x

x

Dopo colecistectomia all'ecografia risulta:

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

dopo colecistectomia all'ecografia risulta: "formazione liquida rotodenggiante a contenuto corpuscolato, di circa 1,8 cm di diametro".
Gradirei delle spiegazioni specifiche, se possibile, ed eventuali consigli. Grazie
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
E' difficile esprimere un parere al di fuori del contesto. Quanto tempo dopo? dove?che sintomi? mancano troppi dettagli.Prego

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
L'eco è stata fatta 3 giorni fa, a distanza di 40 giorni dall'intervento di colecistectomia, a Milano città diversa dal luogo dell'intervento. Nessun particolare sintomo in sede di addome. Se necessitano altri particolari sono a disposizione. ancora grazie nell'attesa della risposta
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
Puo' essere un reperto ecografico occasionale privo di significato clinico. Con 'dove' per la verità non intendevo in che città è stato fatto l' esame ma in che sede corporea è descritto il reperto.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie, si tratta di "formazione liquida rotodenggiante a contenuto corpuscolato, di circa 1,8 cm di diametro in zona colicistica". La risposta mi soddisfa e mi tranquillizza avendo pensato ad altro senza un supporto medico. Colgo l'occasione per porre un'altra questione: di recente ho fatto la gastroscopia con il seguente risultato:" piccola ernia iatale da scivolamento, gastrite cronica antrale". A questo proposito preciso: da molti anni assumo omeprazolo da 20 mg. giornalmente per una precedente diagnosi di "esogagite di I grado, picola ernia iatale deformazione della regione apicobulvare su base cicatriziale"; soffro di acidità ed eruttazione frequente. Gradirei sapere se le due questioni sono in relazioni e quali rimedi ( farmaci, dieta e/o altro) al momento e nel prosieguo. Un'ulteriore informazione: sono un soggetto iperteso in cura farmacologica. Grazie mille e corsiali saluti.
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
Non ho capito a quali due questione si riferisce: all' ernia iatale ed alla gastrite? in questo caso no ma la terapia appare adeguata. Prego
[#6]
dopo
Utente
Utente
se c'è relazione tra l'esito della colecistectomia e la questione dello stomaco in funzione delle cure da adottare: Va bene l'omeprazolo da 20 mg?
[#7]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
No. Si, mi sembra adeguata.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio