il medico australiano mi ha prescritto tipo xray, un altro esame che mi hanno fatto bere una bevanda bianca, esami del sangue etc.. ma niente non e'stato trovato il problema,credevo che dai sintomi descritti mi avrebbero fatto la gastroscopia ma il dottore gastrointerologo dell ospedale ha ritenuto di non doverla fare, e cosi'il gp mi ha prescritto un controllo al naso per vedere se avevo i polipi dietro il naso ma niente, insomma ho provato di tutto compreso farmaci tipo omeprazole e altri, ma niente ho ancora questo orribile problema, il catarro che tuttora non riesco ad espellere mi fa deglutirlo e con esso presumo che deglutisco anche aria. inoltre sono affetto da favismo che qui' in australia non conoscono per niente e cosi' dopo averlo studiato hanno pensato che dipendesse da quello per il fatto che sono allergico a molte cose allora mi hanno fatto fare l'esame per le allergie ma niente. adesso sono disperato con il problema che non riesco a risolvere ho persino provato i metodi naturali ma niente. per favore aiutatemi!!

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
per contenere il meteorismo (gas) può utilizzare del Simeticone.

Ovviamente sarebbe utile limitare la sua aerofagia (ingoiare aria).

Per quanto riguarda quello che lei chiama <<catarro>>,
sembrerebbe di capire che si tratti di muco nasale,
per quest'ultimo problema occorre la visita diretta (anche se a quanto pare ne ha giá fatte diverse)
per potersi orientare sul problema.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che un'accurata visita ORL potrebbe dirci qualcosa. E stata fatta ? Cosa è stato rilevato ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
si fatta una visita dall otorino che mi fatto inalare una medicina che mi faceva quasi venire da vomitare sopratutto il famoso catarro per poi infilarmi un telescopio nel naso per vedere se avevo i polipi cosi'come il gp gli aveva prescritto ma niente e'tutto a posto mi ha soltanto detto il mio naso per via di una operazione fatta quando ero 18 e'un pochino piccolo li sopra dove passa l'aria, ma io ho il problema del respiro mozzato anche quando respiro con la bocca, per quanto riguarda l aria che ingoio non lo faccio apposta e'che dopo un po che non riesco a sputare e come se sono forzato a deglutirlo e quindi con esso anche aria, insomma deglutisco molto di piu'per via del catarro, quando invece riesco a sputarlo e'di colore bianco densissimo ma sono riuscito a sputarlo solo poche ma poche volte circa 4 -5. ho preso qualche volta la medicina chiamata no gas che mi aiuta un pochino ma certamente non mi risolve il problema. vi chiedo davvero aiuto perche' non so piu'che fare. vi ringrazio tanto

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se lei afferma che il problema principale è il muco/ catarro e che poi è costretto a deglutire ( e quindi mandare giù anche dell'aria) lo specialista di riferimento non è il gastroenterologo ma l'otorino e/o pneumologo. Sinceramente non saprei come aiutarla.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo di dover sottolineare che il "catarro" di cui parla necessita di soluzioni non gastroenterologiche ma in altro ambito specialistico (ORL).

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
ma e'stato lo stesso otorino che dopo avermi visitato mi ha mandato dal gastroenterologo perche' lui non ha trovato niente che non va. il gastroenterologo mi ha dato un po di medicine che non hanno funzionato pero'. io ho spiegato tutto quello che ho detto a voi anche a tutti loro, il dottore gastro enterologo ha pensato che ci fosse qualcosa a che vedere con il favismo perche'leggendo qua'e la' sul web aveva trovato che oltre ad essere allergico ad alcuni alimenti e medicine sono allergico anche a qualche chimico e che quest'ultimo potrebbe farmi avere fame di aria ma io praticamente quando devo fare un grande respiro questo ultimoviene mozzato a meta' e devo riprovare finche non ci riesco e a volte sembra assurdo ma devo cercare di sbadigliare per riuscirci. vi ringrazio tanto

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il "catarro" a cosa è stato addebitato?

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
a niente in particolare, ho fatto anche la visita dal pneumologo che mi ha fatto respirare in unapparecchio per 1 ora ma niente tutto a posto, il problema piu'grande e'sicuramente il respiro, se avessi soltanto il catarro e l 'aria nello stomaco sarebbe magnifico, ma il problema grande e'il respiro. grazie ancora e vi prego abbiate pazienza con me ed aitatemi a trovare la cosa giusta da fare.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
sarà che ho difficoltà di comprensione, ma noto una contraddizione:

lei ha intitolato il consulto così:
<<Aria nella pancia che mi toglie il respiro>>,

ora dice
<<se avessi soltanto il catarro e l 'aria nello stomaco sarebbe magnifico, ma il problema piu'grande e'sicuramente il respiro>>,

delle due l'una:

o il problema più grande è gastroenterologico (= l' <<aria>>, come sembrava dal consulto), e per questo qualcosa le è stato consigliato,

oppure è il respiro, e per questo deve postare in pneumologia,

tenendo sempre ben presenti gli ovvi limiti del consulto a distanza.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
la ringrazio tanto ma credo di non essermi contradetto ovvero l'una non escule l'altra siccome l'altro dottore mi chiedeva qual'e'il problema piu'grande ed io ho risposto e forse le cose sono correlate, ma vabbe' quindi lei mi consiglia di prendere il simeticone, conosce qualche nome di medicina con questo prodotto in inglese?
grazie postero'anche in pneumologia anche se dal pneumologo sono andato ed era tutto ok. dall'otorino sono andato ed era tutto ok. dal gastro enterologo sono andato e non mi ha risolto il problema per il fastidio dell'aria nella pancia mi ha dato il nexium ed altre ma senza buoni risultati ma sopratutto nessuno ha mai capito niente da cosa viene e perche'ho il respiro cosi. grazie ancora

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non intendevo dire che l'una esclude l'altra,
ma che non era più così chiaro riguardo a quale delle due prevalesse sull'altra.

Comunque, il termine scientifico anglosassone di quanto chiedeva è: Simethicone.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Cerchi di postare la sua richiesta, mirata alle cause del catarro, nella sezione ORL.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
salve sono sempre io, e' possibile che dovrei fare la colon scopia e la gastroscopia?
perche' sono le uniche cose che non ho provato e ieri leggendo un depliant sul bowel cancer ho letto i sintomi che un paziente potrebbe avere ed io li ho e cioe: mancanza di respiro, dolore addominale, stanchezza, in bagno non regolarmente,e gas nello stomaco, allora premesso che ho fatto tutti gli esami sopraindicati e compreso quello della bevanda bianca che mi hanno fatto bere mentre mi scannerizzavano la pancia, che ancora non ho capito a cosa servisse ma che mi dissero che ora tutto ok, secondo voi sarebbe opportuno fare la colon scopia e la gastroscopia? comincio ad essere davvero preoccupato perche'non vedo mai la fine, e mi sono dimenticato di cosa vuol dire stare bene visto che sono circa due o tre anni che sto cosi'. vi ringrazio anticipatamente e cerhero'di postare il tutto in pneumologia. grazie

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Personalmente non vedo i motivi per una gastroscopia e colonscopia. In passato, da come descrive, avrà eseguito la radiografia del tubo digerente che sarà risultato negativo. Chieda, per gli altri disturbi in pneumologia e ne riparli eventualmente con il gastroenterologo per le problematiche digestive.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
premesso che ha tutto il diritto di informarsi e documentarsi,
ma tenga conto che, spesso, questa attenzione
si trasforma in (parecchia) tensione
se vissuta a fini di autodiagnosi.

La sua età e quanto racconta non fanno ravvedere indicazioni
all'indagine endoscopica.

Ad ogni modo deve farsi visitare dagli specialisti per le rispettive competenze.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente
vi ringazio tanto per le tempestive risposte ma io cerco di fare autodiagnosi perche'sono stato da tuti i dottori e dopo aver speso tempo e denaro il problema persiste ed e'quello che mi preoccupa, capisco la tensione ma dall'altra parte non so piu'cosa fare, ho fatto di tutto, eppure ancora sto cosi', allora pensavo di rivolgermi a voi medici italiani, in quanto sicuramente ne sapete di piu' del favismo( che potrebbe forse essere la causa) che qui ben pochi conoscono, e poi sono un po sfiduciato di questi dottori che non riescono a risolvermi il problema. Allora visto che adesso conoscete tutto quello che ho fatto e provato in passato, adesso cosa dovrei fare?
grazie ancora fabrizio

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo di averle consigliato del Simeticone,
che ovviamente non può risolverle tutti i problemi,
nè può ricorrere al consulto on-line come alternativa alla visita diretta,
presupposto imprescindibile,
come recitano le nostre linee guida.


Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008



>>allora pensavo di rivolgermi a voi medici italiani, in quanto sicuramente ne sapete di piu' del favismo (che potrebbe forse essere la causa) <<

Quello che non comprendo perchè parla di favismo, visto che non ha alcun sintomo di riferimento a questa malattia genetica.

http://www.g6pd.org/it/G6PDDeficiency/WhatIsIt.aspx

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente
perche' leggendo sul sito del favismo ho visto che uno dei sintomi potrebbe essere la fame di aria, e varie allergie a chimici, e visto che qui ne sanno poco e niente...
mi chiedevo se avevate qualche idea a riguardo. grazie.

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che il link che le ho inviato possa essere più che esaustivo di ogni nostro suggerimento.

Si tranquillizzi perchè non ci sono motivi per pensare al favismo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Anzichè cercare altre improbabili risposte
che possono solo aumentarle tensioni ed insicurezze,
si rilegga il nostro consulto,
troverà quel che le serve.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente
salve sono sempre io qui dall' australia e sono passati anni ma il problema ancora persiste, non posso credere che dovro' convivere con questo problema per il resto della mia vita, mi sono riletto tutto come lei suggeriva ma niente, ho provato il simeticone, mi aiuta con l' aria nella pancia ma non con la mancanza di respiro. eppure sono convinto che una soluzione ci sara' ma non so quale.
lo stomaco non lo sento in gran forma per via del aria, spesso sento il brum brum dello stomaco come se avessi fame ma in realta' non ho fame.
il problema grande e' sempre quello del respiro grande, che una volta su 3 viene mozzato.
possibile che non ci sia una medicina che possa provare ?
vi ringrazio ancora
ciao

[#23]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il meteorismo è un sintomo che può essere collegato a diverse problematiche, non escluse delle intolleranze (lattosio, glutine). E' difficile dare suggerimebti sul farmaco quando sarebbe utile approfondire, con visita diretta, la causa del disturbo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#24]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A distanza di 11 mesi è stato visitato (come consigliatole) da un medico?
Cosa le ha detto e/o consigliato?

<< mi aiuta con l' aria nella pancia ma non con la mancanza di respiro>>
il secondo sintomo, con i limiti di un consulto a distanza, potrebbe essere di origine ansiosa.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#25] dopo  
Utente
si ho visto un altro dottore che mi ha consigliato di ricominciare da capo,
rifacendo tutte le visite che ho gia fatto un ' anno fa, e sinceramente mi sono un po stufato sopratutto di spendere tanti soldi per nessun risultato; oltre al fatto che sono molto sfiduciato dei tanti dottori che mi hanno visitato qui' che mi hanno fatto fare mille visite diverse senza risolvere.
come faccio a sapere se sono diventato allergico al glutine o lattosio?
non credo che sia l' ansia visto che mi manca il respiro anche quando sono rilassato e in vacanza; ma visto che tanto le ho provate tutte... c'e' un farmaco che posso prendere contro l' ansia?
vi ringrazio molto.

[#26]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per l'intolleranza al glutine deve essere fatta la ricerca degli anticorpi specifici (EMA, AGA, anti-transglutaminasi ), mente per il lattosio deve procedere per il Breath test. Per una terapia di supporto per l'ansia deve essere il suo medico a indicarle il farmaco.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#27]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<il simeticone, mi aiuta con l' aria nella pancia ma non con la mancanza di respiro>>,
se nonostante la riduzione del meteorismo
continua ad avere <<mancanza di respiro>>,
ciò presuppone una visita diretta,
che ci è impossibile (chiaramente) effettuare,
per evidenziare se il problema è di natura organica o meno (= ansiogena).

Solo dopo visita diretta è possibile prescrivere farmaci ed appropriati dosaggi,
https://www.medicitalia.it/consulti/linee-guida-consulto-online/
pertanto ci è impossibile, attraverso i consulti online, surrogare la visita diretta.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#28] dopo  
Utente
salve sono ancora io vi scrivo per aggiornarvi che si ho perso fiducia nei dottori che non riescono a capire che cosa sia che mi procura questa mancanza di respiro.
ho letto molti articoli interessanti anche su questo sito in cui mi rispecchiavo un po' che mi facevano pensare di soffrire di ansia che di essere ipocondriaco e che questa poteva essere la causa del respiro mozzato, ma recentemente
MIO FIGLIO DI 5 ANNI HA COMINCIATO AD AVERE I STESSI SINTOMI!,
quando deve fare un respiro lungo a volte si porta le mani al petto e lo vedo che non riesce e mi dice che gli manca il respiro.
allora io capisco benissimo che la visita diretta non puo' essere sostituita, e capisco anche che posso essere un pochino ansioso e ipocondriaco ma vedere mio figlio di 5 anni con i stessi sintomi miei mi distrugge il cuore e mi fa essere molto ma molto sfiduciato nei dottori che mi hanno visitato che non hanno capito e risolto il problema.
mio figlio paolo di 5 anni ha anche una moccico perenne che gli fuoriesce dal naso, ed e' stato fatto visitare in italia ma il dottore specialista in orl disse che e' normale e che andra via quando avra 12 anni, ma io non posso credere che il bambino debba avere questo problema fino a quella eta', per non parlare del respiro che manca anche a lui adesso e che lo constinge a volte a dover riposare e non potere fare normale attivita' fisica per il quale tra l' altro e' molto bravo. io continuo a pensare che ci deve essere una spiegazione a tutto questo.