Utente
salve sono un ragazzo di 21 anni e vi volevo riproporre una mia problematica...e da molti mesi che presento una patina bianca sul dorso della lingua con secchezza del cavo orale... anche prima del sorgere di qst evento avevo e tuttora ho un mal di gola e qnd deglutisco sento un fastidioso rumore nelle orecchie...col passar del tempo la situazione si è aggravata anche perchè x mia sfortuna i dott nn hanno capito molto...prima carenza di vitamine poi micosi esclusa dal tampone poi reflusso gastro esof. anche esso escluso da una radiografia allo stomaco...la situazione è peggiorata quando una sera la mia lingua gia bianca e mlt arida si è gonfiata e ancora oggi nn conosco il motivo !! Ora sto seguendo una cura omeopatica che mi è stata data da un dott. il quale mi ha diagnosticato biofilm dei batteri e m ha detto che la presenza di qst patina giallastra è dovuta ad una cattiva alimentazione infatti è da 40 gg che nn mangio pane dolci farinacei e latticini in generale poichè il mio organismo è intossicato...volevo far notare che ad oggi i miei sintomi sono presenza di muco in bocca fastidiosissimo che mi rende la lingua appicicosa tanto che la mattina la lingua risulta attaccata al palato superi. (non so se sia saliva densa o muco ma cmq nn mi spiego il perchè), mal di gola , feci molli che si spezzano,e talvolta improvvisi mal di pancia al di sotto dell ombelico.Vorrei sapere cm mai qst muco in bocca puo darsi dipenda dal mal di gola ? e qst feci molli dipendono dal fatto che l intestino/stomaco sn ancora intossicati ? CONFIDO IN UNA VOSTRA RISPOSTA SPERANDO CHE QST TERAPIA CHE STO SEGUENDO SIA LA GIUSTA... GRAZIE IN ANTICIPO CORDIALI SALUTI

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Fra le cause della lingua bianca risulta molto frequente la cattiva alimentazione.

L'aspetto delle sue feci, oltre che a questo, potrebbe essere legato al colon irritabile.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
GRAZIE PER LA SUA PRONTA RISPOSTA DOTT. Quello che mi preme sapere di piu sarebbe se è normale questa presenza di muco in bocca e quindi è effetto della terapia se proviene dal mal di gola proprio perchè questa risulta la cosa piu fastidiosa in quanto nn sento la mia lingua libera e fluida cm dovrebbe essere ma attaccosa puo darsi anche che questa patina nn fa giungere saliva su tutta la lingua !!! VI RINGRAZIO NUOVAMENTE E LE PORGO I MIEI CORDIALI SALUTI.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
L'eccesso di muco/catarro in bocca può avere varia origine,

le cito quelle più comuni,
che vanno dalla faringite catarrale alla laringite da reflusso.

Inizialmente potrebbe essere utile una rinolaringoscopia a fibre ottiche da parte di uno Specialista.

Ne parli con il suo curante

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Sera dott. Quatraro la volevo aggiornare circa il mio stato attuale anche perchè la ritengo una persona che si mette a disposizione di coloro che ne hanno bisogno...
Dopo aver fatto una cura omeopatica senza grossi risultati per il reflusso gastroesofageo mi sono rivolto ad uno specialista otorinolaringoiatra per di piu professore, il quale dopo avermi visitato anche con un sondino con una telecamera fino alla gola ha detto chiaramente che si tratta di reflusso faringo-laringeo e mi ha prescritto oltre a un ipp. eso. da prendere mattina e sera, sciroppo contro reflusso, doccie nasali con rinowash e probiotici; tutto questo per 2 mesi . La sintomatologia devo dire è migliorata ora sn a circa 10 gg di cura e avevo una domanda da porle : quella produzione abbondante di muco che dalla gola raggiungeva la bocca dopo presa la prima compressa di ipp è diminuita abbastanza e ne sono rimasto meravigliato e soprattutto contento, ma come ha fatto una solo compressa a diminuire questo muco che nella cura omeopatica invece era sempre presente ? vorrei capirne di più ... tutto qui
La ringrazio per l attenzione e le auguro una buona serata
Cordialmente

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Sulla cura omeopatica preferisco non esprimermi in quanto argomento non appartenente alla medicina ufficiale e convenzionale che, personalmente, pratico;
posso solo dire che lei è testimone di una "non efficacia".

Quanto alla terapia antireflusso
lei aveva detto
<<reflusso gastro esof. anche esso escluso da una radiografia allo stomaco>>
ora invece
<<dopo avermi visitato anche con un sondino con una telecamera fino alla gola ha detto chiaramente che si tratta di reflusso faringo-laringeo>>.

Terrei a precisarle che, personalmente, non conosco il <<reflusso faringo-laringeo>>,

ma il reflusso gastro-esofageo che può lambire faringe e laringe, oltre che coinvolgere il cavo orale.

Altro elemento essenziale è che il Reflusso gastroesofageo è patologia che ricade nell'area specialistica di Gastroenterologia (infatti riguarda problematiche che insorgono nel distretto gastro-esofageo) e non ORL.

La terapia assegnatale è contro il reflusso gastro-esofageo,
che rimedia la "scialorrea" (ipersalivazione e mucorrea di pertinenza esofagea),
... anche se la rapidissima risoluzione (con una sola compressa) lascia perplessi nel comprendere <<come ha fatto una solo compressa a diminuire questo muco che nella cura omeopatica invece era sempre presente ?>>,

... ad ogni modo c'è da esserne soddisfatti ... buon per lei!

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Buona sera gentile dott. , le spiego un po meglio la situazione ... i raggi allo stomaco li feci molto tempo addietro circa un annetto fa quando ancora non avevo tutti i sintomi che mi ritrovo ora e come lei ben sa dai raggi non si capisce molto li feci perchè la gastroscopia la ritenevo invasiva...adesso i sintomi che avverto sono : sensazione di corpo estraneo in gola soprattutto quando parlo per molto tempo, gonfiore dopo i pasti e quando faccio sforzi sento come se qualcosa risalisse fino alla gola questo accade quando sono disteso oppure faccio palestra, orecchie ovattate che quando ingoio scricchiano, muco bianco in gola che mi ritrovo anche in bocca , scolo retronasale diagnosticato dall otorino e la lingua che ogni volta ce mangio qualcosa i detriti alimentari si annidano sul zona posteriore.
Sono a conoscenza che il reflusso e di pertinenza di un gastroenterologo ma sono andato da un orl il quale mi ha dato la terapia per 2 mesi e ha riscontrato edema infiammatorio della mucosa orofaringea ora dovrei andare a inizio mese prossimo per controllo questa e la terapia : lucen 20 mattina e sera , gastrotuss mattina cena e prima di dormire , probiotici e aerosol a 7 gg alterni.
Questa terapia la sto seguendo da circa un mese e ad oggi noto miglioramenti cioe minore quantita di muco e non avverto piu tanto quella pesantezza dopo i pranzi che mi faceva sentire il cibo in gola.Volevo sapere ma quanto tempo occorre ancora per normalizzare la situazione a livello della gola in base anche alla vostra esperienza in questo campo ?
La ringrazio per l attenzione e nel salutarla le porgo i miei sinceri auguri di un BUON 2013.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Quanto riferisce in effetti depone per un reflusso che come sa può correttamente diagnosticare e gestire un gastroenterologo,
meglio se ben certificato da un esame endoscopico.

Tempi e durata della terapia sono quanto mai variabili a seconda dell'entità del problema (ernia iatale, incontinenza, n° dei reflussi, etc.) che può variare a seconda dei pazienti.

Buon 2013 anche a lei
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore volevo domandarvi siccome domani devo fare la gastroscopia e sto assumendo lucen 20 mg devo interrompere o non fa nulla ai fini dell esame ?? Grazie per la risposta ...
Cordiali SALUTI

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Se deve ricercare anche l'Helicobacter deve sospendere il PPI almeno tre settimane prima.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Buona sera dott. Quatraro la ringrazio per la vostra attenzione dimostrata fino ad ora sempre al servizio di chi ne ha bisogno ... sab scorso ho fatto la gastro e questo è il referto : esofago regolare per decorso, calibro e caratteri della mucosa. Linea z a 40 cm dall AD. Cardias in sede, nettamente incontinente.Mucosa gastrica di aspetto finemente granuloso e diffusamente iperemica.Lago mucoso chiaro.Piloro,con normale cinesi.Nulla al bulbo e in D2. Diagnosi : Incontinenza cardiale. Gastropatia eritematoso-essudativa.
La cura che mi ha prescritto il gastroenterolo gran brava persona è Lucen 40 mg 2 volte al di assieme a domperidone 10 mg prima dei pasti, tutto questo per 3 mesi dopo dei quali ritornare a visita da lui . La cosa che piu mi reca fastidio e questo muco che arriva fino alla bocca e che il dott ha detto venire dall esofago dovuto al reflusso come reputa questa terapia? in base alle vostre conoscenze su per giu quanto tempo ci vorrebbe per alleviare i sintomi ? La ringrazio per la sua disponibilità e nel salutarla le augura una buona serata
Cordialmente
Alessandro

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
In genere dopo una settimana di terapia si avvertono i primi benefici.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it